Sicilia in moto: 5 itinerari panoramici tutti da scoprire

La Sicilia offre itinerari per tutti i gusti da percorrere in moto. Dalle strade più panoramiche che affiancano i diversi parchi della regione sino alle strade che sono state protagoniste di gare del passato.

vista della sicilia dall'alto

Foto di Shutterstock | Vadym Lavra

Visitare la Sicilia in moto vi regalerà senza dubbio dei paesaggi mozzafiato che potrete ammirare a cavallo della vostra due ruote.

Da sempre nella top ten delle mete preferite dai mototuristi, che arrivano da tutta Europa, la Sicilia è tra i migliori itinerari in moto in Italia da fare assolutamente, inoltre è perfetta per essere percorsa tutto l’anno grazie al suo clima mite.

Sia che siate originari dell’isola sia che siate turisti, in Sicilia avrete l’imbarazzo della scelta per quanto riguarda i percorsi da scegliere per vivere questa regione magnifica.

Perciò non perdiamo altro tempo, prepariamo tutto il necessario per il viaggio in moto e scopriamo quali sono i migliori itinerari in Sicilia da fare in moto.

La Strada dei Quattro Parchi: un itinerario in moto da ovest ad est

etna-vista-dall-alto
Etna, Sicilia Foto di Shutterstock | Parilov

Si tratta della strada statale 120 dell’Etna e delle Madonie chiamata anche Strada dei quattro parchi in quanto costeggia e sfiora il parco delle Madonie, quello dei Nebrodi, il parco dell’Alcantara e quello dell’Etna.

Si parte dalla stazione di Cerda tappa di partenza della gara storica della targa Florio di cui parleremo a breve.

Proseguendo su questa strada si attraverseranno alcuni dei più bei borghi storici d’Italia come Castelbuono e Gangi sino ad arrivare al comune di Sperlinga in cui potrete ammirare il meraviglioso castello medievale.

Strada Statale 185: l’itinerario più battuto dai motociclisti

scorcio giardini di nexos sicilia-
Giardini di Naxos, Sicilia Foto di Shutterstock | Marco Ossino

Lunga circa 70 km, la Strada Statale 185 con partenza dal bivio di Salicà, arriva sino a Giardini di Naxos.

Si tratta di uno dei percorsi più battuti dai motociclisti in quanto è mantenuta in ottime condizioni e lungo il percorso incontrerete un alternarsi di salite, discese veloci, curve e tornanti immersi in una vista da perdere il fiato.

Attenzione però a non eccedere con la velocità sulle curve cieche in quanto c’è la possibilità che incontrerete degli animali da pascolo ad invadere la corsia.

La Strada Regionale Mareneve: l’itinerario in moto con vista mare e montagna

strada mareneve sicilia
Strada Mareneve, Sicilia Foto di Shutterstock | christianthiel.net

La Strada Regionale Mareneve collega gli impianti sciistici dell’Etna con il centro abitato di Zafferana Etnea.

Con un percorso molto piacevole da attraversare in moto immersi in una vista che abbraccia l’Etna da un lato ed il mare dall’altro.

La Mareneve è una strada che i motociclisti apprezzano molto, poco trafficata e con un perfetto asfalto arricchito da una varietà di sali e scendi, curve di diverso raggio e tornanti contornati da una cornice stupenda.

La strada delle Solfare: itinerario collinare in moto nell’entroterra

paesaggio delle miniere zolfo sicilia
Miniere di Zolfo, Sicilia Foto di Shutterstock | Simoncountry

Conosciuta anche come statale 190, questa strada collega la città di Canicattì a Gela con un percorso tortuoso che la rende ancora più affascinante.

Con uno sfondo collinare tipico dell’entroterra siciliano, la strada un tempo era di grande importanza in quanto attraversava e collegava diverse miniere di zolfo, da qui il nome Strada delle Solfare.

Durante il percorso incontrerete i centri abitati di Delia, Sommatino e Riesi sino ad arrivare a Gela.

Il Grande Circuito delle Madonie: l’itinerario che ripercorre la storica gara

moto su strada
Foto di Shutterstock | Lukas Gojda

Forse uno degli itinerari motociclistici più eccitante in quanto il Grande Circuito delle Madonie ripercorre l’itinerario della gara automobilistica ideata da Vincenzo Florio.

Con panorami degni di nota la strada permette di avere una bellissima vista sulla catena montuosa delle Madonie, regalandovi anche dei meravigliosi seppur piccoli scorci sul mare e sulle isole Eolie in lontananza.

Il percorso, lungo circa 148 km ripercorre esattamente il vecchio itinerario della gara con partenza Contrada Pistavecchia di Campofelice di Roccella per poi ritornare allo stesso punto.

Non vi resta che indossare il casco e godervi il viaggio!

Parole di Susanna Cicconi