Auto ibride più economiche: classifica e foto al 2018

Il prezzo di acquisto delle auto ibride è ancora sensibilmente più alto rispetto alle versioni tradizionali. La nostra classifica auto ibride più economiche del 2018.

da , il

    Auto ibride più economiche: classifica e foto al 2018

    Iniziamo subito col dire che leAuto ibride più economiche 2018 su strada non sono in assoluto le più convenienti da acquistare se si valuta solo il prezzo d’acquisto iniziale. Sebbene le cose stiano lentamente cambiando a 20 anni di distanza dalla prima Toyota Prius, anche nel 2018 il prezzo di partenza delle auto ibride più economiche va spesso in contrasto con il concetto di convenienza e risparmio legato ai modelli ibridi. Gli ingenti investimenti fatti da alcuni costruttori nella ricerca e nello sviluppo di propulsori ibridi sono per lo più dedicati a modelli che garantiscono grossi margini di utile, come le premium tedesche, anche se specialmente dal mercato asiatico stanno finalmente arrivando proposte adatte a tutte le tasche, che riguardano citycar o generalmente modelli più economici. Non a caso l’ibrido sta cominciando a tirare, anche in Italia, da quando sul mercato sono arrivati modelli più accessibili come Hyundai Ioniq, Toyota Yaris, Suzuki Swift o Ignis. Uno dei vantaggi fondamentali di un’auto ibrida sta nel fatto che si risparmia molto carburante per via della loro autonomia in elettrico. Andiamo ora a scoprire leauto ibride più economichee la relativa classifica: come accennato, non si tratta delle auto più economiche in assoluto.

    10. BMW i3 REX

    Auto ibride più economiche BMW i3 REX

    La compatta elettrica premium di BMW nella sua ultima versione è ora disponibile con batteria agli ioni di litio da 94 Ah per 33 kWh e 300 km di autonomia (180 reali) nel ciclo di prova europeo (NEDC), che forniscono energia al motore elettrico da 170 CV. Autonomia reale che sale nella versione ibrida, dotata di range extender, di altri 150 Km. Il “Range Extender” è un secondo motore, bicilindrico a benzina da 647 centimetri cubi, che funziona da generatore. Il prezzo della BMW i3 REX è di 43.850 euro.

    9. Volkswagen Golf GTE

    Auto ibride più economiche Volkswagen Golf GTE

    In attesa dello sviluppo della gamma ID a basse emissioni, che nelle intenzioni del Gruppo dovrebbe fare da trampolino per raggiungere il traguardo di produzione di un milione di vetture all’anno entro il 2025, la proposta ibrida più accessibile di Volkswagen è rappresentata dalla Golf GTE. E’ equipaggiata con motore 1.4 turbo a iniezione diretta da 150 cavalli, abbinato ad un motore elettrico da 102 per una potenza combinata di di 204 cavalli. Percorre 62 chilometri con un litro, il prezzo parte da 39.250 euro.

    8. Mini Countryman S E All4

    Auto ibride più economiche Mini Countryman

    La prima Mini ibrida della storia è dotata di batterie con capacità di 7,6 kWh, che alimentano il motore elettrico da 88 CV, che si aggiungono ai 136 CV del motore a benzina tre cilindri 1.5, per un totale di 224 cv e 385 Nm di sistema. La Mini “alla spina” è in grado di percorrere 42 Km in sola modalità elettrica, il suo prezzo parte da 38.050 euro.

    7. Kia Niro Ibrida Plug-In

    Auto ibride più economiche Kia Niro

    La versione alla spina della Kia Niro sfrutta un sistema composto da un 1.6 benzina a ciclo Atkinson da 105 cv e 147 Nm, abbinato ad uno elettrico da 44 CV con pacco batterie da 8,9 kWh. E’ in grado di percorrere 58 Km in modalità elettrica, mentre il consumo medio indica 1,3 litri per 100 Km. Il prezzo è di 36.700 euro.

    6. Hyundai Ioniq Plug In Hybrid

    Auto ibride più economiche Hyundai Inoniq Hybrid

    La variante ibrida plug-in dell’affilata berlina di Seoul è spinta da un motore benzina 1.6 GDI da 105 cavalli e 150 Nm di coppia massima, che si sommano ai 61 CV del motore elettrico, con 170 Nm di coppia, per una potenza combinata di 141 cavalli. Di tutto rispetto sono i dati relativi ai consumi: fino a 63 km di autonomia in modalità totalmente elettrica, e un consumo (ciclo combinato NEDC) di 1,1 litri di carburante per 100 km. Il prezzo della Hyundai Ioniq Plug-in Hybrid parte da 33.750 euro.

    5. Renault Scenic Hybrid Assist

    Auto ibride più economiche Renaul Scenic

    La quarta generazione di Scenic è la prima ad affacciarsi sul panorama internazionale con una variante ibrida. Il sistema Mild-Hybrid è composto dal motore Diesel dCi 110 che si avvale di un motore elettrico da 13.5 CV ed una batteria da 48 V, in fase di spinta per contenere i consumi ed in rilascio per l’accumulo di energia. Consuma 3,6 litri in 100 Km ed il suo prezzo parte da 30.800 euro.

    4. Toyota C-HR

    Auto ibride più economiche  Toyota Chr

    Il SUV urbano di Toyota ha ereditato il sistema ibrido presente sulla Prius di ultima generazione, composto da un motore termico a ciclo Atkonson da 98 CV abbinato a due motori elettrici: uno da 72 Cavalli che aiuta il motore termico in fase di accelerazione, mentre il secondo fa da motorino di avviamento. La potenza combinata è di 122 cavalli. In città la Toyota C-HR consuma 6,3 litri per 100 Km. Il prezzo parte da 28.550 euro.

    3. Toyota Yaris

    Auto ibride più economiche Toyota Yaris

    L’auto che ha democratizzato il concetto di ibrido è ad oggi è l’unica nel segmento B a comprendere una variante Full Hybrid. La Toyota Yaris è spinta dal motore 1.5 VVT-I Hybrid a 4 cilindri da 100 cavalli e 111 Nm di coppia, raggiunge i 165 km/h di velocità massima e copre lo 0-100 km/h in 11,8 secondi. Il consumo medio dichiarato è di 3,3 l/100 km. Il prezzo è di 19.400 euro.

    2. Suzuki Swift Hybrid

    Auto ibride più economiche Suzuki Swift

    Un’altra Mild Hybrid sulla cresta dell’onda è la Suzuki Swift Hybrid dotata del motore benzina 1.0 da 112 cavalli, che si avvale dell’aiuto offerto da una batteria ausiliaria agli ioni di litio ed il motore elettrico da 2,5 CV in fase di spinta. La Swift Hybrid non ha quindi la trazione elettrica sulle ruote, ma un semplice “aiuto” elettrico al propulsore principale che spinge soprattutto in partenza, ottimizzando anche la funzione stop&start. Una soluzione che consente alla Swift di consumare, in condizioni di traffico estremo, solo 6,4 l/100 Km. Il suo prezzo parte da 18.900 euro.

    1. Suzuki Ignis Hybrid

    Auto ibride più economiche Suzuki Ignis

    La Suzuki Ignis ibrida è dotata di un generatore elettrico al posto dell’alternatore e del motorino d’avviamento che ricarica le sue batterie in frenata e contribuisce a garantirle una spinta più corposa coadiuvando il motore termico. Quest’ultimo è il 1.2 a benzina da 90 CV che garantisce 20 Km di percorrenza con un solo litro di benzina. Il prezzo della Suzuki Ignis parte 16.800 euro.