Corvette ZR1 2018, la scheda tecnica e l’uscita della più potente di sempre [FOTO]

Il motore V8 6.2 litri sovralimentato supera i 760 cavalli. Prestazioni al top con la High Wing. Le caratteristiche della Chevrolet Corvette Z01

da , il

    Profondo rinnovamento, in casa Chevrolet. Corvette ZR1 2018 (commercializzata come ZR1 2019) svela una configurazione aerodinamica completamente rivisitata, due possibilità per sviluppare deportanza o privilegiare la velocità massima. L’uscita sul mercato è prevista nel corso della primavera 2018, quando arriverà la ZR1 con una scheda tecnica che ruota intorno al motore 6.2 litri V8 sovralimentato con volumetrico, un’unità che raggiunge i 765 cavalli e 969 Nm di coppia massima: valori più alti di sempre. E’ stata rivista la linea di sovralimentazione e, in particolare, il raffreddamento. Per la prima volta, inoltre, ZR1 sarà abbinabile al cambio automatico 8 marce, alternativa al manuale 7 rapporti.

    Nasce in galleria del vento, l’abito della Corvette più prestazionale, il frontale è radicalmente diverso, aperture maggiorate per migliorare l’afflusso d’aria verso le masse radianti, quattro elementi in più per un totale di 13 radiatori, dedicati al propulsore a alla trasmissione.

    Gestione dell’aria per raffreddare la meccanica e per sviluppare aderenza aerodinamica. Chevrolet Corvette ZR1 2019 verrà offerta con due diversi pacchetti. Di serie il Low Wing, ala bassa, riferita a quella posteriore, configurazione che permetterà di raggiungere e superare i 337 km/h, velocità massima della supercar. Già in questa versione, ZR1 genera il 70% in più di deportanza rispetto alla Corvette Z06. L’alternativa è il pacchetto High Wing, ala alta, regolabile in due posizioni e pensata per la pista. Rientra nel pacchetto ZTK Performance Package, abbinato allo splitter in carbonio, gomme Michelin Pilot Sport Cup 2 estive, telaio con sospensioni Magnetic Ride Control modificate.

    Corvette ZR1, aerodinamica da pista con la High Wing

    Il carico aerodinamico con questa seconda opzione è del 60% superiore alla Z06 con lo Z07 Performance Package. Una bestia da pista, la ZR1. E’ la prima Corvette a proporre un elaborato anteriore con piano inferiore dello splitter per gestire i flussi sul fondo. Splitter ancorato al telaio, come l’ala posteriore, e caratterizzato dalle pinne in fibra di carbonio anch’esse, verticali, davanti alle ruote.

    Cofano motore in uguale materiale, fornito di generose aperture per l’evacuazione del calore dai radiatori. Complessivamente, in versione High Wing, Corvette ZR1 2019 genera fino a 430 kg di carico aerodinamico alla velocità massima.

    Attiene allo stile, piuttosto che alla tecnica, la versione Sebring Orange Design Package. Il nome spiega bene i contenuti, dalla tinta arancione applicata alla carrozzeria, alle pinze dei freni, fino a interni con finiture in alluminio color bronzo, cuciture e cinture di sicurezza arancioni. Non si ferma qui la personalizzazione, poiché sono previsti sedili in pelle e microfibra, a richiesta ventilati e rivestiti in pelle Nappa. L’alternativa sono le sedute Competition, più avvolgenti. Il volante è rivestito in pelle, su una corona in parte in carbonio. Per l’impiego in pista, tornerà particolarmente utile il Performance Data Recorder, una sorta di telemetria con tutti i parametri del veicolo e l’analisi della guida. Di serie l’audio Bose premium.