Mazda MX-5 2022, l'icona delle roadster si aggiorna ed evolve ulteriormente

Allestimento arricchito e importanti dotazioni hi-tech per ottimizzare la guida

Mazda MX-5 2022

Fonte Mazda

Mazda MX-5 aggiorna la quarta generazione al debutto nel 2015 secondo il consueto principio del marchio di Hiroshima che prevede un costante rinnovamento ai propri modelli.

Dopo l’aggiornamento dell’iconica roadster del 2021 arriva ora la versione 2022, che fa il suo debutto sul mercato italiano, e mantiene il carattere inconfondibile della MX-5, caratterizzata da alcuni affinamenti di prodotto che rendono ancora più profondo il suo leggendario piacere di guida.

Mazda MX-5 Soft top

La Mazda MX-5 2022, sarà disponibile sia in versione Soft Top con tetto in tela ad azionamento manuale, sia con carrozzeria RF (Retractable Fastback) con tetto rigido a scomparsa e presenta nuovi colori.

L’elegante Platinum Quartz per gli esterni e per gli interni l’inedita pelle nappa in Terracotta Brown che crea un’atmosfera ancora più avvolgente. Per quanto riguarda la capote della versione Soft Top, si aggiunge alla tela nera e alla colorazione Burgundy Red, un bellissimo Blue per chi ricerca maggiore raffinatezza.

Mazda MX-5 2022, aumenta il comparto tecnologico

Mazda Mx-5 2022

A livello di dotazioni di sicurezza e precisione di guida la Mazda MX-5 2022 segna un deciso passo in avanti grazie alla nuova tecnologia Kinematic Posture Control (KPC), di serie su tutti i modelli.

Il KPC esalta le prestazioni delle sospensioni multilink posteriori della MX-5, la cui struttura è stata progettata per ridurre rollio e beccheggio e mantenere piatta la vettura nei transitori e nei bruschi trasferimenti di carico tipici della guida più sportiva .

Mazda MX-5 2022 in strada

Il sistema, quando la MX-5 percorre una curva, in particolare alle velocità più elevate, frena leggermente la ruota posteriore interna per aumentare l’effetto “anti-sollevamento” del retrotreno, riducendo così il rollio e stabilizzando la vettura in un assetto piatto che tiene incollata l’auto alla strada.

Il KPC, nella guida più impegnata su strade tortuose, riconosce in tempo reale la differenza di velocità tra le ruote posteriori e reagisce aumentando il livello di intervento quanto basta per affinare la risposta del retrotreno e stabilizzare la vettura.

Mazda MX-5 2022 vista alta

L’esperienza di guida con il Kinematic Posture Control diventa quindi più coinvolgente, aumentando la reattività della vettura, esaltandone ancora di più lo spirito Jinba Ittai, ossia quella sensazione di perfetta unione tra uomo e macchina della quale la roadster di Hiroshima rappresenta il manifesto da più di 30 anni.

Presenti le tecnologie di sicurezza attiva i-Activsense che comprendono la frenata di emergenza in città anteriore e posteriore (SCBS e SCBS-R), il monitoraggio degli angoli ciechi (BSM), il sistema di rilevamento della fatica del guidatore (DAA) e i fari LED a matrice adattiva (ALH).

Motori, prezzi e allestimenti

Mazda MX-5 2022 interni

Mazda MX-5 2022 viene proposta in due allestimenti:

  • Exceed (motorizzazione 1.5);
  • Sport (equipaggiata con l’unità 2.0).

La Mazda MX-5 2022 dispone quindi delle note unità quattro cilindri a benzina Skyactiv-G 1.5 da 132 CV e Skyactiv-G 2.0 da 184 CV dotate di cambio manuale a 6 rapporti che consentono elevate prestazioni (accelerazione 0-100 km/h rispettivamente in 8,3” e 6,5” per la Soft Top e 6,8” per la RF) nel pieno rispetto della normativa antinquinamento Euro6d.

Entrambe le motorizzazioni sono dotato anche di i-Eloop, un sistema di recupero dell’energia in frenata che aumenta considerevolmente l’efficienza del motore.

Mazda MX-5 frontale
Fonte Mazda

Prezzi? Il listino è compreso tra i 32.100 euro e i 35.750 euro per la versione Soft Top, e 38.250 euro. Per la versione Hard Top RF – Retractable Fastback – presente in gamma solo nella motorizzazione più potente e nell’allestimento Sport. La disponibilità in concessionaria delle vetture è prevista nel mese di marzo 2022.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!