Risparmiare benzina in autostrada, i trucchi per consumare meno

Il prezzo della benzina rimane ancora alto e il ritorno dalle vacanze in autostrada rischia di costare caro: ecco, quindi, alcuni consigli per consumare meno alla guida

accordo mise-benzinai

Foto Shutterstock | di logoboom

Con il ritorno dalle vacanze estive le strade diventano più affollate. Ed è proprio questo il momento giusto per cercare di risparmiare un po’ di benzina in autostrada. Ma come fare per riuscirci? Ovviamente esistono auto che consumano meno rispetto ad altre, ma ci sono anche dei piccoli trucchi per farlo riuscendo in questo modo a risparmiare fino al 30% di carburante alla guida.

Lo stile di guida, in questo senso, fondamentale: bisogna infatti guidare senza strappi, con un’accelerazione fluida e costante. Inoltre è consigliabile dosare il livello delle marce, senza tirarle al massimo evitando di mandare su di giri il motore, ma senza tenere la coppia troppo bassa perché più i giri sono bassi più elevati sono i consumi; se si cambia troppo presto il motore soffre e il consumo sale.

I consigli per consumare meno in autostrada

Un altro “trucco” per risparmiare benzina è quello mantenere una velocità moderata e costante. Ridurre la velocità di 10 km/h sulle autostrade passando, ad esempio, da 130 a 120 km/h, permette un risparmio fino a cinque litri di benzina su una distanza di 500 km, così come limitare, quando possibile, l’uso dei finestrini aperti che alle alte velocità fanno aumentare l’attrito della macchina facendo aumentare il consumo di carburante.

Un'autostrada d'Europa
Foto Shutterstock | di Rudmer Zwerver

Anche non sovraccaricare la vettura è importante; ogni chilogrammo in più trasportato determina un aumento del consumo della benzina. Attenzione, infine, alla bufale: non esistono dispositivi, magneti, liquidi speciali, additivi o chissà cosa che fanno risparmiare benzina, ma è importante ricordare che i consumi della auto dipendono quasi sempre dal piedi del guidatore.

Parole di Matteo Vana

Laureato in Editoria e Giornalismo, ha iniziato a muovere i primi passi con calcio e motori, due passioni delle quali ha fatto un lavoro. Pubblicista dal 2014, ama lo sport, i viaggi e i fumetti