Incentivi auto e moto, quando partono e come funzionano

Il 16 maggio la misura diventerà ufficiale con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale: ecco come richiederli e come funzionano

Un'auto elettrica in ricarica

Un'auto elettrica in ricarica . Foto credits Cs Aretè

Gli incentivi per auto e moto non inquinanti sono realtà: il prossimo 16 maggio il decreto, che prevede sconti fino a 5mila euro, sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e diventerà subito operativo. Una boccata d’ossigeno per il mercato, messo a dura prova dalla guerra e dalla carenza di materie prime: in aprile le vendite hanno subito un crollo del 33% rispetto allo stesso mese del 2021 e del 44,4% se il confronto si fa con i livelli pre Covid.

La misura, voluta dal Governo per cercare di dare respiro a un mercato sempre più in crisi, sarà attiva da subito; la piattaforma dove si possono effettuare le prenotazioni per le auto sarà attiva dal 25 maggio, ma i contratti di vendita saranno validi già dal 16 maggio.

Come funzionano i nuovi incentivi

Il provvedimento destina 650 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022, 2023 e 2024, per un totale di quasi due miliardi in tre anni. L’impianto degli incentivi prevede che, per l’acquisto di auto elettriche con un prezzo fino a 35 mila euro più Iva, sia possibile richiedere un contributo di 3mila euro ai quali si possono aggiungere altri 2mila euro con la rottamazione di un mezzo inferiore a Euro5. L’ecobonus sarà finanziato con 220 milioni nel 2022, 230 nel 2023 e 245 nel 2024.

Per i veicoli ibridi plug-in con un prezzo fino a 45 mila euro più Iva, invece, si può avere un contributo di 2mila euro. che diventano 4mila in caso di rottamazione. In questo caso i fondi a disposizione sono 225 milioni nel 2022, 235 nel 2023 e 245 nel 2024. Per le auto con motori tradizionali a basse emissioni e alcune tipologie di mild hybrid e full hybrid con un prezzo fino a 35 mila euro più Iva, è possibile richiedere un contributo di 2mila euro solo con rottamazione.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti