Neopatentati, i nuovi limiti per elettriche e ibride

Il decreto Infrastrutture in Italia introduce una nuova modifica alle disposizioni di legge che riguardano nel dettaglio i limiti previsti per i neopatentati

Ragazzo giovane che ha preso da poco la patente al volante di un'auto

Foto Shutterstock | pikselstock

I neopatentati, ossia coloro che hanno conseguito l’esame della patente di guida da meno di un anno, sono soggetti a dei limiti. Adesso, però, c’è una nuova regola che riguarda i cosiddetti neopatentati. Nei confronti dei veicoli elettrici o ibridi plug-in, infatti, si deve applicare unicamente il limite di potenza specifica riferita alla tara pari a 65 kW/t, e non anche quello generico del limite di potenza massima pari a 70 kW previsto per le auto che trova, invece, applicazione solo per i veicoli con motore termico.

A stabilirlo è stata una modifica introdotta con il cosiddetto decreto infrastrutture con una circolare del Ministero dell’interno che ha chiarito i dubbi in merito.

I nuovi limiti per le elettriche

Nel caso delle auto elettriche, infatti, il calcolo del rapporto tra potenza e tara fa riferimento ai kW riportati sulla carta di circolazione, rilevati come “media nel periodo di 30 minuti”. La stessa circolare del Ministero, inoltre, chiarisce come nei confronti dei veicoli elettrici o plug-in si deve applicare unicamente il limite di potenza specifica riferita alla tara pari a 65 kW/t, e non anche quello generico del limite di potenza massima pari a 70 kW previsto per i veicoli della categoria M1 (che sono le auto comuni), che trova, invece, applicazione solo per i veicoli con motore termico.

La presa di ricarica della BMW iX
La presa di ricarica della BMW iX – Foto credits BMW Press

Una decisione che spiazza visto che, potenzialmente, in questo modo anche un neopatentato potrebbe mettersi alla guida di una supercar elettrica, cosa che per le auto tradizionali non potrebbe fare. Probabile, quindi, che a breve posso arrivare una nuova circolare che chiarisca l’equivoco.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti