Passaggio di proprietà auto: cosa fare, costo, modulistica e altre informazioni utili

Passaggio di proprietà auto: cosa fare, costo, modulistica e altre informazioni utili

cdp auto

Uno dei maggiori dubbi che potrebbe cogliere un possibile acquirente di una vettura usata venduta da un privato riguarda sicuramente il passaggio di proprietà. Infatti acquistando l’auto in concessionaria questo dubbio in linea di massima non si pone perchè se ne occupano i venditori dipendenti, ma se l’auto viene venduta tra privati come si deve fare?
Magari allettato dal prezzo più basso rispetto a quello di un autosalone, spesso capita di trovare delle ottime offerte di vetture usate vendute da un privato: certo non ci sarà una garanzia come quella del concessionario, tuttavia se l’auto è ben tenuta ed in buono stato questo potrebbe non essere un problema, anche considerando che molto spesso i venditori professionisti in tema di assistenza post vendita fanno un po’ i furbetti e tendono a non coprire come ‘in garanzia’ dei guasti che in realtà non sono dovuti all’incuria del nuovo proprietario. Andiamo a vedere insieme quali sono i passaggi corretti per evitare errori e le purtroppo pesanti sazioni in caso di errori.

Passaggio di proprietà auto: vendita fai da te

Ovviamente il primo passaggio riguarda l’acquisto vero e proprio del mezzo e la relativa firma del contratto di vendita. Dal momento della firma dell’atto di vendita si avranno 60 giorni di tempo per potersi mettere in regola e far aggiornare la carta di circolazione con i dati del nuovo proprietario.

Passaggio di proprietà auto: modulistica

A questo punto dopo la firma del contratto dobbiamo cominciare a procurarci tutto ciò che ci servirà per effettuare il passaggio di proprietà dell’auto usata vero e proprio. Per prima cosa ci servirà una fotocopia del libretto di circolazione della vettura ed una della carta d’identità dell’acquirente (al suo posto può anche andar bene un altro documento identificativo con allegato il certificato di residenza). Servirà poi una marca da bollo standard dal costo di 14,62 euro.

Passaggio di proprietà auto: dove andare? PRA o in motorizzazione

Dopo esserci procurati tutto l’occorrente per procedere con il passaggio di proprietà dovremo andare in motorizzazione oppure ad un ufficio del PRA, ovvero il pubblico registro automobilistico. Dovremo poi richiedere il modulo apposito per il passaggio di proprietà che andrà completamente compilato, successivamente ci dovremo occupare di fare la stessa operazione anche con la carta di aggiornamento della carta di circolazione.

Precisiamo che sul modulo dev’essere riportata la firma di entrambe le parti coinvolte nella vendita, ossia il venditore e l’acquirente. Quindi dovrete andare al PRA o in motorizzazione insieme al vecchio proprietario o, qualora non potesse, è sufficiente una sua firma autenticata. A questo punto vi basterà consegnare tutto il materiale che vi siete procurati per il passaggio di proprietà all’addetto dell’ufficio: con questa operazione avete terminato tutto quello che c’è da fare per il passaggio di proprietà di un’auto o di una moto.

Il tempo che ci metterà l’ufficio a registrare il cambio di proprietà cambia da regione a regione: in alcuni casi addirittura può avvenire in giornata, altrimenti dovrete attendere qualche giorno.

Passaggio di proprietà auto: costo e prezzo

A questo punto è lecito domandarsi quale sia il costo del passaggio di proprietà dell’auto. Innanzitutto dobbiamo contare i 14,62 euro della marca da bollo di cui abbiamo già accennato in precedenza, a cui dobbiamo sommare l’imposta di bollo per la registrazione al PRA dal prezzo di 29,24 euro, le commissioni per la Motorizzazione Civile di 9,00 euro precisi e le commissioni per l’ACI pari a 20,92 euro. Il totale è di 73,78 euro e questa possiamo dire che sia una cifra ‘fissa’, a cui però va aggiunta anche l’I.P.T., ossia l’imposta provinciale di trascrizione. Il costo di quest’ultima è di 150,81 euro per i mezzi con una potenza fino a 53 kW: per ogni kW in più va aggiunta una cifra variabile tra i 3,5119 ed i 4,5655 euro, a seconda delle regioni.

Passaggio di proprietà auto storica e d’epoca

Per il passaggio di proprieta di auto storica il costo potrebbe essere più basso perchè sono previste delle riduzioni per le vetture iscritte all’ASI, l’automobile club storico italiano. Per tutti i dettagli del caso vi rimandiamo al sito ufficiale dell’ASI, dove potrete trovare tutte le informazioni precise.

