Ferrari F12 Berlinetta Spia by DMC: tuning per la Rossa [FOTO]

da , il

    Ecco in anteprima le prime immagini e caratteristiche della nuova Ferrari F12 Berlinetta Spia by DMC. La vettura di Maranello ha subito un trattamento da parte del tuner tedesco, che ha sviluppato appositamente per la F12 un kit, denominato per l’appunto “Spia”, che prevede novità estetiche e meccaniche. Al momento disponiamo solo di poche immagini, tra l’altro realizzate a computer, perchè il progetto non è ancora del tutto ultimato: da Dusseldorf avvisano che la vettura sarà ufficialmente pronta a partire dal mese di aprile, quando verranno del resto consegnati anche i primi esemplari. Sotto alla carrozzeria scalpita il solito V12 da 6.2 litri che, nella configurazione originale, eroga una potenza di 740 cavalli ed una coppia motrice di 690 Nm. Grazie alle cure della DMC, adesso il valore della potenza passa a 764 cavalli (non sappiamo se e quanto sia variata la coppia), che consente logicamente prestazioni ancora più elevate.

    Questa potenza è stata ricavata sia intervenendo sull’elettronica della vettura, ma anche grazie all’adozione di un nuovo impianto di scarico in titanio. Traduzione? La Ferrari F12 Berlinetta Spia tuning è adesso in grado di toccare una velocità massima di ben 350 chilometri orari. Per scaricare al meglio tutta questa esuberanza sono state previste delle grosse ruote da 21 pollici all’anteriore e da 22 al posteriore, con pneumatici Pirelli Sport misura 255 barra 30 e 335 barra 25, rispettivamente davanti e dietro.

    Ma guardiamo cosa cambia a livello estetico in questa particolare Ferrari. Tanto per cominciare l’aspetto è più aggressivo dell’originale, ispirato alle forme della cattivissima Ferrari 599XX. Sono tanti i particolari in fibra di carbonio che vanno a comporre il body kit firmato DMC. Tanto per fare degli esempi, troviamo il CFRP: nello splitter anteriore, nel cofano anteriore, nella presa d’aria sul tetto, nell’estrattore posteriore, nello spoiler e nelle minigonne laterali. Oltre a questi inediti particolari, l’estetica si fa apprezzare anche per i nuovi cerchi in lega dal design a cinque razze doppie. Saranno molto ampie, infine, le possibilità di personalizzazione: al cliente finale sarà lasciato ampia scelta in tema di abbinamenti cromatici, scelta di accessori specifici in fibra di carbonio o configurazioni interne (c’è un ampio catalogo di rivestimenti per l’abitacolo).