Hyundai Kona

Originale, spaziosa e sicura, ma non per i neopatentati

36
Hyundai Kona 2018, test drive
  • N.D.
  • 18.450 - 31.000 €
  • 4,5 - 6,7 L/100KM
  • 5
  • Da 361 a 1.143 L
Anche per il marchio coreano è giunto il momento di produrre una crossover B, un settore sempre più richiesto nel vecchio continente. La Hyundai Kona ha dimensioni a misura di città, infatti la sua lunghezza è di 4,17 metri. Nello stile i designer non si sono affatto risparmiati: il frontale è molto aggressivo, i fanali anteriori e posteriori sono sottili mentre i vistosi paraurti non verniciati si estendono fino ad entrambi i passaruota. Più convenzionali gli interni di Hyundai Kona: a dare un tocco di “allegria” ci pensano gli inserti della plancia (realizzata con cura) e delle cuciture in quattro colori diversi. Apprezzabile lo spazio a bordo, anche in cinque non si viaggia troppo scomodi. Bene pure il bagagliaio di Hyundai Kona: la capacità minima è di 361 litri, non troppo alta invece la soglia di carico. I motori della Hyundai Kona al momento sono solo due. Leggendo la scheda tecnica si tratta dei turbobenzina 1.0 T-GDI tre cilindri da 120 cv e il 1.6 T-GDI da 177 cv, mentre dal 2018 sarà disponibile anche il quattro cilindri 1.6 CRDI a gasolio da 115 e 136 cv. In arrivo anche una versione elettrica. La trazione è anteriore oppure integrale 4×4, mentre il cambio può essere un manuale a sei rapporti o, in alternativa, l’automatico doppia frizione DCT a sette rapporti. Prezzo veramente molto interessante: al costo di circa 15 mila euro vi portate via un gran bel crossover.

Versione consigliata

Per tutta la gamma sono presenti molti fra i più recenti sistemi di ausilio alla guida, come il avviso anti-colpo di sonno e quello di uscita involontaria dalla corsia. C’è anche il controllo della velocità in discesa. Il sistema multimediale touchscreen da 7” è di serie a partire dall’allestimento “Comfort“. La versione top di gamma “Style” offre navigatore con schermo da 8”, fari full led, head up display ed altri utili aiuti elettronici come il monitor dell’angolo cieco. Al momento è ordinabile solo con i motori a benzina, quindi se vi bastano le due ruote motrici va bene la 1.0 T-GDI da 120 cv con cambio manuale, ma se necessitate della trazione integrale la scelta è obbligata al 1.6 T-GDI da 177 cv che è disponibile solo con la trasmissione automatica.

PRO

  • Linea: può piacere o meno, ma di sicuro non passa inosservata
  • Sicurezza: molto curato questo profilo anche nella versione “base”
  • Garanzia: la copertura ufficiale è di ben 5 anni senza limiti di km

CONTRO

  • Neopatentati: nessuna versione è idonea, nemmeno i futuri diesel
  • Quinto posto: al centro del divano si sta più scomodi che negli altri due
  • Palette al volante: con il cambio automatico non sono previste

SCHEDA TECNICA

I dati tecnici e le caratteristiche

MOTORI

Cambio manuale, automatico
Trazione anteriore, integrale
Coppia Massima 172/1.500 - 280/1.500 rpm

CONSUMI E EMISSIONI

Consumo urbano 5,4 - 8,0/100 km
Consumo extraurbano 4,2 - 6,0/100 km
Consumo medio 4,5 - 4,5/100 km

DIMENSIONI E MISURE

Tipo di carrozzeria Suv
Lunghezza 4.165 mm
Passo 2.600 mm

PROVA SU STRADA

NEWS

MODELLI

Parole di Paride Lupo

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Allaguida, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.