Passaggio di proprietà auto km 0

Il passaggio di proprietà per auto a km 0 o nuove ovviamente è una procedura diversa, che spetta al concessionario che ci vende l’auto. La procedura che abbiamo appena riportato riguarda il passaggio di proprietà auto ‘fai da te’ che si deve effettuare nel caso in cui ci sia una vendita tra privati.

Passaggio di proprietà auto da defunto

In tema di passaggio di proprietà ci sono due casi particolari che forse potrebbero destare qualche dubbio in più. In primo luogo il passaggio di proprietà auto da defunto: in questo caso si dovrà fare una sorta di ‘doppia’ pratica, una per far passare l’auto nelle mani degli eredi ed una per la vendita vera e propria. Tuttavia per sveltire la pratica è possibile fare un atto unico al PRA o nei luoghi indicati in precedenza: il costo tuttavia sarà doppio, una parte va pagata dagli eredi, il resto dall’acquirente.

Passaggio di proprietà auto cointestata

L’altro caso che forse crea qualche dubbio è quello del passaggio di proprietà auto cointestata: in questo caso l’unica accortezza che bisognarà avere riguarda il fatto di recarsi negli uffici ACI o nei luoghi predisposti per questa pratica con tutti i proprietari della vettura per apporre la firma al documento.

ALTRI CONSIGLI E GUIDE DI ALLA GUIDA.IT

Catene da neve a ragno

Catene da neve: prezzi e modelli,

Libretto di circolazione,

Metano in autostrada, mappa,

Pneumatici invernali, tipologie,

Pneumatici e catene da neve: confronti,

Pneumatici invernali: dove sono obbligatori,

Anello Ferroviario Roma: limiti,

Cinghia di distribuzione,

Etichettatura pneumatici ,

Ricorso multa autovelox,

Modulo CID,

Alcol test,

Impianto GPL,

Seggiolini auto,

Contrassegno invalidi,

Fermo amministrativo,

Rinnovo patente,

Tagliando auto,

Passaggio di proprietà,

Esenzione bollo auto

1267

Segui AllaGuida

Mar 27/05/2014 da

Commenta

Ricorda i miei dati

I commenti possono essere soggetti a moderazione prima della pubblicazione, pertanto potreste non vederli direttamente online non appena li inviate. Se ritenuti idonei, verranno comunque pubblicati entro breve.

Pubblica commento
Francesca 14 maggio 2012 14:34
Mario 22 maggio 2012 19:51

All’interno di questo sito potete trovare delle informazioni utili sui costi del passaggio di proprietà auto:
http://www.calcolocosto.it/costo-passaggio-di-proprieta/

Rispondi Segnala abuso
Roberto 27 giugno 2012 15:17

Grazie! Ottimo articolo!

Rispondi Segnala abuso
Simona 3 luglio 2012 12:16

DOMANDA:
Ho un scooter cointestato con mio padre, che però è defunto nell’anno 2007 e, quindi, adesso ne risulto unica proprietaria
Adesso intendo vendere il mezzo, come si procede per il passaggio di proprietà?
(n.b.: ho una sorella e mamma è ancora viva… la parte di mio padre è in loro eredità!?)

Rispondi Segnala abuso
Amarilda Beti 6 settembre 2012 03:17

Ciao ho comprato una macchina usata!il titolare della concessionaria non mi ha fatto ancora il passaggio dell’auto nonostante siano passati 5 mesi!in più ho dovuto cambiare la frizione e non mi ha coperto nessuna spesa!che devo fare è una cosa normale o devo ricorrere a un avvocato?grazie

Rispondi Segnala abuso
Renato gionchetti 27 settembre 2012 08:00

Se un cittadino inglese non residente in Italia ma proprietario di una abitazione nello stesso paese volesse acquistare un veicolo usato cosa deve fare?

Rispondi Segnala abuso
Marina72 14 dicembre 2012 16:55

per avere tutti i dettagli e scaricarvi i moduli andate proprio sul sito del PRA (nel mio caso Milano):
http://www.up.aci.it/milano/spip.php?article66

ci vuole un pò di tempo per assimilare tutto lo spiegone, ma sicuramente la maggior parte di noi è più normodotata di chi definisce queste trafile…

non facciamoci prendere per il naso dalle agenzie di pratiche auto, ho fatto un giro di chiamate e la piu’ bassa che ho trovato a milano prende il 35% in piu’ della trafila “fai da te” ! ah, ricordatevi se andate via agenzia di fare un po’ di ricerca e visto che sembra di essere al mercato del pesce, contrattate sempre!!!!

