Porsche Panamera

Il meglio delle ammiraglie sportive tedesche

45
Nuova Porsche Panamera
  • N.D.
  • N.D.
  • 2.5 - 9.4 L/100KM
  • 4
  • Da 405 a 1.215 L
La prima Porsche Panamera è nata nel 2009 e insieme alla SUV Cayenne ha fatto storcere il naso ai puristi del marchio, anche se questa berlina a quattro porte ha saputo farsi rispettare nel tempo con doti da prima della classe. Nel 2016 è stata completamente riprogettata a livello meccanico, il pianale è il nuovo MSB per vetture a motore anteriore e trazione posteriore. Le motorizzazioni della nuova Panamera sono anch’esse rinnovate e hanno un’offerta ampia: turbo 3.0 V6 da 330 CV, 2.9 V6 da 441 CV, e il potente 4.0 V8 da 550 CV. È presente nella scheda tecnica un diesel 4.0 V8 da 421 CV e persino due versioni ibride benzina/elettrico: la 2.9 V6 con 462 CV e la 4.0 V8 da 680 CV, la più potente Porsche di serie dopo la 918 Spyder. Tutte le versioni di Porsche Panamera sono a trazione integrale, tranne le base 3.0 V6. Ogni motore è con solo cambio PDK doppia frizione 8 rapporti. La Panamera è una vettura di rappresentanza quindi le dimensioni abbondano, inoltre con il nuovo modello la lunghezza è aumentata di 35 cm e ne beneficia il passo (allungato di 30 cm): quindi la lunghezza è di 5.05 m, larga 1.94 m e alta 1.42 m. L’estetica della prima Porsche Panamera era un altro motivo di sfavore da parte degli appassionati Porsche, ma la nuova generazione ha stilemi più equilibrati e fanno assomigliare di più questa berlina alla Porsche 911. Gli interni riprendono il layout della precedente versione, con il tunnel centrale massiccio e lo stile minimale, anche se le personalizzazioni sono innumerevoli e possono rendere davvero opulento l’abitacolo. Da vera ammiraglia i materiali sono di qualità eccellente, gradevoli al tatto e gli assemblaggi sono solidi. L’abitacolo è accogliente e lo spazio è abbondante per tutti i passeggeri, anteriori e posteriori. Il portellone posteriore è automatico e rivela un bagagliaio che parte da 405 litri di capacità e con gli schienali posteriori abbattuti raggiunge i 1215 litri. Porsche Panamera offre di serie le colorazioni bianco e nero (le metallizzate 1270€ e le speciali 3990€), cerchi in lega da 19″, luci anteriori e posteriori a full LED, spoiler posteriore automatico retrattile, sistema integrato di regolazione del telaio, volante multifunzione con paddle regolabile in altezza e profondità, sedili regolabili elettricamente e vari controlli elettronici. Gli allestimenti superiori sono “4” e “executive”, quest’ultima con passo allungato di 15 cm. Gli optional sono molti e dal costo proporzionale al tipo di vettura, qui elencati alcuni esempi: diversi tipi di cerchi in lega da 19″ a 21″ i cui prezzi vanno da 560€ a 4750€, gli interni e i sedili possono avere colorazioni che variano dal nero al beige/crema e dal grigio al bordeaux e rivestimenti in pelle parziale o totale (prezzi da 370€ a 5447€), i sedili di serie possono essere sostituiti con sedili sportivi adattivi (3343€). Altri optional sono i fari a matrice di LED (2061€), park assist con surround view (1450€), tetto panoramico (2160€), sospensioni pneumatiche adattive (2190€), asse sterzante (2098€), scarichi sportivi (da 800 a 3500€), freni carboceramici (9162€), pacchetto sport chrono (1909€), cruise control adattivo (2440€), sistema audio premium (6920€), oltre a personalizzazioni di ogni tipo dei rivestimenti in pelle, alcantara o legno.

Versione consigliata

Questa ammiraglia può essere un’auto da rappresentante e deve percorrere migliaia di chilometri all’anno tranquillamente. Per questo è meglio equipaggiarla con il vigoroso V8 diesel da 421 CV (da 125.578€) che concilia consumi più contenuti dei motori benzina e offre valori di coppia elevatissimi. Resta il fatto che generalmente una vettura come la Porsche Panamera è scelta con la motorizzazione a benzina (da 121.552€). Anche la Porsche Panamera ibrida V6 dice la sua con 462 CV e può offrire ottime prestazioni con un prezzo interessante rispetto alle altre (da 113.522€). Se si vuole ostentare c’è pur sempre la potentissima ibrida V8 da 680 CV (da 193.676€). Le ruote posteriori sterzanti e le sospensioni pneumatiche sono optional irrinunciabili per migliorare ulteriormente la guida.

PRO

  • Interni: Ampia possibilità di personalizzazione.
  • Motori: grande qualità percepita a bordo.
  • Agilità: Ampia offerta motori a benzina.

CONTRO

  • Optional: Mediamente costa più delle rivali e non offre di serie dispositivi essenziali su una vettura del genere come il cruise control.
  • Freni: Quelli di serie sono potenti, ma se utilizzati a più riprese, per arrestare la mole superiore alle due tonnellate della Panamera, perdono di efficienza.
  • Visibilità: Non è ottimale dato il lunotto stile Porsche 911 è molto inclinato, in fase di parcheggio meglio ricorrere ai sensori (optional), che aiutano anche considerate le dimensioni dell’auto.

SCHEDA TECNICA

I dati tecnici e le caratteristiche

MOTORI

Cambio automatico
Trazione posteriore, integrale
Coppia Massima 770 rpm

CONSUMI E EMISSIONI

Consumo urbano 3.5 - 13/100 km
Consumo extraurbano 2.2 - 9/100 km
Consumo medio 2.9 - 2.9/100 km

DIMENSIONI E MISURE

Tipo di carrozzeria Berlina
Lunghezza 5.049 mm
Passo 2.950 mm
Larghezza con specchietti 1.937 mm

NEWS

MODELLI

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.