Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: cosí la Berlina italiana dichiara guerra alle tedesche

L’Alfa Romeo punta in alto con un nuovo gioiello, la Giulia Quadrifoglio di prossima generazione. Ecco come sarà la vettura.

Il marchio Alfa Romeo è uno di quelli che stanno vivendo un grande periodo di forma, in netta controtendenza con la crisi del settore automotive. La casa di Arese ha fatto affidamento al modello lanciato nel febbraio del 2022, ovvero la Tonale, per tornare a far registrare numeri importanti, e c’è da dire che le risposte non sono mancate.

Alfa Romeo Giulia arriva un nuovo gioiello
Alfa Romeo Giulia alla presentazione (ANSA) – Allaguida.it

La Tonale è stata realizzata anche per accendere il mercato del Biscione negli Stati Uniti d’America, ed i primi risultati sono stati molto positivi. In questa fase, la casa di proprietà del gruppo Stellantis si sta avvicinado alla transizione ecologica, ed entro il 2027 produrrà solo auto elettriche, che per il momento non sono ancora presenti nella gamma.

La prima Alfa Romeo elettrica arriverà il prossimo anno, e sarà il nuovo B-Suv di cui si è tanto chiacchierato negli ultimi tempi. In seguito, toccherà alla berlina Giulia ed al Suv Stelvio, che non offriranno versioni con motore a combustione al contrario del B-Suv sopracitato. Per ciò che riguarda la versione più estrema della Giulia, sono previste grosse novità.

Alfa Romeo, ecco come sarà la nuova Giulia Quadrifoglio

Le Alfa Romeo più affascinanti e prestazionali sono quelle che rientrano nel marchio Quadrifoglio, che quest’anno ha compiuto un secolo di vita. Nel 2024 arriveranno le ultime Giulia e Stelvio in versione Quadrifoglio dotate di motore a combustione. A tal proposito, oggi abbiamo deciso di proporvi un design immaginario che è stato realizzato da Kelsonik, che ha pubblicato il render del facelift sulla propria pagina Instagram.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio che meraviglia
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio render (Instagram) – Allaguida.it

Va detto che si tratta di un progetto dell’autore, nato dalla sua fantasia, e che il modello definitivo non sarà di certo questo, ma la sua bellezza meritava di essere raccontata. Secondo quanto pensato e realizzato da Kelsonik, la Giulia Quadrifoglio avrebbe dovuto avere dei fari più sottili e leggermente più spostati verso l’esterno, ed anche alcune modifiche più generali al proprio design, che comunque resta sempre eccezionale.

Anche nella parte posteriori Kelsonik ha pensato a delle differenze, con fari più tondeggianti ed, in generale, un look più aggressivo, senza però modificare le specifiche tecniche. L’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio continuerà a puntare su un motore V6 biturbo 2,9 litri da 520 cavalli, mentre negli Stati Uniti ne avrà 513. La velocità massima, sulla versione europea, sarà di ben 305 km/h, delle performance che, di solito, appartengono alle supercar vere e proprie. Questo modello vuole sfidare le tedesche, come la BMW M3 e tanti altri modelli di questo segmento.

Come detto, il modello definitivo sarà più simile alle Giulia del passato, in quello che sarà l’ultimissimo restyling della versione con motore termico. L’elettrico può piacere o meno, ma non ci sono dubbi sul fatto che abbia un potenziale pazzesco. Pensate che, per il modello ad emissioni zero che arriverà nel 2026, già si pensa ad una versione da 1.000 cavalli, che di sicuro attirerà moltissimi clienti. Nel frattempo, godiamoci questo render che fa già battere i cuori.

Impostazioni privacy