Nuovo Bentley Bentayga, il restyling dal lusso sfrenato

La casa inglese di Crewe del gruppo Volkswagen rilancia il lussuoso SUV dotandolo di maggior appeal nei dettagli con muso e coda rivisti esteticamente

nuovo Bentley Bentayga

Bentley ha annunciato i dettagli della nuovo Bentayga, il SUV di lusso capace di creare un nuovo segmento di mercato, e prima vettura lanciata nell’ambito del piano aziendale Beyond100 di Bentley. Progettata e realizzata a mano a Crewe, in Inghilterra, il nuovo Bentley Bentayga sviluppa ulteriormente l’eccezionale successo (20mila unità vendute) del suo predecessore. La chiave del nuovo Bentayga è il suo aspetto straordinariamente dinamico, che trae ispirazione dal nuovo linguaggio di design del marchio, introdotto dalla Continental GT di terza generazione e dal nuovissimo Flying Spur. Insieme, le tre auto formano una nuova famiglia che è visivamente più connessa che mai.

Continua a leggere

Continua a leggere

Cosa cambia sul nuovo Bentley Bentayga

L’auto, rivista sostanzialmente nel frontale e nella coda, e resa più importante grazie ad un allargamento della carreggiata posteriore, propone qualche tocco di estrema ricercatezza (come i gruppi ottici che simulano i brillanti) che fanno evidentemente parte del pacchetto di richieste avanzate da chi è già cliente Bentley e di questo SUV di lusso in particolare. La griglia a matrice più grande è ora più verticale ed è ‘incastonata’ nei due proiettori con tecnologia Led firmata dal design Bentley e ispirati al taglio dei cristalli. Un paraurti anteriore più aggressivo sottolinea le caratteristiche prestazionali della vettura. Vengono introdotti per la prima volta i tergicristalli riscaldati con 22 getti di lavaggio su ciascun braccio.

Nella parte posteriore, il nuovo Bentley Bentayga ha subito un’importante trasformazione, con una riprogettazione totale. Spicca il portellone posteriore a tutta larghezza con nuove luci che vengono incastonate, mentre la targa è stata spostata nella parte bassa del paraurti, a creare un insieme più pulito. I due scarichi posti ai lati del paraurti non lasciano dubbi sul temperamento e la potenza della vettura. Un aumento della della carreggiata posteriore di 20 mm offre un vantaggio estetico e dinamico grazie alla posizione delle ruote (con cerchi di inedito disegno) a ‘filo’ degli archi nella parte esterna.

Interni rivisti per il nuovo Bentley Bentayga

Gli interni già molto apprezzati della “vecchia” Bentayga sono stati significativamente rivisti nell’ultimo modello. Tra i cambiamenti principali ci sono una nuova fascia centrale e un nuovo volante. Ridisegnati anche i rivestimenti delle portiere e le sedute anteriori e posteriori che beneficiano di materiali e finiture ancora più lussuose. Gli interni possono essere ulteriormente impreziositi con l’applicazione di finiture in alluminio spazzolato, con diamanti di colore scuro, per la prima volta in una Bentley, così come due nuove essenze in legno Koa e Crown Cut Walnut. 

Continua a leggere

Continua a leggere

Sistema di infotainment più sofisticato

Un sofisticato sistema di infotainment di ultima generazione si integra nel cruscotto Bentley realizzato artigianalmente, con uno schermo da 10,9 pollici. Hardware e software di ultima generazione, offrono una navigazione completamente nuova, con mappe satellitari, ricerca on line e altre funzionalità. Apple Car play e Android Auto sono ora di serie con funzione wireless tramite cavo. Gli occupanti del divano posteriore hanno a disposizione anche un nuovo tablet a schermo tattile simile a quello introdotto nella Flying Spur.

Leggi anche: i SUV più economici, la classifica

Il nuovo modello sarà inizialmente lanciato con il V8, offrendo prestazioni da supercar, bilanciate con l’usabilità di tutti i giorni. Nel corso del 2021 arriveranno la versione plug-in Hybryd e la Speed equipaggiata con il poderoso W12. Il motore a benzina da 4,0 litri a doppio turbocompressore del V8 sviluppa una straordinaria potenza di 550 CV e una coppia di 770 Nm.

Continua a leggere

Continua a leggere

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!

Da non perdere