Nuova Honda CR-V 2018: al Salone di Ginevra 2018 debutta la versione europea

Al Salone di Ginevra 2018 debutterà la versione europea della nuova Honda CR-V, che dice addio al motore diesel in favore di una versione ibrida

da , il

    Oltre alla tradizionale carrellata di sportive e berline dalla cavalleria pesante, la prossima edizione del Salone di Ginevra 2018 darà i natali alla versione europea dell’iconica Honda CR-V, una delle prime sport utility ad essersi affermata a livello internazionale con la prima edizione, nell’ormai lontano 1996. Per sfidare la concorrenza in un settore altamente competitivo, la quinta generazione del SUV compatto giapponese ha subito un corposo rinnovamento che abbraccia design, meccanica e dotazioni di sicurezza. Rispetto al modello che sostituisce, la nuova Honda CR-V vanta proporzioni esterne leggermente superiori, un passo più lungo e un abitacolo notevolmente più spazioso. Per la prima volta in assoluto, la nuova CR-V è disponibile anche in versione ibrida e configurazione a 7 posti.

    Nuova Honda CR-V 2018: design e interni

    Honda CR-V 2018 Hybrid Concept

    I nuovi tratti della Honda CR-V delineano un design sofisticato e al passo coi tempi, caratterizzato dall’impostazione aggressiva del frontale che richiama il più recente family feeling della Casa. Passaruota pronunciati, paraurti scolpiti e protezioni sottoscocca contribuiscono all’aspetto più muscolare del nuovo CR-V, che non disdegna affatto il fuoristrada leggero. Più inedito è il posteriore, con il taglio ad “L” dei gruppi ottici uniti idealmente da una banda cromata con il logo Honda al centro.

    Un grosso passo in avanti in termini di qualità percepita lo hanno fatto gli interni, con elementi rivestiti di materiali premium come la plancia orizzontale che enfatizza l’ariosità dell’abitacolo. Il cruscotto presenta due display da 7 pollici, mentre è stata razionalizzata la gestione del climatizzatore sotto il touchscreen centrale. La CR-V 2018 è dotata anche di una serie di soluzioni intelligenti volte a rendere più agevole l’utilizzo quotidiano, come l’ampia modularità dei sedili, un bagagliaio con la soglia di carico molto bassa e l’apertura del portellone regolabile in altezza per evitare il contatto con i soffitti bassi.

    Nuova Honda CR-V 2018: la gamma dei motori

    Honda CR-V 2018 Hybrid

    Per quanto riguarda la gamma dei motori della nuova Honda CR-V, la novità più eclatante rispetto al passato è la preannunciata rinuncia ai motori diesel in favore del powertrain ibrido. Si tratta del sistema ibrido Intelligent Multi Mode Drive (i-MMD) di Honda, composto da un motore a benzina a due tempi i-VTEC Atkinson da 2,0 litri e due motori elettrici, abbinati ad una trasmissione a rapporto singolo. Pur non avvalendosi della tecnologia Plug-in, la nuova CR-V è in grado di procedere ad emissioni zero selezionando la modalità di guida EV Drive. In modalità Hybrid Drive il motore a benzina funge da generatore di potenza per quello elettrico, mentre in Engine Drive è il benzina ad esser affiancato dall’elettrico soprattutto in accelerazione. Per i tradizionalisti non manca un motore a benzina Vtec Turbo da 1,5 litri abbinabile sia alla trasmissione manuale a sei rapporti che ad una trasmissione automatica CVT. L’arrivo sul mercato? Honda CR-V con motore a benzina VTEC Turbo da 1,5 litri dovrebbero essere disponibili in autunno, mentre i modelli ibridi bisognerà attendere l’inizio del 2019.