Guida sulla neve: consigli e raccomandazioni per farlo in totale sicurezza

Una forte nevicata può rendere difficoltoso mettersi al volante. Per evitare di farci prendere la panico, basta essere preparati e prestare attenzione

Guida sulla neve

Foto Unspalsh | Giorgio Trovato

Quando si guida sulla neve o sul ghiaccio serve assoluta prudenza e attenzione. Infatti, oltre alla minor aderenza al suolo, uno dei rischi è una visibilità ridotta o compromessa. Per questo bisogna attrezzarsi e assicurarsi di potersi spostare in sicurezza.

Il segreto è attrezzarsi per tempo e non farsi cogliere impreparati, anche se si vive in una zona in cui nevica raramente. Infatti, sapere come comportarsi e come gestire il veicolo sono aspetti fondamentali per non farsi prendere dal panico in caso di difficoltà.

Consigli per la guida sulla neve

Evitare il più possibile di utilizzare l’auto in caso di neve è sempre l’opzione migliore, soprattutto se il manto stradale è ricoperto da diversi centimetri. In caso in ghiaccio poi potrebbe essere ancora più pericoloso: meglio fermarsi o non usare l’auto.

Ma se dobbiamo necessariamente sposarci, meglio seguire questi accorgimenti per una guida sulla neve sicura.

Sapere come montale le catene

Le gomme da neve sono obbligatorie dal 15 novembre al 15 aprile, altrimenti vanno portate sempre con se in quel periodo le catene da montare in caso di necessità. Quest’ultime, si evita il più possibile di applicarle e anzi, si tende ad averle con sé senza sapere effettivamente come utilizzarle e se sono adatte alle nostre ruote.

Le catene sono una misura estrema, da utilizzare solo quando la neve è davvero tantissima e c’è bisogno di maggior grip, magari nel caso in cui si montino gomme all seasons M+S, altrimenti meglio affidarsi agli pneumatici invernali per non rovinare manto stradale e la ruota stessa. Se la situazione lo richiedere, bisogna stendere le catene a terra, passarci sopra, quindi chiuderle. Vanno montate solo sulle ruote relative alla trazione.

Assicurarsi una buona visibilità

Pulire non solo il parabrezza ma tutti i finestrini e gli specchietti esteriori è imprescindibile. Con una scopa o una paletta, rimuovere tutta la neve che circonda e ricopre l’auto, anche sul tetto così da evitare che crolli in avanti alla prima frenata o sciogliendosi copra il parabrezza. In caso di ghiaccio, optare per uno spray apposito.

Onde evitare appannamenti e per favorire che si sciolgano gli ultimi residui, impostare il climatizzatore dell’auto in modo che si scaldi adeguatamente l’abitacolo, anche per il confort dei passeggeri.

Partenza e guida in piano: movimenti morbidi e fluidi

In caso di neve, la guida alla quale siamo abituati subisce alcuni cambiamenti. Innanzi tutto, se si ha il cambio manuale, per la partenza è consigliato inserire la seconda marcia, questo per evitare che le ruote slittino sul terreno scivoloso. Una volta che si è in viaggio, mantenere una marcia alta e una velocità costante, senza accelerazioni e frenate brusche che potrebbero far perdere aderenza al veicolo. Per decelerare, utilizzare, sempre in caso di cambio manuale, il freno a motore, ovviamente in maniera molto dolce.

Curve e ostacoli vanno affrontati con largo anticipo, per questo bisogna mantenere rispetto agli altri veicoli un’ampia distanza di sicurezza (almeno il doppio del solito) e procedere a una velocità ridotta: con le catene il limite è di 50 km/h. Gli incroci sono uno dei punti più critici, poiché non possiamo conoscere lo stato delle altre auto e la preparazione dei guidatori, quindi sempre meglio arrivare molto lenti e dare la precedenza, evitando impatti e scontri. In generale, prestare sempre moltissima attenzione alle altre auto e prevedere i loro movimenti.

Un altro consiglio è quello di non incanalarsi nei binari creati dalle altre auto che ci hanno preceduto. Seppur la strada sia maggiormente pulita laddove battuta, seguire le tracce degli altri ci immetterà su un terreno dal quale sarà difficile divincolarsi in caso si ostacoli improvvisi.

Come affrontare la salita

In salita, è importante non perdere velocità. Infatti, fermarsi potrebbe costituire un problema poiché la ripartenza potrebbe essere alquanto difficoltosa.

Anche in questo caso, è da preferire il freno a motore e in generale continuare ad accelerare in maniera dolce e graduale anche se le ruote slittano: il sistema di controllo Esp aiuterà a mantenere saldo il veicolo.

Attenzione alla discesa

In discesa il rischio è quello di prendere velocità, quindi bisogna essere ancora più prudenti, senza farsi prendere dal panico.

Anche in questo caso, evitare di frenare optando per un gioco di marce e frizione. Se si deve affrontare una curva, decelerare con largo anticipo visto che gli spazi di frenata raddoppiano sulla neve e frenare esclusivamente quando le ruote sono dritte.

Se si ha il cambio automatico, disattivarlo: l’auto interpreterà l’aumento di velocità aumentando la marcia, quando invece è meglio mantenersi su quelle basse. Per evitare rischi, meglio guidare con il cambio manuale.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.