Fernando Alonso sorprende tutti i tifosi: avrebbe firmato per farlo

Fernando Alonso vive un periodo felice in Aston Martin, anche se ora l’auto è meno competitiva. Ecco cosa ha dichiarato lo spagnolo.

La stagione di Fernando Alonso è assolutamente positiva, con tanti podi conquistati ed una classifica che, allo stato attuale delle cose, lo vede al terzo posto, ovvero il primo degli altri dopo le due Red Bull di Max Verstappen e Sergio Perez. L’Aston Martin è la monoposto che è cresciuta più di tutti in questo campionato, anche se ora il periodo non è dei migliori.

Alonso parla della sua stagione
Alonso in conferenza stampa (ANSA) – Allaguida.it

In quel di Montreal ha debuttato un corposo pacchetto di aggiornamenti, che in Canada ha pagato, visto che lo spagnolo ha concluso in seconda piazza, la migliore di questa annata assieme a Monte-Carlo a livello di posizione finale. Tuttavia, in Spagna la verdona aveva faticato, ed è tornata in grossa difficoltà anche in Austria, pista che non si sposava benissimo con le caratteristiche di questa vettura.

Si sperava in una riscossa in quel di Silverstone, un tracciato che avrebbe dovuto dare una mano, ma la qualifica è stata molto deludente. Alonso è entrato in Q3 per la decima volta di fila, ma non è andato oltre un mesto nono posto, addirittura alle spalle della Williams di un eccezionale Alexander Albon. Lance Stroll è addirittura 11esimo ed ormai fatica ad accedere alla fase decisiva del sabato, a conferma di un momento di crisi per la squadra di Silverstone.

Il campione asturiano, nonostante tutto, può dirsi soddisfatto, perché nessuno si sarebbe atteso un passo in avanti così netto dell’Aston Martin, che nel 2021 e nel 2022 non aveva mai dato l’idea di poter essere competitiva. A questo punto, Fernando ha analizzato la qualifica e considerato tutti i lati positivi di questo inizio di esperienza con il team di Lawrence Stroll.

Alonso, ecco l’ammissione che tutti aspettavano

Fernando Alonso non avrà una domenica facile a Silverstone, visto che dovrà prendere il via dalla decima piazza. Tuttavia, l’Aston Martin si è sempre distinta per una buona gestione della gomma e per il proprio passo gara, cosa che potrà tornare utile. Il problema è rappresentato, oltre che da Ferrari e Mercedes, da una rinata McLaren, che con il nuovo pacchetto ha del tutto cambiato pelle ed ora è molto competitiva.

Fernando Alonso
Fernando Alonso in azione (ANSA) – Allaguida.it

Lando Norris ed Oscar Piastri hanno piazzato le loro vetture in seconda e terza posizione, i primi degli altri dopo l’alieno Max Verstappen, che con la sua Red Bull è su un’altra galassia. Nonostante una difficile posizione in griglia, Nando pensa positivo, e riflette su una sorta di record che ha toccato in questa stagione.

Ecco le parole di Alonso ai media a fine qualifica: “Nei fine settimana in cui siamo stati al top siamo saliti sul podio senza problemi, non sono preoccupato per questo momento. Se me lo avessero detto prima dell’inizio della stagione, avrei firmato per entrare in Q3 per ben dieci volte di fila. Anche in Austria sembrava che tutti dovessere andare più forte di noi, ma alla fine abbiamo fatto più punti degli altri“.

Impostazioni privacy