Rispondi Segnala abuso
marina72mora
Marina72mora 14 dicembre 2012 17:05

per avere tutti i dettagli e scaricarvi i moduli andate proprio sul sito del PRA (nel mio caso Milano):
http://www.up.aci.it/milano/spip.php?article66

ci vuole un pò di tempo per assimilare tutto lo “spiegone”, ma sicuramente la maggior parte di noi è più normodotata di chi definisce queste trafile…

non facciamoci prendere per il naso dalle agenzie di pratiche auto, ho fatto un giro di chiamate e la piu’ bassa che ho trovato a milano prende il 35% in piu’ della trafila “fai da te” !
ricordatevi, se volete andare via agenzia, di fare un po’ di ricerca per farvi un’idea delle tariffe in giro e, visto che sembra di essere al mercato del pesce, contrattate sempre!!!!

Rispondi Segnala abuso
Enrico 14 febbraio 2013 21:43

buonasera ! sono cointestatario del auto con mio padre , se volessi togliere la cointestazione devo fare un altro passaggio di proprieta ?

Rispondi Segnala abuso
Diego 21 febbraio 2013 14:15

Sì, devi fare un normale passaggio di proprietà: tu e tuo padre vendete, e tu compri.

Segnala abuso
Roberto 25 febbraio 2013 18:42

ho comprato la macchina da mio fratello siamo andati all’anagrafe per la registrazione, spero si dica così .mi sono accorto però, di aver fatto passare i 60 giorni per la registrazione del passaggio di proprietà cosa devo fare ora xfavore c’è qualcuno che può aiutarmi GRAZIE!!!!!Roberto

Rispondi Segnala abuso
Diego Pastore
Diego Pastore 11 aprile 2013 14:05

Ciao Roberto,
non cambia nulla, a parte il fatto che dovrai pagare interessi e sanzioni aggiuntive.
In ogni caso, nel frattempo evita di circolare: se vieni fermato per un controllo rischi pesanti sanzioni ed il ritiro della carta di circolazione.

Segnala abuso
6senso
6senso 19 settembre 2013 09:46

Buongiorno a tutti,
due anni fa ho venduto la mia auto ad un privato effettuando l’atto di vendita presso una agenzia covenzionata Aci. Il compratore mi ha pagato in contanti. All’atto della stipula l’Agenzia non mi ha potuto fornire copia dell’atto registrato perchè aveva i terminali bloccati. Dopo diverso tempo mi è stata inviata fortunatamente copia di quell’atto ma con il nominativo del compratore variato a penna.
In più, mi sono accorto che il compratore non aveva ancora provveduto ad effettuare il passaggio di proprietà al PRA. Nel 2013 l’acquirente inoltre a rivenduto l’auto e adesso risulta un passaggio di proprietà a questo nuovo acquirente ma non ancora il precedente. Adesso per giunta mi è arrivata una lettera dall’Agenzia delle Entrate in cui mi invitano a pagare le tasse non pagate per il periodo 2011-12. A questo punto dovrei ricorrere al Giudice di Pace per fargli emettere una ingiunzione/ordinanza contro il mio acquirente per fargli registrare il passaggio al PRA e pagare le relative tasse… ma probabilmente andare da un avvocato per far questo mi costrebbe più che pagare tutto io. Qualcuno può aiutarmi magari indicandomi una strada da percorrere o fornendomi almeno un fac simile di ricorso al Giudice di Pace? Grazie

Rispondi Segnala abuso
Diego Pastore
Diego Pastore 19 settembre 2013 14:18

Puoi richiedere al PRA, come venditore, la registrazione a tua tutela; vedi qui: http://www.aci.it/i-servizi/guide-utili/guida-pratiche-auto/mancata-registrazione-al-pra.html

Segnala abuso
Fabrizio 19 settembre 2013 11:31

come calcolare se la macchina a i requisiti per essere d’epoca

Rispondi Segnala abuso
Diego Pastore
Diego Pastore 19 settembre 2013 16:30

“essere d’epoca”… per cosa? Bollo? Assicurazione? Iscrizione registri storici’ Altro?
Dipende anche da marca/modello, stato di conservazione/restauro, e regione di residenza del proprietario.

Segnala abuso
Alessandro 27 settembre 2014 17:53

ciao,vorrei sapere se una persona ha una macchina,e vuole comprare un altra uguale pero guasta per averla come pezzi di ricambio(motore,cambio,ruote,sedili ecc.),quale e la procedura (se esiste)senza pagare un altro passaggio di proprieta’,grazie.

Rispondi Segnala abuso
Ivano 14 ottobre 2014 16:08

devo comprare un carrello, porta barca con targa,la trascrizione viene effettuata sulla carta di circolazione della mia autovettura

Rispondi Segnala abuso
Seguici