Nuova MINI 2018 restyling: motori con più spinta e consumi ridotti

Le novità della gamma MINI 2018 restyling, berlina e cabrio, passano dal look e dalla tecnica. Arriva il cambio doppia frizione 7 marce accanto allo Steptronic 8 marce

da , il

    Prima uscita in pubblico al Salone di Detroit, per nuova MINI 2018 restyling. Tante novità per la Mini berlina e la cabrio, che spaziano dalle caratteristiche dei motori turbo benzina e diesel alle novità stilistiche e tecnologiche, soprattutto per quel che riguarda i gruppi ottici e l’offerta di serie legata alla multimedialità.

    Iniziamo dalle modifiche più evidenti all’esterno, concentrate sui fari. Le luci alogene saranno offerte come proposta base, a richiesta si potrà optare per le luci a led o le luci a led adattive di tipo a matrice, grazie alle quali aumenta la copertura del campo davanti al veicolo e si abbina alla schermatura delle aree che potrebbero accecare altri automobilisti. I fari Matrix led prevedono, infatti, abbaglianti con quattro aree, divise orizzontalmente, gestite dalla telecamera anteriore, che oscura uno o più segmenti che andrebbero altrimenti ad abbagliare altre auto. Fari adattivi che consentono anche di migliorare l’intensità luminosa a seconda delle condizioni meteo o del tipo di strada affrontata.

    Esteticamente si registra un nuovo elemento diurno a led, tutto intorno al faro, un anello che fa anche da freccia. A led sono anche i proiettori sotto gli specchietti, che proiettano il logo Mini sull’asfalto. Novità anche per i fari posteriori, con un’originale bandiera Union Jack divisa tra i due elementi, anche in questo caso con illuminazione a led. L’offerta MINI sarà più ricca nella dotazione di serie, dove arriva il volante multifunzione standard e l’infotainment a colori, con radio e schermo da 6,5 pollici, in alternativa si potrà personalizzare la multimedialità con il touchscreen e navigatore incluso. Gadget tecnologico, la presenza del vano di ricarica wireless dello smartphone. Il navigatore entra in gioco anche nella gestione, ottimizzata, del dispositivo start&stop, al pari della telecamera: leggere il traffico e il percorso aiuterà a spegnere l’auto solo nei casi in cui effettivamente è utile a basse velocità.

    Nuova MINI 2018, motori evoluti

    E passiamo alla scheda tecnica di nuova MINI 2018 restyling, ai motori. Confermati i 3 cilindri turbo benzina e diesel, come i 4 cilindri, arrivano novità nella gestione termica, nel turbocompressore con un rivestimento delle palette che consente una resistenza superiore alle alte temperature, alla copertura del propulsore non più in plastica ma in materiale composito CFRP. I motori benzina adottano una pressione di alimentazione di 350 bar, 150 bar più che in precedenza, incremento che riguarda anche nuova MINI One D e MINI Cooper SD, rispettivamente a 2200 e 2500 bar di pressione nel common rail. A ringraziare sono anche i consumi nell’impiego reale, ridotti, come lo sviluppo di coppia, maggiore, su Mini One First benzina, 160 Nm (+10) e nuova MINI One 2018, 190 Nm (+10).

    Passiamo alle novità sulla trasmissione. Nuova MINI 2018 restyling introduce il cambio doppia frizione 7 marce, Steptronic alternativo al cambio manuale 6 marce su MINI One, Cooper, Cooper S e Cooper D. Resta fedele allo Steptronic 8 marce MINI Cooper SD, di serie, con possibilità di avere le palette al volante a richiesta. Sconfinate le possibilità di personalizzazione, un programma MINI Yours Customised ancora più ampio e, per cominciare, tre nuovi colori per la carrozzeria, tutti metallizzati: Emerald Grey, Starligh Blue e Solari Orange.