Come avere il Telepass: cosa fare e dove si richiede

Tutte le informazioni utili sul Telepass: come funziona, come averlo, dove fare richiesta e quali sono i costi.

da , il

    Dispositivo telepass

    Scopriamo insieme come avere il Telepass: cosa fare e dove si richiede. Che cos’è il Telepass? È un dispositivo che serve a pagare automaticamente il pedaggio del casello autostradale, senza bisogno di fermarsi fisicamente. E il Telepass come funziona? Il suo funzionamento non è molto complicato: in pratica quando il veicolo dotato del dispositivo attraversa la corsia adibita appositamente al Telepass c’è un impianto ottico (CTV) che ha lo scopo di riconoscere il tipo di mezzo. Successivamente viene emesso un segnale dall’apparato trasmettitore: l’impianto a bordo del veicolo risponde al dispositivo a terra ritrasmettendo un codice univoco identificativo. Immaginatevi questa scena: state guidando da ore, non vedete l’ora di arrivare al tanto ambito posto di vacanza (o magari siete dispiaciuti perchè di ritorno), il sole è cocente così come l’asfalto, arrivate al casello autostradale e…la coda! Tutti hanno pensato di partire il vostro stesso giorno. Centinai di macchine in fila aspettano solo di pagare il casello e di andare via, ognuno per la sua strada. Bene, sufficientemente terrorizzati state pensando di prendere il Telepass, per evitare almeno questo genere di coda e passare la barriera spediti e senza intoppi. Come fare per avere il proprio dispositivo Telepass? Ve lo diciamo noi!

    Telepass: come averlo

    Partiamo con il dire che il Telepass non si acquista, ma semplicemente è un dispositivo che noleggiamo. Se dovessimo interrompere il contratto in qualsiasi momento, infatti, siamo tenuti a restituirlo o pagare una penale (la stessa da pagare anche in caso di smarrimento del dispositivo stesso). Come ogni comfort, ovviamente, si paga: e quanto costa il Telepass? il canone è mensile e viene conteggiato ogni trimestre, lasso temporale dopo il quale vengono addebitati anche i costi dei pedaggi accumulati, ed è pari a 3,78 euro IVA inclusa (quindi 1,26 euro al mese). In poche parole, quindi, il Telepass ha un costo annuale di 12,40 euro + iva (entro il limite di spesa trimestrale di 258,23 euro). Ci sono vari modi per richiederlo, esaminiamoli.

    Come fare il Telepass online

    Possiamo richiedere il telepass online, niente di più comodo. Per fare il Telepass online dobbiamo andare sul sito www.telepass.it, a patto che si possieda una carta di credito CartaSì, Agos o American Express oppure un conto corrente presso una banca aderente al servizio (l’elenco delle banche è consultabile sul sito, che potete trovare qui: banche convenzionate Telepass).

    Come fare il Telepass al Punto Blu

    Il contratto di noleggio è sottoscrivibile anche direttamente presso uno dei tanti “Punto Blu” sparsi per la rete autostradale. In questo caso, dopo aver compilato correttamente tutto il contratto e fornito i dati della carta di credito o del conto corrente sul quale effettuare l’addebito, la consegna del dispositivo è immediata, così come l’attivazione. Non è necessaria, in questo caso, nessuna attivazione del Telepass online.

    Come richiedere il Telepass in Banca

    Quasi tutte le banche italiane sono convenzionate con Telepass S.p.A.: Unicredit, Banca Intesa, ecc. Quindi è possibile sottoscrivere il contratto e richiedere il dispositivo anche presso l’agenzia della quale si è clienti. La consegna in alcuni casi è immediata, ma è bene informarsi contattando l’agenzia prima di procedere.

    Telepass agli uffici postali

    Se si è titolari di un conto corrente BancoPosta, sul quale si ha la domiciliazione dello stipendio o della pensione, il Telepass lo si può richiedere direttamente all’ufficio postale. Anche in questo caso la tempistica di consegna del dispositivo varia: in 5.500 uffici avviene immediatamente, negli altri casi si aspetterà fino a 3 giorni dalla richiesta.

