Decurtazione punti patente: quando scatta e la tabella delle penalità

Quando scatta la decurtazione dei punti della patente? Scopri la tabella delle penalità, come fare il saldo dei punti e come recuperarli in caso di perdita

decurtazione punti patente

Foto Shutterstock | di Nomad_Soul

La patente a punti è uno degli strumenti più temuti dagli automobilisti italiani. Acquisire o perdere crediti in base alla propria condotta al volante non è un gioco apprezzato da tutti. Introdotta per fare da deterrente ai comportamenti pericolosi, questo titolo di guida si fonda su un meccanismo premiale. Vediamo quindi cosa fa perdere punti sulla patente, come leggere la tabella decurtazione punti patente, fare il saldo e recuperare i punti persi.

Patente a punti: cos’è e come funziona

In vigore dal 2003, la patente a punti è stata ideata con l’obiettivo di aggiungere una sanzione a lungo termine (la perdita dei punti) a quella istantanea, rappresentata dalla multa. Quando si consegue il titolo di guida si parte da 20 punti, il massimo credito raggiungibile è 30. Se non si commettono infrazioni che comportano la decurtazione punti, si guadagnano due punti ogni due anni. Durante il periodo da neopatentati, ovvero nei primi tre anni dalla patente, si ottiene invece complessivamente un punto.

Quando avviene la decurtazione punti patente

La decurtazione punti patente avviene ogniqualvolta si incappa in una contravvenzione che preveda la loro perdita. All’atto della notifica viene segnalata l’avvenuta sottrazione al domicilio del soggetto interessato. In presenza di più violazioni contemporanee, che non comportino sospensione o revoca della patente, il massimo di punti decurtabili è fissato in 15.

Come perdere i punti e cosa succede se si resta a secco

Se si arriva a 0 punti sulla patente, bisogna fare la revisione della patente entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione. La comunicazione giunge al domicilio del titolare dopo che la decurtazione viene annotata nell’archivio nazionale. Nel periodo che intercorre tra l’azzeramento dei punti e la revisione della patente, il titolo di guida non viene sospeso e il titolare può continuare a circolare.

La revisione viene resa obbligatoria anche per chi commette un’infrazione punita con cinque punti di penalità, alla quale fanno seguito entro 12 mesi altre due infrazioni da cinque punti ciascuna. In ogni caso la recidività di un’infrazione, effettuata nel periodo da neopatentati, viene punita col doppio della penalità. Se si perdono tutti i punti bisogna sostenere un nuovo esame. Una volta superato, si “riparte” con 20 punti.

Come recuperare i punti

La buona condotta di guida permette di recuperare i punti della patente. Chi li ha persi, ma non è arrivato a quota 0, può recuperarli seguendo corsi presso autoscuole o soggetti autorizzati. Il credito massimo da riguadagnare è di 6 punti a fronte di 12 ore. Prevista, poi, una disciplina speciale per i conducenti professionali, ai quali è concesso recuperare 9 punti con 18 ore di corso. Oltre a questa possibilità, resta valida la regola per cui si riconquistano 2 punti ogni 2 anni qualora non si commettano infrazioni al Codice della Strada.

Leggi anche: controllo punti patente, come verificare il saldo

Decurtazione punti patente: la tabella delle penalità

In base all’infrazione commessa, si è soggetti alla sottrazione dei punti della patente. Detto di come avviene la comunicazione e quando si viene penalizzati, vediamo, adesso, nel dettaglio l’elenco delle condotte punite. Sono previste penalità da 1, 2, 3, 4, 5, 6, 8 e 10 punti, a seconda della gravità dell’infrazione. Vediamo nel dettaglio la suddivisione.

Decurtazione di 10 punti patente

La pena massima è prevista quando l’automobilista si rende colpevole di:

  • Superare i limiti di velocità di oltre 60 km/h
  • Circolare contromano nelle curve o sui dossi
  • Circolare contromano in condizioni di limitata visibilità o su strada divisa in carreggiate seprate
  • Sorpassare in situazioni gravi e pericolose, come in prossimità di curve, dossi o incroci
  • Fare inversione di marcia in autostrada o sulle strade extraurbane principali
  • Procedere contromano in autostrada o sulle strade extraurbane principali
  • Fare retromarcia in autostrada
  • Sorpassare veicoli fermi ai semafori, ai passaggi a livello o incolonnati. Tram o filobus fermi oppure veicoli a che a loro volta stanno già sorpassando
  • Trasportare materie pericolose senza autorizzazione o in violazione delle prescrizioni ministeriali
  • Inosservanza del rispetto di oltre il 20% del periodo di riposo giornaliero e del limite giornaliero dei tempi di guida per autisti di camion e autobus muniti di tachigrafo

Decurtazione di 8 punti patente

Si va incontro alla sottrazione di 8 punti in caso di:

  • Mancato rispetto della distanza di sicurezza che abbia causato un incidente con lesioni gravi
  • Comportamento irregolare o pericoloso nei paesaggi ingombrati e nelle strade di montagna, che abbia causato gravi lesioni a persone
  • Violazione dell’obbligo di precedenza ai pedoni
  • Inversione di marcia in prossimità o in corrispondenza degli incroci, delle curve e dei dossi
  • Violazione dell’obbligo di consentire al pedone in stato di invalidità o a bambini e anziani l’attraversamento di una strada

Decurtazione di 6 punti patente

Si perdono, invece, 6 punti in caso di:

  • Mancata osservanza dello stop
  • Violazione degli obblighi di comportamento ai passaggi a livello
  • Passaggio con semaforo rosso o in presenza di agente del traffico
  • Superamento dei limiti di velocità di oltre 40 km/h, ma non oltre i 60 km/h

Decurtazione di 5 punti patente

La perdita di 5 punti avviene a fronte di:

  • Violazione degli obblighi relativi alla precedenza
  • Mancato rispetto delle regole di sorpasso
  • Circolazione a velocità non commisurata alle particolari condizioni in cui si svolge la circolazione
  • Inosservanza delle distanze di sicurezza con conseguente collisione e gravi danni ai veicoli
  • Comportamento irregolare o pericoloso nei passaggi ingombrati e nelle strade di montagna, causando gravi danni a veicoli
  • Mancato allacciamento delle cinture del conducente e/o del trasportato minorenne
  • Mancato uso dei seggiolini per bambini
  • Conduzione di motociclo o motocarrozzetta senza casco, con casco irregolare oppure non allacciato
  • Trasporto di un altro passeggero su motociclo o motocarrozzetta senza casco, con casco irregolare o non allacciato
  • Alterazione del corretto uso delle cinture
  • Utilizzo di cuffie o apparecchi radiotelefoni durante la guida
  • Mancato utilizzo delle lenti da vista se prescritte
  • Circolazione con tasso alcolemico superiore a 0 g/l per conducenti di età inferiore ai 21 anni e neopatentati categoria B
  • Mancato rispetto di oltre il 10% del periodo minimo di riposo giornaliero per gli autisti di camion e autobus non necessitanti di tachigrafo o muniti di tachigrafo
  • Circolazione con tasso alcolemico non superiore a 0,5 g/l per conducenti per trasporti professionali di persone e di cose, di veicoli di massa superiore a 3,5 tonnellate, di veicoli con rimorchio MCPC superiore a 3,5 di autobus, autoarticolati e autosnodati
  • Mancato rispetto di oltre il 20% del periodo minimo di riposo giornaliero per gli autisti di camion e autobus muniti o non necessitanti di tachigrafo

Decurtazione di 4 punti patente

Si perdono quattro punti in caso di:

  • Circolazione contromano non in curva
  • Omissione di occupare la corsia più libera a destra, sulle strade con carreggiata a due o più corsie
  • Caduta o spargimento sulla carreggiata di materie viscide e infiammabili o che potrebbero causare pericolo
  • Trasporto di cose in eccedenza di carico superiore a 3 tonnellate o superiore al 30% della massa complessiva per i veicoli fino a 10 tonnellate
  • Trasporto di persone in sovrannumero su veicoli adibiti abusivamente a taxi o noleggio
  • Circolazione in autostrada con veicolo avente carico disordinato, non saldamente assicurato o suscettibile di dispersione perché non coperto adeguatamente
  • Trasporto di merci pericolose con eccedenza di carico rispetto al limite consentito
  • Violazione dell’obbligo di consentire al pedone attraversamento di una strada sprovvista di strisce pedonali
  • Mancato arresto della marcia a fronte di un incidente con soli danni a cose causato dal proprio comportamento

Decurtazione di 3 punti patente

La perdita di 3 punti avviene se l’automobilista incappa nell’errore di:

