Terremoto Tesla, crolla la qualità: la rivolta dei clienti

Brutte notizie per ciò che riguarda il marchio Tesla, con i clienti che si lamentano di vari aspetti. Ecco cosa può accadere.

In casa Tesla si vive un momento particolare, dal momento che i dati sulle vendite sono in continua crescita, ma ci sono anche degli aspetti meno esaltanti. Per ciò che riguarda il versante positivo della vicenda, in Italia sono state immatricolate oltre 1.000 Model 3 negli ultimi periodi, con questa vettura che si è rivelata la regina delle auto elettriche dalle nostre parti. Al secondo posto in questa graduatoria si è piazzata la Model Y, a conferma di un netto dominio sul fronte delle emissioni zero.

Disperazione Tesla
Disperazione Tesla, la qualità non regge – allaguida.it

Tuttavia, Elon Musk si è detto molto deluso per ciò che riguarda il Cybertruck, ovvero l’innovativo Pick-up che la sua casa automobilistica sta per lanciare. Il magnate sudafricano, che pretende sempre il massimo in ogni singolo modello, non ha apprezzato la qualità del lavoro svolto, dando una bella tirata d’orecchie ai suoi dipendenti.

La Tesla deve inoltre affrontare una concorrenza sempre più importante, con il mercato delle auto elettriche che è destinato a diventare molto competitivo. Dalla Cina si stanno muovendo dei veri e propri colossi, addirittura provenienti dal mondo di tecnologia e telefonia come Huawei e Xiaomi, che sono pronte a lanciare la loro gamma di veicoli ad emissioni zero. Inoltre, in queste ultime ore, sono arrivate nuovi e feroci critiche.

Tesla, arrivano pesanti critiche sui nuovi modelli

La Tesla ha da pochi giorni tolto i veli alla Model 3 dotata di un restyling, che presenta varie novità soprattutto sul fronte del design. Le sue linee appaiono ben più aggressive e c’è anche una maggior autonomia, ma anche dentro la vettura non mancano gli aggiornamenti. Tra di essi spicca un nuovo sistema audio, dotato di ben 19 altoparlanti che regaleranno una nuova esperienza di ascolto.

Tesla Model S che critiche
Tesla Model S alla presentazione (ANSA) – Allaguida.it

Tuttavia, non è tutto oro ciò che luccica, dal momento che sui nuovi modelli della compagnia di Elon Musk sono arrivate pesanti critiche dai clienti. A differenza degli altri marchi, questa casa automobilistica ha l’abitudine di cambiare, da un momento all’altro, il software dei propri modelli, cosa che spesso non è troppo gradita da chi possiede un modello.

Ciò si è verificato, per l’ultima volta, in questi giorni, con l’arrivo del nuovo HW 4, e la cosa è sembrata, in un primo momento, molto gradita dai fan, ma poi è cambiato tutto, e si è scoperto che i lavori sono in grave ritardo rispetto al previsto. Secondo quanto emerso, il nuovo Hardware 4.0 avrebbe delle gravi mancanze, che molti hanno definito anche dei veri e propri difetti di progettazione, per cui la Tesla starebbe prendendo più tempo.

Pare infatti che sia l’Autopilot che il Full Self Driving diano dei problemi molto seri, ma anche i sensori di parcheggio non stanno funzionando a dovere. A questo punto, si attende un nuovo aggiornamento che possa dare una mano a risolvere i guai, ma ci vorrà del tempo per mettere a punto le soluzioni al problema. Un’altra criticità da risolvere è il limite di velocità dell’Autopilot imposto a 135 km/h, e servirà pazientare parecchio prima di valutare i progressi.

Impostazioni privacy