    I vari tipi di Telepass

    Il servizio non è unico, ce ne sono diversi. Oltre a quello per privati, esistono anche tipi di Telepass per la clientela business. Come fare il Telepass aziendale? Se sei un libero professionista o possiedi una piccola azienda con una flotta fino a 10 veicoli, allora puoi associare ad una tessera Viacard di conto corrente un Telepass per ogni tessera posseduta richiedendolo online o presso un Punto Blu e usufruire di tutti i servizi (quindi la procedura di come richiedere il Telepass aziendale è identica, o quasi, a quella per privati). Se l’azienda è più grande, invece, esiste la formula Telepass Fleet: è la soluzione all-in-one pensata per semplificare la vita di chi viaggia e di chi gestisce la mobilità della flotta aziendale, dedicata principalmente alle medie e grandi aziende e a chi ha necessità di avere sotto controllo spese e movimenti della propria flotta. Telepass Fleet è l’unica soluzione che integra il sistema di pagamento Telepass con un software gestionale, pensato per semplificare la gestione della mobilità di azienda e driver.

    Per maggiori dettagli, il numero verde Telepass è 800.269.269 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00 e il sabato dalle 8.00 alle 17.00).

    Il Telepass funziona all’estero?

    Sì, il Telepass funziona all’estero. Telepass ha sviluppato un progetto europeo che consente di viaggiare in Francia, Belgio, Spagna, Portogallo e Italia con la sicurezza di avere al proprio fianco un partner con oltre 20 anni di esperienza e 5,7 milioni di clienti soddisfatti. Con Telepass Club hai uno spazio personale e sicuro pensato per te, dove ritrovare tutte le tue fatture e le informazioni personali in pochi click online.

    Come fare Telepass Family

    C’è, per i privati, anche il servizio Telepass Family, che vanta tutte le caratteristiche del Telepass tradizionale, ma che può essere associato fino a due targhe. Utilizzabile su autovetture, moto e camper ad uso privato ha l’addebito trimestrale posticipato. Per fare il Telepass Family ci si può rivolgere alla propria banca, oppure sfruttare tutte le possibilità che abbiamo citato sopra.

    Telepass Premium: costo e cos’è

    Che cos’è Telepass Premium? Si tratta di un servizio ampliato, che consente di avere diverse agevolazioni con tanti partner di Telepass. Ad esempio il soccorso stradale gratuito di Allianz Global Assistance in città e in autostrada, attivo 24 ore su 24 ogni volta che ne hai bisogno; oppure Autogrill, Ristop, Chef Expresse My Chef con sconti dedicati. Per tutte le offerte vi conviene consultare l’elenco completo sul sito Telepass, dal momento che hanno anche una variabilità nel tempo. Il costo di Telepass Premium è di 4,50 euro per trimestre.

    Altre informazioni utili

    Cominciamo con un dubbio che sarà sorto a molti: come faccio il cambio targa su Telepass? Non è per niente difficile, dato che può essere fatto comodamente online. Vi collegate al sito di Telepass, effettuate il login se siete già registrati oppure create un nuovo account (vi servirà il contratto per farlo). Nella “le tue targhe” potete accedere alle pagine “i tuoi contratti” e “i tuoi telepass”, dove potete inserire una nuova targa (potete associare fino a due numeri di targa per ogni Telepass) o cambiare una di quelle già esistenti. Il cambio targa sul Telepass si può fare anche via telefono, contattando il numero verde.

    Telepass: come metterlo?

    Ecco l’ultimo dubbio di cui vogliamo parlare. Se ho un Telepass, come faccio a metterlo sulla mia auto? Il consiglio generale è quello di installarlo sul parabrezza tramite l’apposito velcro di plastica (che è adesivo e si può incollare al vetro) nelle apposite zone. Generalmente si installa accanto allo specchietto retrovisore, ma dato che ci sono alcune auto dotate di parabrezza schermato è bene verificare quale sia la zona corretta per installare il dispositivo.