BMW M5 2018: al salone di Francoforte 2017, prezzo e scheda tecnica [FOTO]

Presentata al pubblico al salone di Francoforte 2017 la BMW M5 2018. Il suo motore M TwinPower Turbo riesce a sviluppare oltre 600 cavalli che permettono alla berlina tedesca un'accelerazione da 0-100 in soli 3,4 secondi

da , il

    Ora anche il pubblico ha potuto ammirarla. La BMW M5 2018 è stata mostrata al salone di Francoforte 2017. Si preannuncia come la più potente e veloce che sia mai stata realizzata tra le berline M prodotte a Monaco di Baviera. E’ stato fatto un intenso lavoro sotto il cofano della nuova BMW M5 migliorando la versione più recente e più avanzata del motore V8 da 4,4 litri con tecnologia M TwinPower Turbo. La potenza di 441 kW/600 CV e la coppia massima di 750 Nm promettono delle prestazioni formidabili, assolutamente da capogiro. In questo modo l’unità V8 twinturbo spinge la nuova M5 da 0 a 100 km/h in soli 3,4 secondi, per esempio. Il compito di mettere questa potenza in azione ricade sulla nuova trasmissione M Steptronic a otto velocità con Drivelogic, che si riunisce con il sistema M xDrive di trazione integrale per trasferire la potenza del turbocompressore ad alta velocità per raggiungere l’effetto ottimale in tutte le condizioni di guida. Il risultato di tutto questo è che la nuova BMW M5 non è solo la più veloce di tutti i modelli M5 costruiti dal 1984, ma anche la più agile.

    M TwinPower Turbo, M xDrive e la trasmissione M Steptronic a otto velocità

    Dopo una revisione approfondita, il motore V8 da 4,4 litri con tecnologia M TwinPower Turbo è ora più potente che mai. Il rapporto di potenza nella nuova BMW M5 offre prestazioni eccezionali grazie ai suoi 441 kW/600 CV a 5.600-6.700 giri/min, mentre la straordinaria coppia massima di 750 Nm è in funzione da soli 1.800 giri/min e rimane costante fino a 5.600 giri/min. Rispetto al modello in uscita, la coppia massima è stata aumentata di 70 Nm. Le caratteristiche del motore possono essere cambiate premendo un pulsante dalla regolazione di base Efficient a Sport o Sport Plus, con conseguente risposta ancora più aggressiva alle sollecitazioni dell’acceleratore.

    Gli ingegneri M hanno implementato una serie di miglioramenti per dotare il twin-turbo V8 di prestazioni fenomenali. Questi includono turbocompressori recentemente sviluppati e una pressione di iniezione massima di 350 bar. Ciò consente tempi più brevi di iniezione e una migliore atomizzazione del carburante per una risposta più nitida del motore e una preparazione più efficace delle miscele. Sono stati inoltre migliorati i sistemi di lubrificazione e raffreddamento, tra cui una padella di petrolio con un piccolo pozzetto anteriore e un raffreddamento ad aria indiretta, più efficace degli equivalenti del predecessore, nonostante occupino meno spazio. Il sistema di alimentazione dell’olio utilizza una pompa a controllo variabile ed è stata progettata per sfruttarla sulla pista da corsa, dove può gestire alti livelli di accelerazione longitudinale e laterale.

    Sono state apportate modifiche ai collettori di scarico trasversali della nuova BMW M5. Questo ha l’effetto di ottimizzare la trasmissione di energia dai flussi di gas di scarico alle ruote a turbina dei due turbocompressori e assicurando il miglior ciclo di scambio del gas. Mettendo un Helmholtz tra i due silenziatori del sistema di scarico a doppio ramo, gli ingegneri M sono riusciti a ridurre il suo peso. Il sound del sistema di scarico controllato dal flap varia in base alla modalità selezionata per le caratteristiche del motore, mentre il pulsante M Sound Control consente anche ai drivers della nuova BMW M5 di ammorbidire la sua presenza acustica.

    La potenza del twin-turbo V8 viene trasmessa alla strada attraverso il nuovo sistema di azionamento a trazione integrale M xDrive. La messa a punto posizionata in modo retrospettivo e intelligente è raggiunta dal sistema M xDrive che consente di sollevare le ruote anteriori quando le ruote posteriori non sono in grado di trasmettere più energia alla strada e la forza di trazione aggiuntiva è necessaria. Anche quando viene guidata in modo particolarmente sportivo e sfruttando alti livelli di potenza, la nuova BMW M5 con M xDrive si comporta in modo prevedibile e può essere controllata con facilità dal conducente, aprendo la strada ad un’esperienza ancora più intensa nel mondo delle berline ad alte prestazioni.

    I principali componenti hardware di M xDrive sono basati sul sistema intelligente a trazione integrale BMW xDrive e sul differenziale Active M, mentre il software centrale di controllo dinamico della guida M indirizza l’orchestrazione dei vari componenti ad un effetto estremamente innovativo. La trasmissione è stata rinforzata per una maggiore rigidità e resistenza per consentire l’elevata coppia, la configurazione posteriore e l’opzione 2WD. Mentre in caso di trasferimento divide una parte della coppia di azionamento tra le ruote anteriori e posteriori in un rapporto regolabile in base alle esigenze, il differenziale Active M è responsabile della distribuzione della coppia di azionamento tra le ruote posteriori. Nel caso dell’elemento di controllo attivo nell’ambito delle funzioni del sistema M xDrive, l’effetto di blocco varia in base alle esigenze della situazione. Ciò assicura una maggiore trazione, agilità e stabilità direzionale quando la vettura viene guidata in modo molto sportivo o su strade con diversi livelli di presa, esattamente quando è necessario. Con M xDrive, gli interventi di stabilizzazione dal sistema DSC sono richiesti solo in situazioni estreme, consentendo la potenza enorme del motore a essere convertita in forza propulsiva con perdite praticamente zero. Il risultato di tutto questo è che la nuova BMW M5 può essere pilotata con precisione sempre maggiore.