city car economiche

City car economiche, la classifica dei modelli che costano meno sul mercato

Il mercato offre diverse city car economiche ma scegliere non è sempre facile: ecco una guida ai modelli più convenienti sul mercato

city car economiche
city car economiche
Citroen C1 – Foto Citroen Media

Di city car economiche – macchine piccole che fanno dell’agilità la loro prerogativa – è pieno il mercato. Tra le auto meno costose in circolazione, infatti, la maggior parte appartengono a questo segmento che fa dei cosumi moderati e delle dimensioni contenute, perfette per l’ambiente urbano, i punti di forza assoluti. Non c’è una casa automobilistica che non abbia uno di questi veicoli in listino, segno evidente di come sempre più automobilisti rivolgano lo sguardo a questo tipo di vetture. Ma quali sono i modelli che costano meno del 2020? Ecco una classifica delle city car economiche disponibili sul mercato.

Fiat 500

fiat 500 dinamica
Fiat 500

La Fiat 500 rappresenta una delle eccezioni che conferma la regola. Nonostante non sia una delle più economiche tra le city car disponibili sul mercato, vi rientra lo stesso per via delle numerose promozioni che la casa torinese mette in atto per l’acquisto dell’iconica citycar del Lingotto. Le versioni equipaggiate con motore 1.0 si accontentano di pochissima benzina, le 1.2 a Gpl se la cavano abbastanza bene, e dato il basso prezzo del gas fanno spendere ancora meno per il carburante. Il prezzo di listino è di circa 15mila, ma è difficile non trovare una promozione che ne faccia scendere il prezzo al livello delle altre vetture presenti in questa classifica. Ecco spiegato perché, conti alla mano, la Fiat 500 risulta essere una delle citycar economiche del 2020.

Volkswagen Up!

Volkswagen Up!

Si alza un po’ l’asticella con Volkswagen Up! sebbene rimanga una tra le migliori city car economiche alla portata di tutti. Fra i punti di forza della vettura spiccano gli interni spaziosi (in rapporto alla carrozzeria lunga soltanto 360 cm) e la dotazione di sicurezza. E’ di serie il sistema che può frenare l’auto per evitare i tamponamenti. Le finiture sono degne di un’auto di categoria superiore e, anche se rigide, le plastiche di plancia e consolle sono gradevoli alla vista e montate con precisione. Il tutto per un prezzo finale di 14mila euro.

Peugeot 108

Peugeot 108

Nella classifica delle city car economiche trova spazio anche la Peugeot 108, una tra le auto più compatte (3,48 m) e con un bagagliaio eccellente (227 litri) per la categoria. Unico motore disponibile per la Peugeot 108 é un economico 1.0 tre cilindri a benzina da 72 CV che fa della parsimonia nei consumi il suo punto di forza. Compatta e leggera, si lascia guidare con poco impegno e in città si parcheggia facilmente, caratteristiche molto importanti per una citycar costretta a districarsi nel complicato ambiente urbano. Per la versione Active, entry level che ha già una discreta dotazione, si parte da 13.630 euro di listino.

Hyundai i10

Hyundai i10

La terza generazione di Hyundai i10 vuole cavalcare il segmento A da autentica protagonista. Anche nel prezzo. Ad un’auto caratterizzata da un’anima giovanile e pratica, in cui su 3,67 metri non deve mancare il piacere di guida, Hyundai non vuole tralasciare nulla. Un bagagliaio versatile, con 252 litri di volume e un vano bagagli su due livelli, identifica spazio ai vertici della categoria. L’entry level del modello, la versione 1.0 MT Advanced, è offerta a 12.900 euro, un prezzo che la fa rientrare di diritto nella classifica delle city car economiche presenti sul mercato.

Toyota Aygo

Toyota Aygo

La citycar Toyota Aygo si è fatta largo nel segmento A, oltre che per il prezzo contenuto, anche per la sua originalità ed una dotazione di tutto rispetto. Il motore 1.0 da 72 CV, disponibile sia con cambio manuale sia automatico, assicura prestazioni brillanti e consumi contenuti. La versione 5 porte in allestimento X-play offre di serie accesso keyless, climatizzatore, cerchi in lega da 15”, telecamera posteriore di assistenza al parcheggio, sistema pre-collisione (Pcs), avviso superamento corsia (Lda), sistema multimediale x-touch (display da 7″, 4 altoparlanti, Bluetooth, Aux-in e Usb), integrazione smartphone e radio Dab. Il suo prezzo parte da 12.000 euro, caratteristica che la rende una delle city car più economiche del panorama automobilistico.