  • Superare i limiti di velocità di oltre 10 km/h e non oltre i 40 km/h
  • Non osservare le distanze di sicurezza nei confronti di determinate categorie di veicoli
  • Non osservare le distanze di sicurezza con conseguente collisione con soli danni a cose
  • Fare uso di fari abbaglianti in condizioni vietate
  • Mancato accertamento delle condizioni per effettuare un sorpasso
  • Non osservare le prescrizioni di sistemazione e segnalamento di carico sul veicolo
  • Omissioni delle cautele nel trasporto di carichi sporgenti
  • Trasporto cose con eccedenze di carico non superiori a 3 tonnellate, o al 30% della massa a pieno carico per veicoli sino a 10 T
  • Mancato rispetto di oltre il 10% del periodo minimo di riposo settimanale er gli autisti di camion e autobus non necessitanti o muniti di tachigrafo
  • Circolazione con autocarri adibiti a trasporto di veicoli, animali, container, macchine agricole o operatrici e balle di paglia e fieno con eccedenze consentite in altezza sulle strade larghe meno di 6,5 metri, oppure aventi opere di sottovia con franco libero superiore a 20 cm
  • Mancato rispetto degli obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti

Decurtazione di 2 punti patente

Questi sono, invece, tutti i casi che comportano la perdita di 2 punti:

  • Mancato rispetto della segnaletica, ad eccezione dei segnali di divieto di sosta e di fermata
  • Sorpasso a sinistra di un tram in fermata in sede stradale non riservata
  • Effettuare cambiamenti di direzione o di corsia per inversione di marcia oppure svolte senza osservare le prescrizioni imposte
  • Sosta nelle corsie riservate al transito degli autobus e veicoli su rotaia, negli spazi riservati a veicoli con persone invalide, in corrispondenza di rampe, scivoli o corridoi di transito
  • Sosta negli spazi riservati alla fermata degli autobus o dei taxi
  • Omettere di liberare la carreggiata o di segnalare ingombri provocati dal proprio veicolo
  • Trainare veicoli in avaria senza adeguata segnalazione o violando le altre prescrizioni
  • Omettere di segnalare il veicolo fermo sulla carreggiata, fuori dei centri abitati con l’apposito segnale di triangolo
  • Non utilizzare i dispositivi di protezione rifrangenti individuali
  • Trasportare cose in eccedenza di peso non superiore a 2 t. o al 20% della massa per veicoli sino a 10 tonnellate
  • Trasporto di materie pericolose senza osservare le prescrizioni ministeriali per la tutela dei conducenti o dell’equipaggio e la adeguata compilazione dei documenti di trasporto e delle istruzioni di sicurezza
  • Trasporto di persone in sovrannumero sulle autovetture
  • Mancato rispetto di oltre 10% il limite giornaliero massimo dei periodi di guida per gli autisti di camion e autobus muniti di tachigrafo; di oltre il 20% del limite settimanale massimo dei periodi di guida per gli autisti di camion e autobus muniti di tachigrafo; delle disposizioni relative alle interruzioni di guida per gli autisti di camion e autobus muniti di tachigrafo
  • Trainare veicoli, che non siano rimorchi, sulle carreggiate, sulle rampe, sugli svincoli, sulle aree di parcheggio di servizio e su ogni altra pertinenza delle autostrade
  • Violare le prescrizioni per la circolazione sulle autostrade e sulle superstrade
  • Violare le prescrizioni dei comportamenti durante la circolazione in autostrada o sulle superstrade
  • Non osservare gli obblighi previsti in caso di incidente, come la salvaguardia, la sicurezza della circolazione ed il mantenimento dello stato dei luoghi e delle tracce
  • In incidente con soli danni a cose non evitare intralcio alla circolazione e non fornire le proprie generalità

Decurtazione di 1 punto patente

Infine si va incontro alla pena minima e quindi a un solo punto in meno sulla patente in caso di:

  • Mancato utilizzo dei dispositivi di illuminazione o segnalazione visiva quando è prescritto
  • Uso improprio dei fari
  • Trasporto cose con eccedenza di carico non superiore ad una tonnellata o al 10% per veicoli fino a 10 T
  • Non avere ampia libertà di movimento nelle manovre
  • Trasportare persone in sovrannumero
  • Trasporto irregolarmente persone, animali e oggetti
  • Non osservare il 20% del limite settimanale massimo dei periodi di guida per autisti di camion e autobus muniti o non necessitanti di tachigrafo

Parole di Marco Ferri

Nasce come giornalista e vive di content marketing. Pubblicista dal 2010, già caporedattore allo sport per quotidiani regionali e direttore di testate online. Fatica sulle due ruote senza motore, si diverte come un bambino su quattro.