Nuova Maserati pizzicata: ha il retrotreno di un’Alfa Romeo?

La Maserati sta provando un nuovo modello, che nella parte posteriore ci ricorda e non poco un’Alfa Romeo. Ecco com’è fatta.

In casa Maserati si è presa una via ben precisa, ovvero quella dell’elettrificazione, e tanti nuovi modelli ad emissioni zero sono allo studio in chiave futura. In tal senso, anche la partecipazione al mondiale di Formula E appena concluso è una confermata, e nell’anno del debutto, è arrivata anche una vittoria, in quel di Jakarta, con Maximilian Gunther al volante, che ha fatto la storia della casa del Tridente.

Maserati con i fari dell'Alfa Romeo
Maserati e Alfa Romeo (Pixabay) – AllaGuida.it

La Maserati crede parecchio nelle emissioni zero, ed ora c’è un nuovo modello che sta affrontando le nostre strade per una serie di test. Stiamo parlando di un’auto scoperta, che è priva degli scarichi al posteriore e che dovrebbe chiamarsi GranCabrio Folgore. Andiamo a scoprire tutti i dettagli che la riguardano, e siamo sicuri che andrà a soddisfare le esigenze di clienti ed appassionati.

Maserati, ecco la nuova GranCabrio Folgore

Da qualche mese, la Maserati sta testando la nuova GranCabrio Folgore, vettura che secondo le indiscrezioni dovrebbe fare il proprio esordio alla fine di quest’anno. Alcune foto spia erano già apparse qualche mese fa, ma ora ne abbiamo altre a disposizione, nella sua versione Blu Emozione, che ovviamente è il colore che ha adottato.

Maserati GranCabrio Folgore nuovo gioiello
Maserati GranCabrio Folgore test su strada (Facebook) – Allaguida.it

Le immagini sono state diffuse dalla pagina Facebook di Walter Vayr, che da sempre ci aggiorna sulle nuove auto in uscita. Come potete vedere, si nota il colore utilizzato soprattutto nella parte anteriore ed anche nella zona delle fiancate, mentre il posteriore resta del tutto camuffato. I più attenti avranno notato delle somiglianze con il retro dell’Alfa Romeo Giulia, ricordando che sia la casa del Tridente che quella del Biscione fanno parte del gruppo Stellantis.

Ovviamente, parliamo di una vettura ad emissioni zero, dal momento che si nota l’assenza degli scarichi al posteriore, ed anche il nome Folgore fa rientrare quest’auto nella gamma elettrica della casa modenese. Le forme all’anteriore sono molto simili a quelle della GranTurismo, con i fari anteriori che saranno a matrice LED, mentre la grande calandra ingloba il classico simbolo del Tridente.

Il tetto, che è rimovibile essendo una cabrio, è realizzato con una tela a più strati, studiata ad hoc per isolare dai rumori che provengono da fuori, ma anche dal meteo quando esso non favorisce la specifica aperta. Per quello che riguarda la propulsione, è dotata di tre motori elettrici, uno anteriore e due posteriore, che sprigionano la potenza massima di 760 cavalli. A sostenerli, ci sono 1.350 Nm di coppia massima.

Per quello che riguarda l’alimentazione, il pacco batterie è da 800 V e 92,5 kWh di capacità, ma non è al momento nota quella che sarà la sua autonomia. Per quello che riguarda l’unveiling ufficiale, esso dovrebbe arrivare entro la fine del 2023, con le prime consegne in programma per il prossimo anno. Non abbiamo, al momento, informazioni che riguardano il prezzo, ma è chiaro che trattandosi di un’auto elettrica ad alte prestazioni, esso sarà molto elevato.

Impostazioni privacy