Novità punti della patente: addio moduli cartacei, ora la procedura sarà online

Sarà Verona la prima città in cui si utilizzerà questo sistema digitale per velocizzare la burocrazia ed evitare errori

Un uomo mostra la sua patente di guida

Foto Shutterstock | di Andrey_Popov

Il futuro è sempre più digitale e meno cartaceo, anche per quanto riguarda i punti della patente. Infatti, parte oggi da Verona l’esperimento che prevede l’aggiornamento online della procedura in caso di decurtazione a seguito di infrazioni.

Una volta che l’automobilista avrà ricevuto il verbale, non sarà più necessario dover stampare e compilare moduli con i dati richiesti, ma dovrà inserire tutti i dati richiesti sul sito del comune di Verona nella sezione apposita. Per accedere è necessario lo spid.

Punti della patente: la procedura online per evitare errori o falle

Con questo nuovo sistema, la burocrazia sarà più veloce e sicura, infatti sarà più facile controllare i dati ed evitare falle.

Non sarà più quindi necessario inserire manualmente le voci richieste da parte del sanzionato, informazioni poi da verificare per poi essere inviate alla motorizzazione civile. Ora tutto è elettronico, a partire dalla compilazione die moduli: il sistema Giano mette in comunicazione anagrafe e Pubblico Registro Automobilistico, in questo che tutte le voci e i campi coincidano e siano corrette. Solo quando tutto sarà controllato e approvato, i moduli saranno inviati alla motorizzazione civile che registrerà e aggiornerà la situazione.

Questa nuova trafila, oltre a non utilizzare supporti materiali con conseguente risparmio di carta, serve a evitare che vi siano falle, sviste o errori nei vari passaggi, evitando così eventuali aggiri delle regole.

Infatti, capita che alcuni automobilisti, quando bisogna fornire le informazioni relative a chi era effettivamente alla guida nel momento della dell’infrazione, tentino di dare informazioni fallaci o non propriamente corrette: ora sarà sostanzialmente impossibile “fregare” il sistema.

Verona fa da apripista a una nuova pratica che poi verrà adottata man mano da tutta Italia per evitare false autocertificazioni, velocizzare il sistema e garantire un servizio pubblico più preciso ed efficace.

Parole di Carlotta Tosoni

"Una cosa bella è una gioia per sempre" diceva John Keats. Provo ad applicare questi versi nella pratica cercando e studiando tutto ciò che è esteticamente e intellettualmente interessante. Infatti arte, bellezza e comunicazione sono sempre stati la mia guida nello studio, nel lavoro e nella vita: ricercare contenuti validi da esprimere in maniera piacevole e da comunicare efficacemente. Solo così si può provare a cambiare le cose. La mia formazione è stata economica e artistica, la scrittura il mio mezzo preferito per raccontare il mondo, le mie passioni la storia dell’arte, il beauty, lo sport. Dal 2020, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection.