Moto enduro 2022, i modelli migliori per l'off road

Le moto enduro rappresentano un classico per gli appassionati dei lunghi viaggi o dello sterrato: ecco i modelli migliori sul mercato

BMW R 1250 GS

BMW R 1250 GS- Foto credits BMW media

Quello delle moto enduro è un segmento per veri appassionati, amanti dell’off road e dei lunghi viaggi in sella. Questo tipo di veicoli, infatti, è nato per tutti coloro che non pensano solo alle prestazioni sportive o all’estetica, ma amano andare all’avventura con la propria fedele compagna scoprendo le bellezze della natura ed esplorandola in lungo e in largo.

Nonostante questo le moto enduro offrono ottime prestazioni, soprattutto in fatto di potenza del motore, e un comfort straordinario, proprio per la loro natura. Ma quali sono le migliori moto enduro 2022? Ecco i modelli, tra le novità moto dell’anno, da acquistare sul mercato per esplorare la natura.

Benelli TKR 800

Benelli TKR 800
Benelli TKR 800 – Foto credits Benelli press

Parla italiano una delle migliori moto enduro in circolazione: si tratta di Benelli TKR 800, svelata per la prima volta a EICMA 2021 e nel 2022 capace di consolidare il proprio ruolo. Sviluppata dal reparto R&D di Pesaro, questa moto offre una grande protezione aerodinamica, con un ampio cupolino regolabile in grado di proteggere alla perfezione sia pilota che passeggero mentre massima attenzione è stata data al comfort, grazie ad una sella spaziosa, alle maniglie passeggero a corona e al cavalletto centrale di serie.

A spingerla, poi, c’è il bicilindrico quattro tempi, raffreddato a liquido, da 754 cc con potenza di 76,2 CV a 8500 giri/min e coppia di 67 Nm (6,8 kgm) a 6500 giri/min, con distribuzione a doppio albero a camme in testa, 4 valvole per cilindro e il cambio a sei marce abbinato a una frizione antisaltellamento.

BMW R 1250 GTS

BMW R 1250 GTS
BMW R 1250 GTS – Foto credit BMW press

Leader di vendite nel settore delle moto enduro, BMW R 1250 GS rappresenta una garanzia per chi ama affrontare i sentieri sterrati in sella. Una moto che è ormai un classico, con punti di forza ben definiti come il motore boxer con fasatura variabile Shift Cam da 136 CV a 7.750 giri/min, il display TFT, uno dei migliori in quanto a facilità di consultazione e leggibilità così come il comfort in sella che ne fanno una delle migliori di sempre.

Una fedele compagna fuori strada, ma anche nei lunghi viaggi visto che si dimostra una delle meno assetate della categoria con i suoi 5,1 litri per percorrere 100 km nel percorso misto. Disponibili poi, seppur a pagamento, alcuni optional in grado di migliorarne guidabilità e facilità di manovra che la rendono ancora più desiderabile dagli appassionati del genere.

Ducati Multistrada V4 S

Ducati Multistrada V4 S
Ducati Multistrada V4 S – Foto credits Ducati

Fedele alla tradizione off road ma più versatile per renderla adatta a una fetta di pubblico più ampia: ecco il processo che ha visto Ducati Multistrada V4 S diventare sempre più importante tra le moto enduro conquistando un numero sempre maggiore di appassionati. Merito anche di una dotazione tecnologica senza eguali con diversi riding mode, le sospensioni adattive, gli aiuti alla guida, tutto ampiamente personalizzabile, oltre a una strumentazione che può vantare la funzione “mirroring” con indicazioni del navigatore a tutto schermo.

Una garanzia, poi, il motore V4 di Borgo Panigale – il più potente con i suoi 170 CV a 10.500 giri/min e 125 Nm a 8.750 giri/min anche se leggermente assetato con i suoi 6,6 litri per percorrere 100 km.

KTM 1290 Adventure S

KTM Adventure 1290 S
KTM Adventure 1290 S – Foto credits KTM media

KTM è una delle case leader tra le moto enduro. Un’esperienza, quella della casa austriaca, nata da anni e anni di dominio nel mondo delle corse off road che ha dato vita a KTM Adventure 1290 S, due ruote che può contare sulla potenza del bicilindrico a V LC8 da 160 CV a 9.000 giri minuto e 138 Nm di coppia massima a 6.500 giri/min in grado di regalare potenza e velocità su qualsiasi superficie.

Un po’ più spartana rispetto alle altre del lotto, come filosofia KTM vuole, la Adventure 1290 S si distingue in realtà per soluzioni ad hoc come il cassettino per lo smartphone davanti al serbatoio o il grilletto sul comando di destra che richiama le funzionalità preferite del menù. A livello ciclistico, poi, tutto confermato rispetto all’ultima versione proposta con sospensioni WP Apex semi-attive, telaio a traliccio al CroMo e freni Brembo con pinze Stylema.

Ducati Desert X

Ducati Desert X
Ducati Desert X – Foto credits Ducati media

Basta il nome, Ducati Desert X, per capire di che tipo di moto enduro si tratti. La nuova creatura della casa di Borgo Panigale, infatti, è in grado di affrontare qualsiasi superficie grazie anche al motore a distribuzione desmodromica Testastretta 11° da 937 cc raffreddato a liquido con il bicilindrico che eroga 110 CV a 9.250 giri/min. e una coppia massima di 92 Nm a 6.500 giri/min.

Dal punto di vista estetico, poi, la DesertX adotta un nuovo telaio a traliccio in acciaio, sospensioni a lunga escursione e ruota da 21″ all’anteriore e da 18″ al posteriore. Molto ampia la dotazione tecnologica che comprende ben sei riding mode, ABS Cornering, Traction Control, Anti Wheelie, cambio elettronico.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti