Hyundai, in futuro le auto si apriranno con l'iride

La casa coreana ha depositato un brevetto per un sistema di autenticazione tramite iride che consentirebbe l'avvio dell'auto

Gli interni di Hyundai Prophecy

Gli interni di Hyundai Prophecy - Foto credits Hyundai press

Il futuro dell’auto è sempre più tecnologico. Non c’è solo la guida autonoma, infatti, a mostrare i progressi compiuti dal mondo a quattro ruote, ma anche le diverse applicazioni che le case stanno mettendo in atto per rendere la vita dei conducenti sempre più semplice. In questo senso una delle più attive è Hyundai con la casa coreana che ha depositato un brevetto presso lo United States Patent and Trademark Office (USPTO) che riguarda un sistema di autenticazione tramite iride, sviluppato appositamente per le auto, che consentirebbe di verificare l’identità del guidatore permettendo così l’avvio del veicolo.

Brevettato un sistema per verificare l’identità del guidatore

Un sistema, quello di autenticazione tramite iride brevettato da Hyundai, che permetterebbe di mandare in pensione la cara vecchia chiave, sostituita dall’iride. Il sistema di identificazione biometrica, inoltre, consentirà di impostare automaticamente le posizioni di sedile e volante in base alle preferenze del guidatore. La casa coreana, inoltre, propone già un sistema simile attraverso la Genesis GV70, ma in quel caso la vettura può essere sbloccata tramite lo smartphone e avviata con l’impronta digitale.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti