Volkswagen ID.Buzz, versione speciale per Star Wars

La casa tedesca, per celebrare la serie tv dedicata a Obi Wan-Kenobi, ha svelato due versioni speciali dedicate alla saga di Star Wars

Volkswagen ID.Buzz

Volkswagen ID.Buzz - Foto credits Volkswagen press

Volkswagen ID.Buzz, monovolume che ricalca le orme di uno dei modelli storici della casa tedesca, cambia vestito e per il lancio di “Obi-Wan Kenobi”, serie tv in onda da oggi su Disney+ e dedicata al maestro jedi mentore di Anakin e Luke Skywalker, svela due versione speciali dedicati uno alla luce dei cavalieri jedi e l’altro al lato oscuro che omaggia i sith.

Due modelli completamente diversi nella livrea con la versione “Light Side Edition” dedicata all’ID.Buzz per trasporto passeggeri, con la parte inferiore ispirato al beige della tunica di Obi-Wan Kenobi, mentre la cromatura lucida della parte superiore fa riferimento al design delle astronavi e dei droidi dell’universo di Star Wars. La linea blu sulla fiancata, invece, la stessa tinta dei cristalli, dei profili delle luci anteriori e dell’illuminazione del sottoscocca riprende invece la tonalità della spada laser del masetro jedi mentre a completare l’allestimento ci sono i loghi dell’Alleanza Ribelle, sistemati sui finestrini laterali e sui coprimozzi dei cerchi da 21″.

La versione dedicata alla forza oscura

La seconda versione, invece, è dominata da toni neri e rossi ed ispirata ai malvagi sith. Chiamata “Dark Side Edition” è dominata dal nero, colore dei sith e del costume di Darth Vader. Volkswagen ID.Buzz rappresenta l’erede diretto del mitico Bulli, il furgone anni ’60 tanto caro alla comunità hippy ma ora dotato di un powertrain completamente elettrico 150 kW (204 CV) e 310 Nm accoppiato all’asse posteriore e alimentato da un pacco batteria ioni di litio da 77 kWh reali (82 kWh nominali) che gli consente di percorrere oltre 400 km di autonomia.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti