Scooter elettrici e monopattini, nasce Seat Mò per la mobilità urbana

Il neonato brand spingerà la strategia di mobilità urbana focalizzata su prodotti e servizi di micromobilità come scooter elettrici e monopattini

Seat Mò

Foto Seat

Un nuovo marchio e diverse novità. Si è presentata così a Barcellona la Seat Mò, nuovo brand pronto ad inaugurare novità pensate per le città e la micromobilità. L’azienda ha presentato il nuovo monopattino Seat Mò eKickScooter 65 e il Seat Mò eScooter 125, il primo scooter Seat 100% elettrico dei suoi 70 anni di storia, che offre inoltre un modello specifico per servizi di mobilità condivisa. La Casa del gruppo Volkswagen ha inoltre confermato l’attivazione di un servizio di motosharing elettrico nella Ciudad Condal a partire da luglio.

Seat Mò e Scooter 125

Disegnato per essere un mezzo di trasporto accessibile e pratico, ha un motore elettrico da 9 kW di potenza massima, integrato nella ruota posteriore, che lo rende equivalente a uno scooter da 125 cc e capace di raggiunge una velocità massima di 95 km/h. La coppia di 240 Nm gli consente di passare da 0 a 50 km/h nel tempo record di 3,9 s. La dinamica di guida è adattabile alle varie situazioni, con le modalità City, Sport, Eco. C’è anche la retromarcia per facilitare le manovre.

Leggi anche: scooter 125 economici, i migliori per la città

Quanto all’autonomia, una sola ricarica del pacco batteria agli ioni di litio da 5,6 kWh permette di percorrere 125 km. Facendone un uso standard non è dunque necessario caricarlo frequentemente. La ricarica promette di essere pratica. Si può effettuare lasciando la batteria nello scooter, oppure staccandola e collegare a una presa di corrente domestica.  Grazie a questo sistema, Seat Mò eScooter 125 facilita la vita dei clienti business, che non devono fare altro che sostituire la batteria per continuare a utilizzare il mezzo, riducendone al minimo il periodo di inattività.

Seat Mò eScooter 125 offre uno spazio nel sotto sella sufficiente per duecaschi, o un casco e altri equipaggiamenti. Due porte USB integrate, per ricaricare il telefono in qualsiasi momento. Al lancio, avrà un costo di circa 7.500 euro, ma all’acquisto tradizionale verranno affiancate altre soluzioni, come il noleggio con un costo di 200 euro al mese.

eKickScooter 65

Considerando che la domanda di mobilità dell’ultimo miglio sta crescendo, Seat ha pensato, sia per lo sharing che per uso privato, all’ eKickScooter 65. Un monopattino con autonomia fino 65 km (20 km/h di velocità) grazie a un pacco batterie di 551 Wh. Tra le caratteristiche, pneumatici senza camera d’aria e ruota posteriore con freno a tamburo integrato per maggior comfort e sicurezza, oltre ad una potenza nominale di 350 W, sufficiente per salire pendenze fino a 20°. Anche qui la versatilità è garantita con tre modalità di guida: Eco, Drive e Sport.  È stato sviluppato in collaborazione con la Segway, come quello già presentato dal marchio spagnolo due anni fa, che rimane in vendita con il nome di eKickScooter 25.

Leggi anche: scooter elettrici, quale scegliere per muoversi in città

Parole di Riccardo Mantica

Nell’editoria online dal 2001 quando scrivere per il web era una chimera. Pubblicista dal 2005, blogger per caso nel 2010, ha vissuto l’avvento del web 2.0 e dei social network condividendone gioie e dolori. Le passioni coltivate negli anni per sport, motori e tecnologia sfociano oggi anche nel panorama della mobilità sostenibile. Il motto preferito? Guardare sempre avanti senza dimenticare il passato. Stay tuned!