Salone di Ginevra 2018: date, orari e prezzi dei biglietti

L'appuntamento più importante dell'automobilismo europeo è alle porte: il Salone di Ginevra 2018. Date, orari, costo dei biglietti e tutte le informazioni utili.

da , il

    Salone di Ginevra 2018: date, orari e prezzi dei biglietti

    Vediamo date, orari e prezzi dei biglietti per il Salone di Ginevra 2018. È liturgia che si ripete annualmente, il Salone di Ginevra 2018, con il PalaExpo che apre le porte alle centinaia di migliaia di visitatori e addetti ai lavori che affollano la città elvetica, palcoscenico del più importante salone dell’auto europeo. Ci sono Francoforte e Parigi, vero, ma Ginevra è l’unico a non dover subire la legge dell’alternanza (un anno c’è il Salone di Parigi, un anno quello di Francoforte). Per quanti vorranno vivere un’esperienza per veri appassionati, vi diciamo tutto quel che c’è da sapere: dalle date agli orari di apertura e i prezzi dei biglietti dell’88esima edizione della mitica kermesse svizzera.

    La prima edizione del Salone risale al 1905, quando la prima auto presentata fu una Clément-Bayard, Casa automobilistica antenata della Talbot. Poi nel corso degli anni si è fatta la storia dell’auto, fino ai giorni nostri. Ora l’importanza del Salone di Ginevra è sicuramente inferiore rispetto a quella che aveva anni fa, le case preferiscono svelare le vetture in eventi dedicati a loro, spesso prima di Ginevra. Ma comunque la kermesse svizzera mantiene un’importanza strategica tra gli addetti ai lavori, che continuano a presenziare. Vediamo quindi date e orari del Salone di Ginevra 2018 per poi passare ai prezzi dei biglietti.

    Salone di Ginevra 2018: Date, orari e mappa

    Eccoci a parlare di date e orari del Salone di Ginevra 2018. L’appuntamento della kermesse svizzera comincia giovedì 8 marzo e resterà visitabile tutti i giorni fino a domenica 18 marzo. Il 6 e il 7 marzo, invece, saranno le giornate dedicate alla stampa ed agli addetti ai lavori, come al solito.

    Dal lunedì al venerdì il Salone sarà aperto al pubblico dalle 10.00 del mattino fino alle 20.00. Il sabato e la domenica si andrà invece dalle 9.00 alle 19.00.

    Per programmare al meglio la visita al salone, è bene stamparsi una piantina degli stand a questo indirizzo.

    Salone di Ginevra 2018: Come arrivare

    Scopriamo come arrivare al Salone di Ginevra 2018. La città svizzera è ben collegata via aereo dalle principali città italiane, e in particolare da Milano-Malpensa (Swiss European, Air France e Brussels Airlines) e Milano-Linate (Alitalia e Klm) con scali a Roma, Venezia, Zurigo, Bruxelles, Amsterdam o Parigi. Oppure da Torino, Genova, Bergamo (anche con Lufthansa con scalo a Francoforte), Verona, Venezia, Bologna, Pisa, Firenze, Napoli, Bari, Brindisi, Palermo, Catania e Cagliari. Gli unici voli diretti partono invece da Roma-Fiumicino (Alitalia, Darwin ma anche EasyJet).

    Per chi abita nel Nord Italia, può essere invece conveniente un viaggio in treno o in auto: da Milano a Ginevra, ad esempio, esistono treni diretti con viaggi dalla durata di meno di 4 ore e un costo andata-ritorno di 246 euro. Allo stesso modo, in auto da Milano a Ginevra si impiegano 4 ore a un costo di 284 euro (andata-ritorno).

    Grazie ai mezzi pubblici, il Salone è facilmente raggiungibile sia dal centro che dall’aeroporto. Le linee interessate sono il bus numero 5 (Thônex-Vallard-Palexpo-Arena-Aéroport), che collega l’aeroporto con il Salone in 5 minuti (20 minuti dal centro cità) con frequenza ogni 7.8 minuti; il numero 10 (Rive-Aéroport); il tram numero 15 (Palettes-Nations); il bus 23 (Ziplo-Aéroport); il bus 28 (Parfumerie-Palexpo-Arena-Jardin Botanique); il 57 (Gare de Meyrin-Aéroport); e l’Y (Val-Thoiry-Cern-Airport- Arena-Palexpo-Ferney-Mairie).

    Le novità più importanti negli anni al Salone di Ginevra

    La storia parla da sola. A Ginevra sono state presentate il meglio del mondo dell’automotive. Nel corso degli anni hanno debuttato auto come la Fiat 500 Topolino nel 1937; la Fiat 600 nel 1955; la Jaguar E-Type nel 1961; la Ferrari Dino nel 1965; la Lamborghini Miura nel 1966. Negli anni ’70 e ’80 è stata la volta di auto come l’Audi 80 (1973), la Ferrari 288 GTO (1984) e l’Autobianchi Y10 (1985). In tempi più recenti è toccato invece alla Lancia Ypsilon (2003), all’Audi A1 (2010), alla Porsche Cayenne (2011), alla Ferrari LaFerrari (2013) e all’Alfa Romeo Giulia (2016).

    Insomma, ogni anno ci sono sempre delle novità degne di nota. Tra le novità più importanti di quest’anno dobbiamo sicuramente segnalare la nuova generazione della Mercedes Classe A o la nuovissima BMW X7.

    Prezzi dei biglietti per il Salone di Ginevra 2018

    Quanto costa il biglietto per il Salone di Ginevra 2018? L’ingresso, per gli adulti, costa 16 franchi svizzeri, pari a circa 13,80 euro. Per i minorenni dai 6 ai 16 anni, al pari dei disabili e dei pensionati, si scende a 9 franchi (7,80 euro circa), mentre per i gruppi oltre le 20 persone il prezzo, a testa, è di 11 franchi (9,50 euro). I biglietti sono acquistabili direttamente online dal sito del Salone di Ginevra. Acquistando un biglietto sul posto dopo le 16, si potrà usufruire uno sconto del 50%, ma con il rischio però di perdersi buona parte degli stand.