Salone di Ginevra 2020: le case auto presenti e le assenti di lusso

salone di ginevra

Il Salone di Ginevra, che si terrà dal 5 al 15 marzo 2020 e giunto alla sua 90esima edizione, è pronto come di consueto ad offrire un quadro generale del mondo dell’industria automobilistica e delle sue innovazioni. La più importante rassegna automobilistica europea, che conta già oltre 150 espositori che hanno annunciato la loro partecipazione, da quest’anno si presenta con diverse novità per regalare uno spettacolo sempre più moderno.

FCA protagonista con 500 elettrica

L’evento fieristico di riferimento per il mondo delle quattro ruote europeo presenterà tante novità dalle principali case automobilistiche con FCA in prima fila per puntare ad essere protagonista assoluta della fiera. L’edizione 2020 del Salone dell’auto di Ginevra sarà infatti caratterizzata dal debutto della nuova Fiat 500 Elettrica, la prima city car a zero emissioni del gruppo che verrà presentata in anteprima, oltre alla presenza delle versioni MY 2020 di Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e Stelvio Quadrifoglio, le due super-sportive della casa italiana che affiancheranno, a breve, Giulia e Stelvio MY 2020.

Rimanendo sulla casa del Biscione, poi, ci sarà da capire se sceglierà il palcoscenico svizzero per svelare la versione di serie dell’Alfa Romeo Tonale, visto la scorsa edizione solo come concept SUV mentre appare quasi certo che Fiat presenterà una nuova serie speciale della Fiat Panda (per celebrare i 40 anni del marchio Panda) così potrebbe svelare anche le versioni mild hybrid della 500X e della 500L. Attese novità, infine, anche per Jeep con le nuove versioni plug-in hybrid di Renegade e Compass.

Gruppo Volkswagen con la Golf GTI

Non mancherà in blocco il gruppo Volkswagen, con sicure regine della fiera automobilistica elvetica Volkswagen Golf GTI di ottava generazione e la cugina Seat Leon giunta alla quarta serie. Presente anche il marchio premium Cupra e chiaramente Skoda con il nuovo City SUV, Kamiq Scoutline.

Assente PSA e non solo

Il gruppo PSA a Ginevra 2020, ad eccezione del brand DS, non ci sarà. Nessuno stand previsto, quindi, per Peugeot, Citroen e Opel che molto probabilmente sveleranno le principali novità dell’anno per il salone dell’auto di casa, ovvero l’edizione 2020 del Salone dell’auto di Parigi in programma ad ottobre e che quest’anno diventerà un “festival” allargandosi a tutta la città francese. Una scelta che potrebbe avere anche un motivo strategico vista la fusione con FCA, protagonista annunciata, al quale verrebbe lasciato campo libero. Rimanendo in Europa si contano anche le rinunce di Mini, Volvo, Jaguar Land Rover e Lamborghini, mentre un’altra assenza di lusso arriva da oltreoceano con la defezione del colosso Ford.

Giapponesi e coreane ancora in forse

Per quanto riguarda il Sol Levante è arrivata la rinuncia di Subaru e non dovrebbero essere presenti nemmeno Mitsubishi e Nissan. Toyota, Mazda e Honda hanno invece confermato la loro presenza. Se per Hyundai la presenza è sicura non si ha ancora la certezza della conferma per Kia. Diverse, poi, le novità dal punto di vista tecnologico, prima su tutte la nuova App GIMS, già scaricabile e disponibile per i dispositivi iOS e Android, personalizzabile in modo tale che l’utente possa adattare i contenuti alle sue esigenze personali.

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!