Volkswagen Tiguan, l'ibrido plug-in arriva con il restyling

La Volkswagen Tiguan, grazie al restyling, diventa anche ibrida plug-in e introduce diverse novità sia in fatto di tecnologia che di design. Inoltre c'è spazio anche per la versione più sportiva, la Volkswagen Tiguan R

Volkswagen Tiguan restyling

Foto Volkswagen

Volkswagen Tiguan si rinnova grazie al restyling e introduce, per la prima volta, la tecnologia ibrida plug-in. Una svolta nata per dare nuovo lustro al SUV tedesco e rimanere così sulla cresta dell’onda confermandosi, anche nella nuova versione, la Volkswagen più venduta e il SUV più amato d’Europa.

Continua a leggere

Continua a leggere

Restyling corposo per rimanere sulla cresta dell’onda

Una vettura, la Volkswagen Tiguan, che con il restyling presenta diverse novità sia esterne che interne, oltre che per quanto riguarda il cuore pulsante, ora anche in versione elettrificata. Un design rivisto, più simile agli altri modelli della casa tedesca, che ora offre gruppi ottici e paraurti ridisegnati e una nuova firma luminosa delle luci diurne a Led integrate nei proiettori principali. All’interno, invece, c’è spazio per un nuovo volante – dotato di superfici touch – e comandi digitali del climatizzatore con una serie di grandi cursori touch e superfici tattili attraverso le quali gestire le varie funzionalità. Passo in avanti, poi, anche sul fronte ADAS con l’IQ.Drive con Travel Assist che permette, ma solo in alcune situazioni, l’automatizzazione del controllo di sterzo, acceleratore e freni, attivo da 0 a 210 km/h sulle versioni con cambio automatico e da 30 a 210 km/h su quelle con cambio manuale.

Gli interni della Volkswagen Tiguan restyling

La parte più consistente del restyling, però, si trova sotto il cofano e prevede diverse motorizzazioni. Alle “classiche” benzina e diesel, infatti, si affianca ora quella ibrida plug-in, rinominata Tiguan e-Hybrid, da 245 CV che può percorrere 50 km in modalità elettrica fino a 130 km/h. Sulla Tiguan e-Hybrid, inoltre, è prevista anche la modalità di guida aggiuntiva GTE per sfruttare al massimo le capacità del sistema ibrido. Diversi gli allestimenti previsti che prendono il nome di Tiguan, Life, Elegance e R-Line mentre per prezzi e tempi di consegna bisognerà ancora attendere.

Leggi anche: i SUV più economici, ecco la classifica

Continua a leggere

Continua a leggere

Volkswagen Tiguan R, la versione più sportiva del SUV tedesco

Volkswagen Tiguan R

Insieme alla versione ibrida, vera novità del modello tedesco, arriva anche quella più sportiva, rappresentata dalla Volkswagen Tiguan R che garantisce prestazioni elevate grazie al motore 2.0 TSI aggiornato da 320 CV e cambio automatico DSG oltre alla trazione integrale 4Motion col nuovo sistema Torque Splitter, novità che ottimizza la ripartizione della coppia sull’asse posteriore offrendo una dinamica di guida più efficiente. Inoltre, per la variante più sportiva, previste anche novità estetiche come cerchi in lega da 21”, appendici aerodinamiche, sedili sportivi, assetto ribassato e controllo di trazione disattivabile, impianto frenante potenziato e in opzione scarico firmato Akrapovic.

Leggi anche: alleanza Volkswagen-Ford su auto elettriche e guida autonoma

Parole di Matteo Vana

Da non perdere