Volvo: obiettivo 800mila vendite globali nel 2021

Volvo punta ad un obiettivo ambizioso, ma non irraggiungibile, visto che ha già battuto il suo record storico del 2019, con oltre 700mila auto vendute nel 2021

Volvo

Foto Unsplash | Adam Cai

Volvo ha sicuramente degli obiettivi importanti da raggiungere in questi anni, dall’utilizzo dei dati in tempo reale per aumentare la sicurezza dei suoi veicoli al primo suv elettrico sul mercato entro il 2023. Insomma, tante ambizioni e un’ottima ripresa, come ha notato anche Hakan Samuelsoon.

Volvo al momento è a quota 770mila auto vendute

Il CEO di Volvo, infatti, ha dichiarato che la rapida ripreseadalla casa automobilistica dopo la pandemia la mette sulla strada giusta per raggiungere i record di vendita mondiali del 2019. Per il 2020 l’azienda svedese si era messa come obiettivo quello di raggiungere quota 800mila veicoli venduti nel mondo. Questo, causa pandemia, non è stato possibile.

Volto però si ben ripresa e l’obiettivo nel 2021 potrebbe non essere irraggiungibile. “In questo momento siamo a 770mila. Penso che finiremo il 2021 piuttosto vicini all’obiettivo che ci eravamo prefissati 10 anni fa”. Questo è quanto spiegato da Samuelsoon ad Automotive News Europe.

L’azienda ha battuto il suo record del 2019

Il CEO di Volvo, con questi numeri, fa riferito alle vendite di autovetture che riguardano la seconda metà del 2020 e il primo trimestre del 2021. In questo lasso di tempo, infatti, la casa automobilistica è riuscita a vendere 772.508 auto, andando così a battere il suo record storico di 705.452 del 2019.

Samuelsonn ha poi spiegato che sono state fatte delle previsioni, nel corso di questi anni, per capire quando Volvo avrebbe potuto toccare la cifra record di 800mila modelli venduti. Questo, secondo quanto emerso, sarebbe potuto capitare nel 2020, ma anche un anno prima o un anno dopo.

“Ora sembra che accadrà un anno dopo, ma abbiamo una buona ragione per questo: l’impatto della pandemia. Quindi non sono deluso” ha detto il CEO di Volvo. “Ad essere onesti è una grande crescita”.

Uno dei potenziali ostacoli, al momento, per il raggiungimento di questo importante traguardo, è la mancanza di chip in tutto il mondo. Samuelsson ha così confermato che ci potrebbe essere, a causa di questa mancanza, un taglio di alcuni programmi Volvo, visto che sono “più o meno nella stessa situazione di tutti gli altri”.

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.