Volkswagen Touareg: una Edition 20 per festeggiare due decenni del big SUV

Sarà disponibile da metà giugno su tutti i mercati con prezzi che partono da 77.530 euro per il V6 TDI da 231 CV.

Volkswagen Touareg Edition 20

Fonte VW

Era il 2002 quando Volkswagen decise di fare un passo importante entrando nel segmento emergente dei SUV di grandi dimensioni di livello premium. E abbiamo conosciuto la Volkswagen Touareg, oggi giunta alla terza generazione. UN SUV lunga quasi 5 metri, 488 cm per la precisione, larga 1 metro e 98 cm e alta 170 cm. Da allora, il SUV premium dell’azienda si è affermato saldamente nei rispettivi mercati ed è diventato un successo. Ne sono stati venduti oltreun milione di unità dalla sua uscita ad oggi, una cifra impressionante nel segmento C dei SUV.

E per festeggiare i 20 anni della Touareg la Casa di Wolfsburg ha presentato la Touareg “EDITION 20”. Un modello in edizione speciale che entrerà a far parte della famiglia di modelli SUV premium da metà giugno 2022 e presenta una gamma particolarmente ampia di equipaggiamenti esclusivi, tra cui un design esterno estremamente espressivo e un elegante pacchetto in pelle all’interno. Il modello in edizione speciale è già disponibile su ordinazione, con prezzi a partire da 77.530 euro (per V6 TDI da 170 kW/231 CV).

Dettagli distintivi per Volkswagen Touareg Edition 20

Volkswagen-Touareg Edition 20 ha dettagli distintivi
Fonte VW

La Touareg Edition 20 sarà disponibile nella nuova colorazione esclusiva Meloe Blue, accompagnata dagli altrettanto esclusivi cerchi Bogota da 20 pollici. Ancora, l’esterno si caratterizza per i vetri e il lunotto oscurati, le luci a LED posteriori in tinta rosso ciliegia e il badge “Edition 20” sul montante centrale. I passaruota e il diffusore sono in nero lucido.

L’esclusività della Volkswagen Touareg “EDITION 20” prosegue negli interni. Quando si sale a bordo del veicolo. C’è un rivestimento del pannello della soglia illuminato con il logo “EDITION 20”. 

Ci sono i pregiati sedili in pelle Savona nera con distintive cuciture a diamante e cuciture nel colore a contrasto Ceramique.

E il carattere sportivo è evidenziato da accenti rossi: le doppie cuciture (piping) perfettamente abbinate in Ceramique/Red si trovano sul cruscotto, sul volante e sui lati interni delle portiere. 

Volkswagen Touareg Edition 20 dettaglio cambio automatico
Fonte VW

La leva selettrice rivestita in pelle per il cambio automatico presenta il logo “EDITION 20”.

Motori benzina e diesel e c’è anche un ibrido

Quattro varianti di motore con potenza superiore. La nuova Volkswagen Touareg “EDITION 20” è offerta con quattro varianti di guida:

  • 3.0 V6 TDI da 170 kW (231 CV) con coppia di 500 Nm
  • 3.0 V6 TDI da 210 kW (286 CV) con coppia di 600 Nm
  • 250 kW (340 CV) 3.0 V6 TSI con coppia di 450 Nm
  • V6 TSI ibrida plug-in con potenza di sistema di 280 kW (381 CV) e coppia di 600 Nm

Tutti e quattro i motori trasmettono la loro potenza a un cambio a otto rapporti con sistema di trazione integrale. Ciò consente di trainare rimorchi frenati con un peso fino a 3,5 tonnellate.

Volkswagen Touareg, 20 anni di successi

Volkswagen-Touareg_Edition_20-2022-1280-05

Quando è stata introdotta nel 2002, la Touareg ha sorpreso con un motore V10 TDI da 5,0 litri e una coppia impressionante all’epoca di 750 Nm. La “Race Touareg” della Volkswagen Motorsport ha dominato il Rally Dakar per tre anni consecutivi dal 2009 al 2011.

Sono seguiti vari record mondiali di lunga distanza, come sull’autostrada Panamericana, dove è stata coperta una distanza fino a 23.000 chilometri in poco meno di dodici giorni. 

Nel 2006, la Touareg ha tirato fuori dal suo hangar un Boeing 747 del peso di 155 tonnellate e così facendo si è assicurata un altro record mondiale.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!