Porsche irriconoscibili, è polemica: appassionati sul piede di guerra

Le Porsche sono pronte a cambiare moltissimo in chiave futura, ma le polemiche non mancano. Ecco ciò che sappiamo su di loro.

Siamo in un periodo ricco di cambiamenti per le case automobilistiche, e la Porsche non si discosta troppo da ciò che sta accadendo con gli altri marchi. Il passaggio all’elettrico porta con sé tutta una serie di cambiamenti, e l’ideale comune è quello di allegare all’arrivo delle emissioni zero un design dei veicoli del tutto rinnovato e diverso dal passato.

Porsche cambia tutto
Porsche rabbia dei fan – Allaguida.it

Infatti, sempre più spesso vengono svelate delle vetture con linee futuristiche, e l’ultimo esempio ce l’ha dato la BMW con la Vision Neue Classe, svelata in questi giorni al Salone di Monaco di Baviera. Rispetto ai modelli attuali, vediamo delle differenze notevoli, anche se il marchio bavarese ha fatto sapere che il segreto del loro design futuro sarà la tanta tecnologia, ma molto semplice e non troppo ricercato.

La Porsche potrebbe puntare su qualcosa di diverso e di più particolare, come è stato annunciato proprio in questi giorni. La casa tedesca festeggia quest’anno i 75 anni della sua storia, visto che venne fondata nel 1948, ed è pronta a rinnovarsi in tutto e per tutto. Ecco quelle che saranno le novità più importanti.

Porsche, pronta la rivoluzione sul futuro

Parlando con “Autocar“, Inge Scheinhutte, responsabile del design delle vetture di casa Porsche, ha annunciato delle grandi novità sui modelli che arriveranno in futuro. Prima di tutto, ha parlato di modelli rivoluzionari come il Concept Mission X ed il Concept 357, due prototipi che, a tutti gli effetti, fanno pensare a delle linee totalmente nuove rispetto a quelle che ci siamo abituati a vedere nella storia della casa di Weissach.

Porsche Taycan che design
Porsche Taycan cambia tutto (ANSA) – Allaguida.it

Secondo quanto dichiarato da Scheinhutte, la 357 è un omaggio alla storia del marchio tedesco, soprattutto alle sue forme originali, mentre l’altra, la Mission X, rappresenta uno sviluppo del linguaggio del design. La Mission X, secondo le sue parole, conserva accenni di vetture come la Carrera GT e la 918 Spyder, ed è tanto rivoluzionaria quanto non vincolata in maniera eccessiva alla posizione del motore. Di sicuro, le sue forme sono molto diverse da ciò che vediamo di solito, e verrà adottato nei modelli futuri.

Una buona notizia sta nel fatto che il modello di riferimento, ovvero la storica 911, non dovrebbe distaccarsi troppo dalle forme odierne, mantenendo questo design storico che l’ha sempre caratterizzata. Nel frattempo, è arrivato anche un annuncio importante per ciò che riguarda il futuro del marchio, ed ormai si è capito come l’obiettivo sia quello di virare del tutto, o quasi, sulle vetture elettriche, lasciando da parte il motore termico.

La Porsche mira a produrre l’80% di auto elettriche in futuro, lasciando solo il 20% a quelle termiche. Si tratta di un cambiamento radicale, anche se va detto che la casa di Weissach, rispetto a molte altre che si occupano di supercar, è molto avanti nello sviluppo, avendo già deciso da tempo di concentrarsi sulle nuove tecnologie. Vedremo cosa accadrà sui prossimi modelli.

Impostazioni privacy