SUV ibridi 2022, i migliori modelli sul mercato

I SUV ibridi occupano ormai uno spazio importante sia nel mercato che nei desideri degli automobilisti: ecco i migliori in arrivo sul mercato nel 2022

Alfa Romeo Tonale

Alfa Romeo Tonale - Foto credits Alfa Romeo press

Le auto ibride sono in grande ascesa tanto che nel 2021, per la prima volta nella storia, hanno superato quelle diesel diventando il secondo mercato in fatto di alimentazione in Europa. Una crescita esponenziale quella avuta dalle auto ibride economiche e non, e in particolare quella dei SUV ibridi che nel 2022 allargheranno ulteriormente la platea di automobilisti pronti ad investire su di loro. Ma quali sono i migliori SUV ibridi 2022 sul mercato? Ecco una rapida selezione di modelli che, per un motivo o per un altro, rientrano senza dubbio tra le proposte più interessanti del panorama automobilistico, senza dimenticare le city car ibride.

Alfa Romeo Tonale

Alfa Romeo Tonale
Alfa Romeo Tonale – Foto credits Alfa Romeo press

Alfa Romeo Tonale, in fatto di SUV ibridi 2022, rappresenta senza ombra di dubbio la novità più attesa da tutti gli appassionati. Presentato ufficialmente il 9 febbraio, il SUV del Biscione promette di rivoluzionare il mercato reinventando la sportività del ventunesimo secolo attraverso gli elementi stilistici tipici della casa di Arese. E con una tecnologia moderna come quella ibrida con al vertice la versione Plug-in Hybrid Q4 da 275 CV, che registra un’accelerazione 0-100 km/h in soli 6,2 secondi e un’autonomia, in puro elettrico, prevista fino 80 km nel ciclo cittadino.

BMW XM

BMW XM
BMW XM – Foto credits BMW press

Tra i SUV ibridi 2022 non poteva di certo mancare BMW XM, il super SUV della casa bavarese che vedrà la luce alla fine dell’anno abbandonando così lo status di concept per diventare un’auto di serie. Linee futuristiche, ma fedeli ai modelli marchiati BMW, la vettura sarà equipaggiata con una propulsione ibrida V8 da 750 CV capace di offrire un’autonomia completamente elettrica fino a 80 km. Numeri da far girare la testa per BMW XM, uno dei SUV ibridi più attesi del 2022.

Jeep Renegade 4xe

Jeep Renegade
Jeep Renegade – Foto credits Jeep press

Anche Jeep Renegade 4xe, in attesa del restyling, può essere annoverato tra i SUV ibridi del 2022. Proprio le modifiche alle quali sarà sottoposta la vettura rendono questo modello uno dei più interessanti, oltre alla propulsione ibrida, ovviamente, garantita dal powertrain che combina il motore termico turbo a benzina da 1.3 litri a quello elettrico. Insieme le due unità sono capaci di sviluppare 240 CV di potenza che Jeep Renegade 4xe fino a 200 km/h e 130 km/h in modalità solo elettrica.

Kia Sportage

Kia Sportage
Kia Sportage – Foto credits Kia press

Svelata lo scorso 21 dicembre, il 2022 vedrà anche Kia Sportage occupare lo spazio di mercato dei SUV ibridi. La vettura della casa coreana, infatti, propone linee riviste e una gamma motori interamente ibrida nella quale si trovano di un 1.6 turbo benzina mild hybrid da 150 CV o 180 CV, un 1.6 diesel mild hybrid da 136 CV e un 1.6 full hybrid a benzina da 230 CV. Le prime due motorizzazioni sono disponibili con un cambio manuale a 6 rapporti o con un automatico a doppia frizione a 7 rapporti, mentre l’ibrida full – la più prestazionale con uno scatto 0-100 KM/h in 8 secondi e una velocità massima di 193 km/h – è abbinabile esclusivamente a una trasmissione automatica a 6 marce e può essere richiesta anche con la trazione integrale.

Hyundai Bayon

Hyundai Bayon
Hyundai Bayon – Foto credits Hyundai media

Direttamente da Hyundai, invece, arriva il nuovo B-SUV Bayon, pronto a conquistare il mercato europeo imponendosi nella categoria dei SUV ibridi del Vecchio Continente. Caratterizzato da misure contenute, perfette per muoversi nell’ambiente cittadino, e tanto spazio interno, la vettura firmata Hyundai offre un 1.0 T-GDi 100 CV (74 kW) dotato della tecnologia Mild Hybrid che promette consumi contenuti rendendo così Hyundai Bayon l’alternativa perfetta per chi vuole godersi l’esperienza di guidare un SUV anche in città.

Maserati Grecale

Maserati Grecale
Maserati Grecale – Foto credits Maserati press

La Maserati Grecale sarà presentata il prossimo 22 marzo, ma l’attesa per uno dei SUV ibridi del 2022 si sta facendo spasmodica. Pochissime le informazioni fino ad ora rivelate dalla casa, se non che avrà una propulsione ibrida. Il SUV del Tridente, infatti, potrebbe essere equipaggiata con un motore 2.0 turbo abbinato a un compressore elettrico alimentato da una batteria agli ioni di litio a 48 volt, la stessa soluzione adottata su Ghibli e Levante.

Renault Captur E-Tech

Renault Captur E-Tech plug-in hybrid
Renault Captur E-Tech plug-in hybrid – Foto credits Renault media

Già sulle scene da qualche anno, Renault Captur rientra di diritto tra i SUV ibridi 2022. L’auto francese, infatti, ha deciso di ampliare il proprio pubblico di appassionati fornendo una versione ibrida, dotata della nuova tecnologia E-Tech, con il powertrain benzina/elettrico capace di sviluppare 160 CV e con possibilità di essere ricaricato alla presa di corrente viaggiando così in modalità 100% elettrica fino a un massimo di 65 km. Una novità decisamente interessante per i fan della casa della Losanga e che rende Captur E-Tech uno dei SUV più interessanti dell’anno.

Range Rover Evoque

Range Rover Evoque
Range Rover Evoque – Foto credits Land Rover press

Anche il lusso si è convertito, come nel caso di Range Rover Evoque che ora offre anche una propulsione ibrida. Tra i SUV ibridi 2022 quello della casa inglese è uno dei più interessanti grazie al suo motore 1.5 turbo che muove le ruote anteriori e al motore a corrente che gestisce quelle posteriori erogando una potenza complessiva di 309 CV. La sua batteria, inoltre, si può ricaricare dalla rete elettrica, e una volta portata al 100% consente di percorrere in media 50 km mentre in fase di frenata, sotto i 17 km/h, l’auto si spegne permettendo di risparmiare ancora qualcosa sui consumi altrimenti leggermente elevati.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti