Nissan a Sunderland: in arrivo una gigafactory e un nuovo crossover

La casa automobilistica giapponese investirà 1 miliardo di sterline nell'implementazione dello stabilimento inglese di Sunderland

logo nissan

Foto Unsplash | John Cameron

Nissan non ha alcuna intenzione di abbandonare lo stabilimento inglese di Sunderland, anzi lo vuole rilanciare. Lo conferma un significativo investimento da 1 miliardo di sterline destinato a questo sito produttivo, che punta a diventare il centro focale in Europa della strategia di crescita della casa automobilistica giapponese.

Nissan punta sullo stabilimento inglese di Sunderland

La casa automobilistica vuole trasformare lo stabilimento in un maxi hub per la produzione di auto elettriche, oltre a inaugurare una nuova fabbrica per le batterie, all’insegna di una produzione sostenibile e alimentata da energia rinnovabile. Il piano di sviluppo è frutto della collaborazione tra Nissan, Envision AESC e il comune di Sunderland, con una importante ricaduta anche sul piano occupazionale. L’iniziativa prevede infatti circa 900 nuovi posti di lavoro attraverso Nissan e 750 con Envision AESC.

Leggi anche: NISSAN COSTRETTA A SOSPENDERE LA PRODUZIONE NEL REGNO UNITO

Nuovo crossover in arrivo

Ma le novità non finiscono qua. Il costruttore investirà 423 milioni di sterline per produrre all’interno dello stabilimento inglese un crossover elettrico di nuova generazione. Attualmente, non sono ancora stati svelati i dettagli di questa autovettura, se non che verrà costruita a partire dalla piattaforma CMF-EV e che avrà dimensioni ridotte rispetto alla Ariya. Presso lo stabilimento di Sunderland, verranno prodotte fino a 100 mila unità all’anno, ma è ancora presto per ipotizzare quando la vettura sbarcherà sul mercato.

Una gigafactory da 25 GWh nel 2030

La Envision AESC investirà 450 milioni di sterline per costruire una Gigafactory nell’International Advanced Manufacturing Park (IAMP) accanto all’impianto di Sunderland. La fabbrica sarà alimentata solamente da energia rinnovabile e avrà una capacità pari a 9 GWh che arriverà a 25 GWh nel 2030. Le celle prodotte avranno una densità energetica superiore del 30%, garantendo una maggiore autonomia ai veicoli in produzione.

Leggi anche: NISSAN VUOLE FORSE COSTRUIRE UNA GIGAFACTORY NEL REGNO UNITO

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.