NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Chrysler Dodge, prima Fiat con marchio americano

Chrysler Dodge, prima Fiat con marchio americano

La Chrysler Dodge, assemblata su una piattaforma tutta nuova, sarà la prima auto Fiat prodotta con il marchio Chrysler, ed è quella che rappresenterà la svolta per l'intero Gruppo

da in Auto 2012, Auto nuove, Berline, Chrysler, Fiat
Ultimo aggiornamento:

    chrysler dodge

    La Chrysler Dodge, costruita su una piattaforma tutta nuova, sarà la prima auto Fiat che verrà prodotta con il marchio Chrysler, ed è quella che rappresenterà la svolta per l’intero Gruppo. Inoltre consegnerà al Lingotto un ulteriore 5% di Chrysler, salendo in questo modo al 58%. Nell’impianto di Belivedere è attualmente in corso la produzione della nuova berlina compatta Dodge, che sfiderà sul mercato auto Ford Focus e Honda Civic. La vettura, il nome ufficiale non è ancora stato reso noto, sarà poi presentata nel corso del Salone di Detroit 2012, in programma nel mese di gennaio e arriverà nei concessionari americani entro la prima metà del 2012.

    L’auto è la prima vettura compatta di Chrysler dal Dodge Neon del 2005 e sarà la prima con design Fiat a essere prodotta sotto il marchio Chrysler. La vettura dovrebbe essere in grado di percorrere 40 miglia al gallone e permetterà a Fiat di salire di un ulteriore 5% in Chrysler. L’alleanza fra Fiat e Chrysler prevede tre passi principali, ognuno dei quali consente a Fiat, quando e se raggiunto, di salire di un 5%. Il primo traguardo è stato raggiunto a gennaio con la produzione in Usa del motore Fire. Il secondo era di generare oltre 1,5 miliardi di dollari di vendite fuori dagli Stati Uniti, ed è stato anche questo raggiunto.


    Mentre il terzo, che sarà realizzato con il lancio della berlina Dodge, è l’introduzione sul mercato americano di un’auto in grado di percorrere 40 miglia, che sono circa 64,4 chilometri, con un gallone di benzina, cioè 3,8 litri. La produzione di modelli Fiat negli impianti Chrysler e la loro vendita negli Stati Uniti sotto il marchio americano è la seconda fase della strategia di Marchionne. La prima riguardava l’uscita dalla bancarotta di Chrysler, il miglioramento dei modelli esistenti e ripagare i prestiti al governo.

    348

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Auto 2012Auto nuoveBerlineChryslerFiat
    PIÙ POPOLARI