Anche Oppo vuole costruire la sua auto elettrica: si attende conferma dalla Cina

Sono diverse le aziende tecnologiche interessate a entrare nel campo della mobilità elettrica: l'ultima pare essere l'azienda cinese Oppo

Oppo

Foto Getty Images | Angel Garcia

Dopo Xiaomi e Huawei, anche Oppo sembra aver intenzione di entrare nel mondo dell’auto per realizzare un modello elettrico. Nel corso degli ultimi mesi, sono diverse le aziende tecnologiche interessate a entrare in questo settore e a portare su strada vetture dotate della loro tecnologia.

Leggi anche: XIAOMI, POTREBBE ESSERE IN ARRIVO LA SUA PRIMA AUTO ELETTRICA

Oppo vuole produrre auto elettriche

L’ultima a valutare questa possibilità è l’azienda cinese Oppo, come svela un rapporto di CarNewsChina, con un ambizioso progetto portato avanti in prima persona da Tony Chen, CEO e fondatore dell’azienda. Pare che nelle ultime settimane Chen abbia condotto alcune indagini e abbia interloquito con le aziende del settore, come la CATL, nota azienda cinese che si occupa della produzione di celle per le batterie delle auto elettriche.

L’azienda non ha ancora confermato la notizia

Anche se il progetto non è stato definito e Oppo non ha voluto confermare la notizia, tutti gli indizi sembrano propendere a favore di questa ipotesi, come si intuisce anche da una recente dichiarazione di Chen. “Anche nella produzione di automobili, ci concentreremo su aree in cui OPPO può fare bene“, ha detto Chen. E ha aggiunto: “Se le case automobilistiche non possono costruire buone macchine e OPPO ha la forza, ci proveremo in futuro“.

Leggi anche: HUAWEI SVELA LE SUE NUOVE SOLUZIONI AUTOMOTIVE

Come sarà l’auto elettrica di Oppo

Non è ancora chiaro se Oppo abbia intensione di collaborare con un costruttore già esistente o avviare la produzione da zero. In alternativa, potrebbe anche decidere di diventare solamente un fornitore di tecnologia per alcune case automobilistiche. L’azienda cinese ha infatti già depositato diversi brevetti legati alla guida autonoma e recenti indiscrezioni fanno pensare che adesso sia pronta a fare un passo ulteriore in questa direzione.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.