Volvo XC40 Recharge, presentata la prima full electric del marchio svedese

#DEVA-ALT-TEXT# Volvo-XC-40-Recharge

Una svolta elettrica attesa quella in casa Volvo, forte di un piano che prevede cinque modelli a zero emissioni entro il 2025. L’esordio è per la Volvo XC40 Recharge, tutta in rosa per l’occasione dell’anteprima europea, sul palco del Volvo Studio di Milano. Il SUV compatto è la versione full electric dell’auto più popolare della casa che ha chiuso il 2019 con ben 140.000 vendite complessive.

Continua a leggere

Continua a leggere

La XC 40 Recharge P8, questo il nome completo, si basa sull’Architettura Modulare Compatta (CMA), ovvero l’avanzata piattaforma modulare per i veicoli sviluppata congiuntamente all’interno del Gruppo Geely(la società cinese a cui fa capo Volvo).

Volvo XC40 Recharge, le prestazioni

Per la sua prima auto a zero emisisoni Volvo ha scelto di puntare su soluzioni tecniche sofisticate e sulle alte prestazioni: la motricità è affidata a due motori elettrici, disposti sui due assali in modo da assicurare la trazione integrale, alimentati da un pacco batterie da 78 kWh, sufficienti a percorrere fino a 400 km con una ricarica completa. La potenza totale disponibile è di 408 Cv con prestazioni proporzionalmente elevate: 180 km/h di velocità massima e accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,9 secondi.

Continua a leggere

Continua a leggere

La batteria della XC 40

La batteria può essere ricaricata all’80% della capacità in 40 minuti utilizzando un dispositivo di ricarica rapida. E’ protetta da una “gabbia” di sicurezza formata da un telaio di alluminio estruso che è stata collocata al centro della carrozzeria, creando una zona deformabile attorno alla batteria stessa. La posizione centrale della batteria nel pianale della vettura, inoltre, crea un vantaggio abbassando il baricentro offrendo una maggiore protezione ai passeggeri in caso di ribaltamento. Nella sezione posteriore, poi, il propulsore elettrico è stato integrato nella struttura della carrozzeria per migliorare la distribuzione delle forze d’urto lontano dall’abitacolo in caso di impatto.

Si viaggia con Google

Il nuovo impianto di infotainment, basato sul sistema operativo Android, offre numerosi livelli di personalizzazione, maggiore intuitività e nuove tecnologie e servizi Google integrati, come ad esempio Google Assistant, Google Maps e Google Play Store. E’ inoltre in grado di ricevere più ampi aggiornamenti del software e del sistema operativo in modalità OTA (over the air).

La Volvo XC40 Recharge è anche la prima Volvo dotata della piattaforma di sensori Advanced Driver Assistance Systems (Adas) con software sviluppato da Zenuity, la joint venture tra Volvo e Veoneer. Un sistema di guida autonoma di livello due in pratica.

Continua a leggere

Continua a leggere

Quanto costa XC 40 Recharge?

In attesa di vederla in Italia (probabilmente all’inizio del 2021), XC 40 Recharge sarà commercializzata in una versione premium full optional a 59.600 euro. Successivamente arriverà una versione base acquistabile a circa 10-15 mila euro in meno. Ma probabilmente con batteria meno capiente e un solo motore elettrico. In alcuni mercati Volvo Cars ha aperto ufficialmente la campagna ordini riscontrando già l’interesse di decine di migliaia di consumatori.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere