DS 4

Compatta francese lussuosa

95
DS 4 Performance Line, prova su strada
  • N.D.
  • N.D.
  • 6.1 - 8.4 L/100KM
  • 5
  • Da 385 a 1.021 L
In produzione dal 2011 prima come Citroen, ora è entrata a far parte del marchio reso indipendente DS. Deriva dalla Citroen C4 ed è stata ristilizzata nel 2015. Parliamo naturalmente di DS4. I motori offerti sono a benzina e diesel. Leggendo la scheda tecnica, si parte dal 1.2 benzina da 131 CV al 1.6 da 165 CV. I due diesel sono il 1.6 da 99 CV oppure 120 CV, in alternativa la 2.0 da 180 CV. DS4 è offerta con la sola trazione anteriore. I motori 1.2 benzina e 1.6 diesel 99 CV sono solo disponibili con cambio manuale a 5 o 6 marce, mentre si può avere anche l’automatico a 6 rapporti per la 1.6 diesel 120 CV. Infine le versioni 1.6 benzina e 2.0 diesel sono esclusivamente abbinate al cambio automatico. A differenza della sorella minore DS 3, la DS4 non ha motorizzazioni per neopatentati. Più corta di 5 cm rispetto alla Citroen C4 da cui deriva, la lunghezza è di 4.28 m, larga 1.81 m e alta 1.52 m. L’estetica è originale, come tutte le DS vogliono essere. Con il restyling la DS4 ora ha una calandra anteriore a sviluppo orizzontale e un nuovo disegno dei fari, la coda invece rimane praticamente invariata, dove risulta raccolta e compatta grazie anche alla maniglia nascosta nel montante e al finestrino posteriore integrale che fanno sembrare la DS4 una coupé. Gli interni sono sobri e tendenzialmente eleganti, i materiali sono gradevoli al tatto e gli assemblaggi robusti. La parte della console centrale comincia a risentire della anzianità del progetto, dove abbondano tasti fisici per le varie regolazioni, non manca comunque il sistema di infotelematica. L’abitacolo è accogliente e lo spazio è abbondante per i passeggeri anteriori, dietro invece l’accessibilità non è delle migliori a causa della porta piccola e il finestrino non si può aprire in alcun modo (neanche optional), l’abitabilità posteriore è comunque buona sia per le gambe che per la testa. Il baule rivela un’improbabile capacità, migliore rispetto alle dirette concorrenti, anche se la soglia di carico è alta una spanna rispetto al vano e i sedili se abbattuti formano uno scalino prominente. Il bagagliaio parte da 385 litri di capacità e con gli schienali posteriori abbattuti raggiunge i 1021. DS4 (So Chic) è offerta di serie con cerchi in lega da 17”, fendinebbia a LED, start&stop, touchpad 7″ con navigatore, sensore pressione pneumatici con kit di gonfiaggio, volante in pelle multifunzione e regolabile in altezza e profondità, climatizzatore automatico bi-zona, regolatore e limitatore di velocità. L’allestimento superiore Sport Chic offre in più fari xeno e LED (DS LED vision) con accensione automatica, ingresso Keyless, sensori di parcheggio posteriori, interni in pelle e tessuto. La Performance Line aggiunge i cerchi in lega da 18”. Gli optional sono: interni in pelle (da 1700€ a 4300€), antifurto (300€), vernice metallizzata (700€), DS LED vision (1150€), cerchi da 18” (600€) o da 19” (1000€), ruotino (150€), sedili anteriori riscaldabili (300€), sistema Hi-Fi (600€) e bluetooth. Listino prezzi che parte da 24.500 euro.

Versione consigliata

La DS4 è un’auto adatta a chi cerca una vettura ricercata nello stile ma vuole anche una certa praticità e dimensioni non troppo importanti. I motori a benzina come il consigliato 1.2 131 CV (da 23.900€) sono adatte a viaggi urbani grazie anche allo start&stop di serie, mentre il più spinto 1.6 benzina da 165 CV (da 26.150€) è più adatto a chi vuole risultare chic nello stile e sport nelle prestazioni. Le diesel sono sempre le più adatte ai viaggi in autostrada e fuori città, la 1.6 99 CV (da 24.400€) consuma pochissimo ma non brilla in prestazioni, più equilibrata la versione 1.6 120 CV (da 25.650€). Infine chi vuole coppia motrice può optare per la 1.6 da 180 CV (da 30.150€).

PRO

  • Di serie: La dotazione è completa già con la versione intermedia Sport Chic, con tanto di sensori di parcheggio posteriori e climatizzatore automatico.
  • Motorizzazioni: L’offerta di motori della DS4 si adatta a chi vuole viaggiare spendendo poco dal benzinaio e chi cerca stile e prestazioni.
  • Facilità di guida: L’auto ha un handling che infonde sicurezza e se si guida sportivamente la DS 4 è dotata di freni dalla buona resistenza.

CONTRO

  • Finestrini posteriori: Lo stile non dovrebbe prevalere sulla funzionalità: a causa della conformazione delle portiere posteriori il vetro è fisso e non si apre nemmeno a compasso.
  • Console centrale: L’impostazione ormai è obsoleta, con molti comandi fisici che oggi sarebbero altrimenti racchiusi in uno schermo centrale.
  • Visibilità: Lo stile quasi da coupé riduce le dimensioni del lunotto, almeno i sensori di parcheggio posteriori sono di serie.

SCHEDA TECNICA

I dati tecnici e le caratteristiche

MOTORI

Cambio manuale, automatico
Trazione anteriore
Coppia Massima 300/1.750 rpm

CONSUMI E EMISSIONI

Consumo urbano 4.5 - 7.1/100 km
Consumo extraurbano 3.6 - 4.8/100 km
Consumo medio 3.9 - 3.9/100 km
Consumi reali 6.1 - 6.1/100 km

DIMENSIONI E MISURE

Tipo di carrozzeria Berlina
Lunghezza 4.284 mm
Passo 2.612 mm
Larghezza con specchietti 2.052 mm

PROVA SU STRADA

DS 4: prezzi, dimensioni e prova su strada della berlina premium [FOTO]

DS 4: prezzi, dimensioni e prova su strada della berlina premium [FOTO]

Nuova prova su strada di AllaGuida.it: parliamo della DS 4 con motore 1.2 PureTech. Presentata nella sua nuova veste...

NEWS

MODELLI

Parole di Redazione

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.