Maserati MC20 GT2, il Tridente scende in pista

La casa italiana ha presentato il suo nuovo modello destinato a partecipare dal 2023 al Campionato Fanatec GT2 European Series

Maserti MC20 GT2

Maserti MC20 GT2 - Foto credits Maserati press

Maserati continua a puntare tutto sulla velocità.  A pochi giorni dall’annuncio della supercar Project24 basata sulla MC20 stradale, la casa del Tridente ha svelato la nuova variante da corsa – chiamata Maserati MC20 GT2 – destinata a partecipare dal 2023 al Campionato Fanatec GT2 European Series

La nuova vettura, che parte dalla MC20 di serie, dedicata alle gare in circuito come si evince a partire dagli esterni, dove gran parte della carrozzeria è stata ridisegnata, concentrandosi sull’aerodinamica e sul raffreddamento della meccanica. Nella zona anteriore ci sono un grosso splitter in fibra di carbonio, un cofano con ampi sfoghi d’aria e grandi feritoie sui parafanghi mentre al posteriore completamente in fibra di carbonio si possono notare doppi tubi di scarico e un estrattore decisamente più grande rispetto alla versione originale. A completare l’allestimento poi cerchi in alluminio da 18” e una generosa presa d’aria sul tetto.

Vocazione sportiva per la nuova Maserati

Anche gli interni hanno una vocazione chiaramente racing: è stato aggiunto un roll-bar omologato FIA per una maggiore sicurezza, mentre pedaliera e piantone dello sterzo sono regolabili, con il sedile avvolgente che invece è fisso e dotato di cinture a sei punti. Ci sono anche un volante multifunzione in fibra di carbonio, l’aria condizionata, l’ABS regolabile e il controllo di trazione, oltre a un sistema di acquisizione dati. 

Nessuna informazione, invece, è stata rivelata sul motore Nettuno biturbo V6 a carter secco da 3,0 litri che sulla MC20 di serie eroga 630 CV in quanto il prototipo è ancora in fase di sviluppo. Maserati, dunque, torna alle corse scendendo di nuovo in pista nel 2023 quando la nuova vettura sarà impegnati nei campionati di velocità, in attesa di una futura partecipazione anche alla Formula E, il mondiale dedicato alle auto elettriche.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti