Renault Twingo: la prova su strada in anteprima

Lungo le strade di Roma abbiamo provato la nuova Renault Twingo, che si aggiorna nell'estetica e nei contenuti

da , il

    Era il 1993 quando la prima generazione di Renault Twingo cominciò a districarsi tra le città italiane e non solo. Allora nacque quello che negli anni a venire si è dimostrato essere un successo di portata monumentale, con milioni di piccole citycar vendute. Siamo arrivati al 2019 e, dopo l’arrivo della terza generazione di Renault Twingo, ne è arrivato anche un rinfresco delle linee, che ha portato con sè cambiamenti estetici e tecnologici. Noi, ovviamente, l’abbiamo provata in anteprima.

    Piccola, grande, fashion

    Se c’è un termine adatto a descrivere la Renault Twingo quello è “fashion”. Così stuzzicante e divertente da guardare che ha saputo attrarre un notevole pubblico femminile, rivelandosi un vero e proprio fenomeno sotto questo punto di vista. Con questo aggiornamento Renault ha lavorato poco ma bene, andando a toccare alcuni particolari che hanno reso la Renault Twingo M.Y. 2019 ancora più fresca e giovanile. I gruppi ottici, nemmeno a dirlo, hanno preso possesso dell’ormai famosa C-Shape di Renault, alias la forma a C delle luci di posizione. Sia all’anteriore che al posteriore, infatti, la piccola citycar ha adesso questa riconoscibilissima firma luminosa degna del brand della losanga. Ma le novità arrivano anche nella forma dei paraurti ed in quella della presa d’aria del motore, che come sempre si conferma montato al posteriore e che quindi necessita di “respirare” aria fresca per evitare di riscaldare troppo. La nuova feritoia – oltre che a spezzare il design del passaruota posteriore – aiuta proprio ad indirizzare più aria verso il propulsore, ovviando al problema. E poi ci sono nuovi colori e nuove stripes che possono essere ordinate per addobbare ed abbellire le fiancate, una delle quali sfoggia anche la bandiera francese.

    Interni semplici ed efficaci

    La piccola Renault Twingo è un’auto che, di fatto, ha praticamente tutto ciò che potrebbe servire per chiunque giri in città. Ci sono dei portaoggetti sparsi in giro, si sta bene sui sedili – anche se il pianale sembra decisamente alto…oppure è la struttura dei sedili ad essere bassa – ed è pratica da usare. La versione che abbiamo avuto in prova ha anche il tettuccio apribile, che con la fortunata giornata di sole che abbiamo incontrato è stato un toccasana, finalmente! Certo se non si dovesse tener premuto il tastino di apertura/chiusura tutto il tempo sarebbe stato ancora più comodo da usare, ma almeno in questo modo si può scegliere di aprirlo anche solo parzialmente. La plancia non sembra affatto affollata e tutti i comandi hanno il loro spazio, così come la vaschetta avanti alla leva cambio ha la classica presa Aux alla quale si aggiungono due prese USB. Più sopra trova spazio il climatizzatore, ma la vera novità arriva con il sistema multimediale Easy Link: è stato presentato per la prima volta sulla nuova Clio, ma trova la prima applicazione proprio su questa Twingo, con il display touchscreen da 7 pollici. Cambia aspetto, cambia faccia, cambia tema. Software e hardware sono diversi rispetto al passato, più seriosi ma ugualmente efficienti, e c’è la possibilità anche di sfruttare Apple Car Play o Android Auto, utili soprattutto per le mappe del navigatore, dato che di fatto non lo ha. Menzione a parte la dobbiamo riservare agli inserti in plastica degli interni, che a loro modo si difendono bene e si colorano della stessa tonalità della carrozzeria, ma ahinoi la pecca della strumentazione senza contagiri continua…

    Piccola ma tecnologica

    Sistema Easy Link a parte la nuova Twingo è cresciuta – per modo di dire – anche sul fronte della tecnologia, dato che adesso alcun ADAS sono a disposizione di chi guida. L’avviso di superamento involontario di corsia è uno di questi, che “bippa” ma non corregge lo sterzo se ci si ritrova a cambiare corsia senza aver inserito la freccia.

    Prova su strada Renault Twingo

    Chiaramente in opzione su strada ci siamo fiondati sulla motorizzazione benzina 1.0 da 65 cavalli, sicuramente quello che sarà il best seller di tutta la gamma e per giunta adatto ai neopatentati. Sole in testa con il tettuccio aperto e via per le strade di Roma, guidando a colpi di frizione e freno nel traffico. Fortuna che tutti i pedali sono comodi da usare, altrimenti gli ingorghi della Capitale sarebbero diventati un inferno. Twingo anche con questa nuova versione si conferma esattamente per quello che è: un’auto agile e perfettamente idone per la città. Il motore da 65 cavalli è quel giusto compromesso che potrebbe cercare il commuter urbano, perchè da un lato non muore sotto – a meno di usare il climatizzatore a cannone – mentre dall’altro contiene tranquillamente i consumi, soprattutto in città che è la situazione peggiore a causa delle tante ripartenze. Il cambio manuale a 5 marce fa del suo meglio ed è passabile, accettabile per questa circolazione in uno spinto zig zag tra le auto, portato avnti alla perfezione grazie al raggio di sterzata ed all’agilità di questa piccola peste francese. In effetti dovremmo soffermarci a parlare tanto del raggio di sterzata di quest’auto, perchè è uno dei punti chiave che potrebbe fare la differenza in fase di acquisto. Ampio, ampissimo, con le ruote che raggiungono l’inclinazione di 45 gradi e grazie alle quali si possono fare inversioni a U senza alcun problema. Oppure parcheggiare anche in spazi dove non avreste mai pensato di entrare – volumetria a parte – perchè magari troppo vicino all’auto avanti o a quella dietro. Particolari come questi sono il pane quotidiano per l’assiduo automobilista da città, che deve districarsi e cercare di arrivare in ufficio in perfetto orario. Quindi ancora una volta Twingo ha fatto bingo (che fa anche rima…)

    Listino prezzi nuova Renault Twingo

    Renault Twingo SCe 65 cavalli allestimento Duel: prezzo 11.450 euro

    Renault Twingo SCe 65 cavalli allestimento Duel2: prezzo 12.700 euro

    Renault Twingo SCe 65 cavalli allestimento Intens: prezzo 13.950 euro

    Renault Twingo TCe 95 cavalli allestimento Duel2: prezzo 13.600 euro

    Renault Twingo TCe 95 cavalli allestimento Intens: prezzo 14.850 euro

    Renault Twingo TCe 95 cavalli EDC allestimento Duel2: prezzo 14.600 euro

    Renault Twingo TCe 95 cavalli EDC allestimento Intens: prezzo 15.850 euro