Ford ha annunciato la nascita del Ford Ion Park

Il nuovo centro presentato da Ford, servirà per accelerare la ricerca e lo sviluppo della tecnologia delle batterie e delle celle

logo ford

Foto Getty Images | Justin Sullivan

Ford ha annunciato ieri, martedì 27 aprile, la nascita di un nuovo centro globale di eccellenza dedicato alla produzione di batterie, il Ford Ion Park. Questo, come spiegato dall’azienda, servirà per accelerare la ricerca e lo sviluppo della tecnologia delle batterie e delle celle.

L’azienda, che ha quasi due decenni di esperienza nel settore delle batterie, ha scelto di creare un team di 150 esperti che si occupino di: sviluppo, ricerca, produzione, acquisto, qualità e finanziamento della tecnologia delle batterie. Questo per aiutare Ford ha produrre più rapidamente batterie e celle.

Ford: “Abbiamo bisogno di un futuro migliore, più accessibile e a zero emissioni”

“Stiamo già aumentando la produzione di veicoli completamente elettrici in tutto il mondo, poiché sempre più clienti sperimentano e desiderano beneficiare dei vantaggi del piacere di guida dei veicoli a zero emissioni”. A dirlo è Hau Thai-Tang, Product Platform and Operation Officier di Ford.

E ha aggiunto: “Investire di più in ricerca e sviluppo nell’ambito delle batterie ci aiuterà ad accelerare i processi che consentiranno di fornire ai nostri clienti un numero maggiore di veicoli elettrici a costi inferiori”.

Thai-Tang ha inoltre spiegato che Ford sta creando nuovi strumenti e soluzioni “di cui abbiamo bisogno per un futuro migliore, più accessibile e a zero emissioni. Stiamo modernizzando la capacità di sviluppo e assemblaggio delle batterie di Ford in modo da poter controllare meglio i costi e le variabili di produzione interne e ottimizzare la produzione in tutto il mondo con velocità e qualità”.

L’impegno dell’azienda per produrre veicoli totalmente elettrici entro il 2050

A guidare il team di Ford Ion Park sarà Anand Sankaran, che lavora per l’azienda da più di 30 anni e ha un pluriennale esperienza nel campo delle batterie. Inoltre, Sankaran detiene 32 brevetti USA in elettronica e tecnologie per veicoli ibridi, oltre ad essere membro dell’Institute of Electrical and Electronics Engineers.

“Il viaggio di Ford nell’elettrificazione è iniziato con l’Escape Hybrid nel 2004, il primo SUV ibrido al mondo, e continua ancora oggi, mosso dal desiderio di produrre veicoli senza compromessi per un mondo migliore” ha detto Sankaran.

Ford, quest’anno, ha annunciato il suo impegno a investire almeno 22 miliardi di dollari entro il 2025 per produrre veicoli connessi ed elettrificati. Questo, basandosi sui suoi punti di forza, a partire dalle versioni EV dei suoi modelli più noti.

Per quanto riguarda l’Europa, Ford passerà alla produzione di veicoli totalmente elettrici entro il 2030. Inoltre, ci sarà almeno una versione completamente elettrica o plug-in hybrid per ogni modello entro il 2024.

Parole di Benedetta Minoliti

Benedetta Minoliti, nata a Milano il 24 marzo 1993. Sono laureata in Lettere moderne all’Università degli Studi di Milano e diplomata presso la Scuola di Giornalismo dell’Università Cattolica di Milano. Non esco mai di casa senza le cuffie, ascolterei la musica anche mentre dormo e adoro scattare polaroid. Collaboro con AlaNews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.