Nuova Ferrari 288 GTO 2020: render immagina il nuovo modello [FOTO]

Matthew Parsons, appassionato di design e di auto, ha realizzato una serie di rendering della riedizione di una delle supercar più amate di sempre, la Ferrari 288 GTO.

da , il

    Una nuova Nuova Ferrari 288 GTO nel 2020? Purtroppo la casa di Maranello non ha questo specifico modello tra i suoi piani per i prossimi anni, ma nonostante tutto la fantasia degli appassionati di auto corre veloce. Ed è così che ci troviamo spesso a commentare delle ricostruzioni grafiche di modelli del passato rielaborati con canoni stilistici del presente. In questo caso le diverse immagini che potete ammirare nella fotogallery sono state realizzate da Matthew Parsons, un indistrial designer freelance di Durban, Sudafrica. Che si tratti di una nuova edizione della celebre Ferrari 288 GTO è abbastanza chiaro: il design mostra diversi richiami al modello originale, pur discostandosi su diversi elementi, ottenendo una personalità tutta sua.

    Il muso è appuntito proprio come sulla Ferrari 288 GTO del 1984, mentre lo splitter si fa decisamente più marcato, per migliorare l’efficienza aerodinamica. I fari, con tecnologia full LED sono a sviluppo orizzontale e nelle fiancate non mancano le prese d’aria per il motore, posizionato in posizione centrale posteriore. Dietro è più massiccia rispetto al modello originale, con uno spoiler più pronunciato ed un evidente estrattore nella parte inferiore. Restano, invece, i fari tondi dietro, simili a quelli della Ferrari GTC4Lusso.

    La Ferrari 288 GTO del 1984

    La versione originale della celebre 288 GTO (Gran Turismo Omologata) veniva presentata al Salone dell’automobile di Ginevra del 1984. Lo stile era firmato Pininfarina e sfoggiava evidenti similitudini con la 308 GTB dalla quale derivava meccanicamente. Il motore era un V8 da 2.855 cc era sovralimentato da due turbocompressori con relativi intercooler ed era montato in posizione posteriore centrale longitudinalmente. Era la prima Ferrari ad essere dotata di iniezione elettronica derivata dalla Formula 1 e vantava una potenza massima di 400 CV e 496 Nm di coppia. La casa dichiarava una velocità massima di 305 km/h e 12,7 secondi per coprire i 400 metri con partenza da fermo. Vennero realizzati solo 272 esemplari tra il 1984 ed il 1985.