Moto per neopatentati, i migliori modelli da guidare

Le moto per neopatentati rappresentano un sogno per molti giovani: ecco quali sono i modelli migliori, i limiti e chi può guidarle

BMW G 310 R

BMW G 310 R - Foto credits BMW press

Le moto per neopatentati rappresentano, per molti giovani, un vero e proprio sogno realizzato: non potenti come le sportive o le naked, queste due ruote devono infatti rispettare dei limiti di potenza. La patente A2, infatti, consente di guidare moto con cilindrata superiore ai 125 cc ma con potenza limitata a 35 kW (47,6 Cv), rapporto peso/potenza non superiore a 0,2 kW/kg e che non derivino da una versione che sviluppa oltre il doppio della potenza massima (70 kW, cioè 95 Cv). 

Limiti che le case rispettano alle lettera, spesso dando ai neopatentati versione depotenziate dei loro modelli di punta; una soluzione che trova consenso soprattutto nei giovani che così possono salire in sella alla moto dei propri sogni. Ma quali sono le migliori moto per neopatentati? Ecco le novità moto dell’anno e le loro caratteristiche.

BMW G 310 R

BMW G 310 R
BMW G 310 R – Foto credits BMW press

Tra le moto per neopatentati più apprezzate dai giovani c’è BMW G 310 R, la due ruote con cui il marchio tedesco è tornato a buttarsi nella mischia delle piccole cilindrate. BMW G 310 R sfoggia dimensioni supercompatte e soluzioni tecniche originali con un interasse di appena 1.374 mm, il peso di 158,5 kg e la sella a 785 mm da terra, tutti elementi che conferiscono al mezzo della casa tedesca un’agilità che poche altre moto possono vantare.

Il motore monocilindrico, invece, possiede l’aspirazione nella parte anteriore e lo scarico in quella posteriore con una potenza pari 34 CV con alcuni elementi di pregio come, ad esempio, il lungo forcellone in alluminio.

Benelli Trk 502

Benelli Tkr 502
Benelli Tkr 502 – Foto credits Benelli press

La sorpresa tra le moto per neopatentati è rappresentata da Benelli Trk 502, caratterizzata da un look da che richiama le moto di grandi cilindrate e un prezzo che non sfiora i 6 mila euro; ingredienti che ne fanno una delle migliori moto per chi ha appena preso la patente. Una moto perfetta per i neofiti che garantisce un’erogazione fluida con una potenza di 47,6 CV che non mette mai in difficoltà chi è alle prime armi, nonostante un peso di 235 kg in ordine di marcia.

Dal punto di vista della dotazione, poi, Benelli Trk 502 può contare su ABS disinseribile, presa USB, parabrezza, deflettori, paramani, tubi paramotore, portapacchi e supporti per le borse, tutti elementi che confermano la bontà della due ruote firmata Benelli e dedicata ai più giovani.

Moto Guzzi V7

Moto Guzzi V7
Moto Guzzi V7 – Foto credits Moto Guzzi press

Un look classico e intramontabile, seppur Moto Guzzi V7 – nella sua versione depotenziata a 35 kW – è dedicata ai giovani candidandosi ad essere una delle migliori moto per neopatentati. Una moto capace di distinguersi per il suo stile e per il motore completamente nuovo da 850 cc ereditato da quello della V85TT.

Un passo avanti importante che con Moto Guzzi V7 che, nel corso degli anni, è riuscita a convincere molti motociclisti grazie alla sua semplicità e alla sua facilità di guida e quel tocca di elettronica che rende più semplice la guida e non guasta in una moto dedicata a chi è alle prime armi.

Honda CB300R

Honda CBR300R
Honda CBR300R – Foto credits Honda press

Tra le moto per neopatentati non poteva certo mancarne una a marchio Honda. La nuova CB300R, infatti, rappresenta la porta d’ingresso nel mondo naked del marchio giapponese. Il motore è un  monocilindrico da 286 cc, bialbero a 4 valvole raffreddato a liquido in grado di erogare una potenza di 31,1 CV a 9.000 giri e una coppia massima di 27,5 Nm a 7.750 giri; numeri che ne fanno una delle moto per neopatentati più interessante sul mercato.

Dal punto di vista della ciclistica, invece, Honda CB300R sfrutta un telaio in acciaio, al quale sono ancorati una forcella Showa SFF-BP da 41 mm di diametro e un monoammortizzatore regolabile nel precarico molla. Spicca, poi, la piattaforma inerziale IMU con funzione di antisollevamento della ruota posteriore, che lavora in simbiosi con il sistema ABS a due canali.

Ducati Multistrada V2

Ducati Multistrada V2
Ducati Multistrada V2 – Foto credits Ducati press

Figli diretta di Ducati Multistrada 950, la moto per neopatentati della casa italiana prende il nome di Multistrada V2; i contenuti, però, non cambiano rispetto alla sorella maggiore con la novità principale che risiede nell’arrivo della versione per neopatentati A2, depotenziata a 35 kW

Tra le caratteristiche principali di Ducati Multistrada V2, però, non c’è solo il motore rivisto e depotenziato, ma anche una ciclistica eccellente e una guida sempre efficace enfatizzata dall’utilizzo della ruota da 19 pollici. Per facilitare la guida anche da parte dei neofiti Ducati ha rivisto sella e pedane, adattando così il mezzo anche ai meno esperti rendendo così una delle sue due ruote perfetta per i neopatentati.

Aprilia RS660

Aprilia RS 660
Aprilia RS 660 – Foto credits Aprilia media

Aprilia, nel mondo delle due ruote, è garanzia di sportività e, anche per i neopatentati, è la stessa cosa con la nuova Aprilia RS660, la stradale della casa italiana, che si offre nella versione depotenziata per venire incontro alle esigenze dei più giovani. Un progetto totalmente inedito quello firmato da Aprilia che può vantare un un motore bicilindrico in linea da 660cc capace di ben 100 CV nella versione full power.

Non mancano poi dei veri e propri “vezzi” tipici della casa italiana con componenti di pregio come il telaio in alluminio pivotless, forcellone infulcrato direttamente al motore, freni Brembo e un tanta elettronica. Tutti elementi che la rendono una delle più ricercate moto per neopatentati.

KTM 390 Duke

KTM 390 Duke
KTM 390 Duke – Foto credits KTM

KTM non è solo sterrato e moto off-road, ma è anche capace di sfornare una naked perfetta per chi è ancora alle prime armi. Ne è la prova KTM 390 Duke, moto per neopatentati che si è rinnovata che sfoggia linee filanti come poche e capaci di ipnotizzare. Una delle proposte più hi-tech per i patentati con quadro strumenti TFT, eventuale connettività per lo smartphone e faro a LED.

Il peso contenuto, appena 149 kg, la rende poi perfetta anche per un pilota poco esperto. A fare il resto ci penso poi il monocilindrico da 43,5 CV di grande carattere che rende divertente ogni singola piega.

avatar autore

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti