vetri oscurati auto

Come oscurare vetri auto fai da te, con o senza pellicola: consigli e come fare

1 di 5

1 di 5

Oscurare i vetri dell’auto è un’operazione apparentemente semplice. Come spesso accade, l’apparenza può ingannare. E’ possibile in questo caso il fai da te, però ci vuole una certa abilità nei lavori manuali, oltre a tempo e pazienza. Cominciamo innanzitutto dalle premesse. Perché oscurare i vetri? Riservatezza, moda. C’è a chi piace credere di avere chissà quali segreti importanti da nascondere nella parte posteriore dell’abitacolo. Fa tanto limousine. E stare al volante di un’auto con i vetri oscurati fa tanto di autista. Perché ovviamente l’eventuale “pezzo grosso” è seduto dietro. Chissà perché poi un personaggio ricco e importante deve andare in giro su un’utilitaria, magari vecchia. Che non abbia i soldi per comprarsi una vera auto di lusso, con i veri vetri oscurati di serie e guidata da un vero autista, da lui pagato con un vero stipendio mensile? Mistero.
L’unico vantaggio tecnico, se la pellicola è di buona qualità e applicata correttamente, è un maggiore assorbimento dei raggi ultravioletti del sole, quindi abitacolo meno caldo. Cosa fare? Premesso che la cosa migliore sarebbe selezionare questo accessorio tra gli optional quando si acquista l’auto nuova, vediamo le alternative negli altri casi.

1 di 5

Pagina iniziale

1 di 5

Parole di Roberto Speranza

Da non perdere

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.