Fiat Panda

Tra le city car economiche è impossibile non citare la Fiat Panda. Madre di tutte le automobili piccole, la vettura della casa torinese è la più amata dagli italiani tanto da essere, ormai da molti anni, sempre in testa alle classifiche di vendita del mercato italiano. Una vettura che fa della praticità il suo punto di forza, ma che non rinuncia a rimanere al passo con i tempi come dimostra l’introduzione della versione ibrida. Di serie c’è il minimo indispensabile per quanto riguarda comfort e sicurezza: climatizzatore, radio, Esp, Hill holder e Start&Stop. La differenza, però, la fa il prezzo visto che la versione con motore 1.2 da 69 Cv in allestimento Pop viene offerta a 11.600 euro rendendola una delle citycar più economiche sul mercato.

Renault Twingo

Renault Twingo
Renault Twingo

La rinnovata Renault Twingo è tra le city car più economiche ed è offerta in tre allestimenti. La base Duel, che parte da 11.500 euro, ha una dotazione scarna che comprende pochi accessori come la radio con connessione Bluetooth, ma non il climatizzatore e i sensori di parcheggio, di serie, invece, sull’allestimento Duel2 (da 13.000 euro) che inoltre aggiunge il nuovo sistema multimediale con schermo a sfioramento di 7” e gli specchietti retrovisori regolabili elettricamente. La top di gamma Intens (da 14.250 euro) è la più completa con i cerchi in lega di 15”, il cruise control, i fari fendinebbia, la retrocamera e il sedile di guida regolabile in altezza. Due i motori (entrambi a benzina) disponibili per la rinnovata Renault Twingo: si parte da un 1.0 aspirato SCe da 65 cavalli (con quest’unità l’auto è guidabile anche dai neopatentati) e con una coppia di 95 Nm.

Kia Picanto

Scheda hub kia picanto
Kia Picanto

La nuova generazione della city car coreana ha una ricca dotazione tecnologica e una linea più grintosa che dà all’auto un aspetto accattivante. Lunga 360 cm (come la precedente), la Kia Picanto è cresciuta di 1,5 cm nel passo, è più accogliente per i passeggeri e offre maggiore spazio per i bagagli. Kia Picanto, nell’allestimento base City, offre di serie il climatizzatore manuale, sistema stop&go, oltre ai sistemi di sicurezza indispensabili come Abs, Airbag ed Esp, il tutto per un prezzo di 11.450 euro. Una somma interessante per una delle city car più economiche sul mercato.

Suzuki Celerio

Suzuki Celerio 2018
Suzuki Celerio

Merita un posto tra le city car economiche anche la Suzuki Celerio, una automobile piccola nelle dimensioni ma spaziosa in rapporto ai 360 cm di lunghezza che possiede. Buoni anche i 254 litri del bagagliaio. Disponibile in una sola versione, la Cool, dalla dotazione di serie abbastanza buona, la Suzuki Celerio viene offerta dalla casa giapponese a un prezzo di 11.290 euro. Una somma decisamente interessante per chi vuole spendere poco e avere una citycar con tutto ciò che è veramente essenziale per disimpegnarsi in maniera agile nella vita di tutti i giorni.

Citroën C1

Citycar economiche, i modelli che costano meno sul mercato 2020
Citroen C1 – Foto Citroen Press

Tra le city car più economiche non può mancare Citroën C1 che punta su originalità e prestazioni per farsi largo nel segmento A. Il bagagliaio da 196 litri non è ai vertici del segmento, ma le prestazioni offerte dal motore tre cilindri 1.0 da 72 Cv sono brillanti a fronte di consumi contenuti. Disponibile sia a 3 che a 5 porte, la versione d’ingresso Live è piuttosto spartana nelle dotazioni, che includono i sistemi di sicurezza di base come Airbag ed Esc con Hill Assist. La Citroën C1 Live a 3 porte costa 10.750 euro, mentre la versione a 5 porte costa 11.250 euro.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti

© 2005-2022 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.