Nuovo Ssang Yong Rexton, rinnovato stile e prestazioni aumentate

L'ammiraglia dei SUV della Casa coreana dopo il lancio nel 2017 si rifà il look e aggiunge potenza al suo 2.2 diesel

nuovo Ssang Yong Rexton

Nuovo Ssang Yong Rexton si presenta al pubblico con un corposo restyling grazie a un design esterno e interno completamente rivisitato, un nuovo gruppo propulsore e ad avanzati sistemi di assistenza alla guida.

Un SUV big-size lunga 485 cm e larga ben 196 cm, offerta nelle versioni a 5 posti, con due file di sedili, oppure a 7 posti, con tre file. Questo restyling di metà carriera arriva dopo il lancio del 2017 e dovrebbe arrivare sul mercato, compreso quello europeo, nella primavera 2021.

Un design più maestoso con stile urbano

A livello estetico, l’azienda ha voluto privilegiare il profilo da SUV della vettura, dando anche però dei dettagli che la rendano adatta e ben integrate in un contesto urbano. Molti sono gli elementi ripresi da Tivoli e Korando, ma molti sono anche gli elementi di novità.

Più larga ed estesa verso il basso, come vogliono le attuali tendenze, ha la cornice più spessa ed è impreziosita da cromature nella parte centrale, che la fanno apparire tridimensionale. In più, ci sono rinnovate aperture nella parte bassa del fascione, cambia lo stile delle luci diurne ed è nuovo il disegno interno dei fanali, ma arrivano anche inediti fregi nel fascione posteriore, cerchi di 20” e scarichi.  Il bagagliaio ha una capacità variabile da 784 a 1.977 litri

All’interno, il look è stato migliorato su vari aspetti, con una nuova finitura delle porte, un volante a D e quattro raggi con doppia cucitura a diamante per un’immagine più sportiva. È stata rivista anche la console superiore con una finitura lucida e tasti touch per una maggiore comodità e un aspetto premium.

Per le versioni più lussuose, ci sono nuovi sedili in pelle con finiture a losanga nelle parti laterali; inoltre, la pelle si trova anche nei pannelli delle portiere e ciò è studiato per rendere l’insieme più appagante. Le poltrone della seconda fila hanno la seduta più ampia e lo schienale maggiormente reclinabile. La Rexton ha ora uno schermo di 12,3” con funzioni di cruscotto e un rinnovato tunnel fra i sedili: ospita un porta-oggetti, celato da una copertura a serranda. Infine, arrivano la presa a 12 volt e due usb per i passeggeri della seconda fila, che così possono tenere in carica i loro dispositivi multimediali.

Nuovo Ssang Yong Rexton, incrementata la potenza

La nuova SsangYong Rexton Restyling introduce novità anche a livello di prestazioni. Nella gamma si aggiunge un nuovo motore diesel quattro cilindri da 2.2 litri con 21 CV in più rispetto alla versione precedente, arrivando ora a 202 CV (441 Nm di coppia, 41 in più). Nuovo anche il cambio automatico, che è un 8 rapporti di tipo “shift-by-wire”, più efficiente (secondo l’azienda) rispetto al vecchio modello, più fluido e rumoroso. Questo cambio è famoso anche per la sua semplicità d’uso e intelligenza, essendo in grado ad esempio di passare da solo alla modalità “stazionamento” una volta che il motore è spento. Inoltre, per migliorare ulteriormente il già ottimo comfort di guida nei lunghi viaggi, Ssang Yong aumenta la stabilità della Rexton con il nuovo servosterzo elettrico E-EPS.

Sistemi di sicurezza di livello

Per quanto riguarda la sicurezza, nuovo Ssang Yong Rexton è dotato di tecnologie di sicurezza Deep Control, tra cui IACC (Intelligent Adaptive Cruise Control), telaio quad frame a quattro strati, nove airbag, di cui uno per le ginocchia del conducente, due sui sedili posteriori e un segnale che ricorda di allacciare le cinture di sicurezza per tutti i sedili, per garantire la massima sicurezza.

La tecnologia IACC consente alla vettura di mantenere una velocità e una distanza di sicurezza dal veicolo che la precede e offre un’assistenza alla guida continua, sia in autostrada che su altri tipi di strada. Il sistema Blind Spot-Detection Warning avvisa il conducente dei veicoli presenti negli angoli ciechi posteriori, mentre il Blind Spot Collision (avviso di imminente collisione negli angoli ciechi) aiuta a evitare incidenti mantenendo l’auto nella sua corsia originaria.

Le altre funzioni di sicurezza comprendono:

  • Lane Change-Collision Warning System, un sistema di avviso di possibile collisione dovuta al cambio di corsia;
  • Rear Cross Traffic-Collision Assist, per evitare collisioni in retromarcia; il sistema attiva automaticamente la frenata d’emergenza quando si presenta il rischio di collisione con altre auto di passaggio;
  • Safety Exit Warning, per avvisare il conducente, quando esce dall’auto, di altri veicoli in avvicinamento da dietro.

Si aggiungono alle ricche dotazioni tecnologiche anche la Camera a 360° utile in fase di parcheggio e manovra e il Rear Cabin Talk, una funzione pensata per rendere più chiara e comprensibile la comunicazione tra conducente e occupanti posteriori. Il primo parla attraverso dei microfoni integrati, che riproducono il suono dietro grazie a delle casse posteriori silenziabili se i passeggeri vogliono dormire.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!