Dakar 2018, Peterhansel balza in testa alla classifica generale: doppietta Peugeot

Avvicendamento in testa alla classifica dopo la terza tappa, è la Peugeot 3008 DKR Maxi di Peterhansel-Cottret a rilevare Despres-Castera

da , il

    Dakar 2018, Peterhansel balza in testa alla classifica generale: doppietta Peugeot

    San Juan de Marcona è alle spalle per Peugeot Sport. E la terza frazione della Dakar 2018 lascia in eredità il cambio di leadership nella generale, dov’è Stephane Peterhansel, navigato da Jean Paul Cottret, a scalzare l’altra Peugeot 3008 DKR Maxi di Despres/Castera. Accade dopo una frazione difficile, tra le dune e con tanta navigazione, nella quale i primi equipaggi al via hanno pagato dazio, mentre chi partiva dietro si è avvantaggiato di una traccia già battuta. Così, vince la frazione Nasser Al-Attiyah navigato da Matthieu Baumel, su Toyota. Dopo i 300 km di prova speciale precedono di 4 minuti Peterhansel/Cottret. Indietro, però, nella generale, dove Al-Attiyah si trova terzo a 7 minuti.

    Despres e Peterhansel hanno fatto il ritmo in parata, essendo le prime macchine al via, scambiandosi la posizione e collaborando sulla navigazione, per non incorrere nel rischio di perdere i passaggi intermedi e pagare dazio. Guarda anche:

    «E’ stata un’altra tappa molto bella, tipica dei rally raid, con grandi dune, tanta guida fuori strada e solo un po’ di fesh-fesh (la sabbia finissima del deserto; ndr). E’ stata una tappa un po’ più semplice della precedente, visto che avevamo una traccia dei bikers davanti a noi, che ci ha aiutato in termini di navigazione. Ci siamo persi leggermente in due occasioni, una perché abbiamo fatto confusione con il libro delle note, un’altra per un mio errore, quando ho deciso di seguire un biker. Non direi che abbiamo guidato in sicurezza ma certamente abbiamo provato a minimizzare i rischi. Adesso siamo al comando, frutto della consistenza, non è male finora. Tutti i top driver sono ancora in lotta e come Peugeot dovremo stare insieme e forti», l’analisi di Peterhansel.

    Dakar 2018

    Secondo di giornata, davanti a Carlos Sainz, che recupera dall’ottava posizione nella generale e sale sesto. Una frazione più semplice della seconda, nella quale ha perso tempo causa due forature. Il poker di Peugeot 3008 DKR Maxi prosegue con Despres e Loeb, rispettivamente quarto e quinto di tappa. Sebastien Loeb racconta la giornata e spiega: «Non siamo partiti alla grande nella prima sezione della speciale, abbiamo compiuto uno o due piccoli errori che hanno rappresentato un’utile lezione per il resto della tappa. Credo avessimo un buon passo ma era davvero difficile oggi, volevamo evitare grandi rischi. Abbiamo sofferto anche un problema con il sistema di sgonfiaggio automatico ma è stato risolto grazie ai meccanici al bivacco».

    Dakar 2018

    1. Stéphane Peterhansel (FRA) + Jean-Paul Cottret (FRA) – Peugeot 3008 DRK Maxi

    2. Cyril Despres (FRA) + David Castera (FRA) – Peugeot 3008 DRK Maxi+3’11″

    3. Nasser Al Attiyah (QAT) + Matthieu Baumel (FRA) – Toyota 4WD +7’43″

    4. Sébastien Loeb (FRA) + Daniel Elena (MCO) – Peugeot 3008 DRK Maxi+10’11″

    5. Giniel de Villiers (ZAF) + Dirk von Zitzewitz (ZAF) – Toyota 4WD +11’23″

    6. Carlos Sainz (ESP) + Lucas Cruz (ESP) – Peugeot 3008 DRK Maxi+14’47″

    7. Bernhard Ten Brinke (NLD) + Michel Périn (FRA) – Toyota 4WD +31’18″

    8. Orlando Terranova (ARG) + Bernardo Graue (ARG) – MINI +35’19″

    9. Martin Prokop (CZE) + Jan Tomanek (CZE) – Ford 4WD +38’56″

    10. Nani Roma (ESP) + Alex Haro Bravo (ESP) – MINI +42’56″