Guida autonoma e perplessità: il 50% degli automobilisti non vuole salire in auto autonome

La tecnologia sulla guida autonoma evolve velocemente, ma gli automobilisti continuano ad essere scettici. Come andrà a finire?

da , il

    Guida autonoma e perplessità: il 50% degli automobilisti non vuole salire in auto autonome

    Il tema delle auto a guida autonoma è sempre più di attualità. Da un lato ci sono le case automobilistiche (e non solo, se si pensa a Google ad esempio) che stanno investendo milioni e milioni per sviluppare questa nuova e potente tecnologia; dall’altro lato, però, non dobbiamo dimenticarci che ci sono degli automobilisti che un domani dovranno sedersi in queste auto. Le vetture a guida autonoma stanno per arrivare e sicuramente andranno a rivoluzionare l’intera industria dell’automotive.

    Un recente studio condotto da Gartner ha interpellato 1.500 automobilisti e comuni cittadini negli Stati Uniti e in Germania. Agli intervistati è stato chiesto il proprio parere a riguardo delle auto a guida autonoma e, nello specifico, se sarebbero stati felici a viaggiare in una di queste vetture.

    Il risultato è abbastanza chiaro: il 55% delle persone ha risposto che non salirebbero su di un’auto a guida completamente autonoma. Tuttavia il 70% di loro ha detto che guiderebbe volentieri un’auto a guida semi-autonoma, con sistemi simili a quelli già in commercio oggi sulle vetture di fascia alta (ad esempio la guida semi-autonoma in autostrada con adaptive cruise control e lane keeping assist, ecc.). Questo perchè il guidatore resta alla posizione di comando e, in caso di emergenza, è pronto a riprendere il controllo della guida del mezzo.

    Del resto un risultato simile era abbastanza prevedibile. Lo studio ha scoperto, quindi, che gli automobilisti hanno ancora molti dubbi e perplessità sui veicoli completamente autonomi. Perplessità dovute principalmente al fatto che i dispositivi elettrici ed elettronici che usiamo tutti i giorni possono avere un malfunzionamento in qualsiasi momento e lo stesso potrebbe accadere nelle auto a guida autonoma. Infatti, molti degli intervistati hanno paura che ci possano essere delle reazioni imprevedibili quando il sistema di guida autonoma si trova ad affrontare una situazione inaspettata o, peggio ancora, che ci possa essere un malfunzionamento in generale.

    In un’intervista alla CNBC, Mike Ramsey, direttore della ricerca Gartner, ha dichiarato che “il problema più grande è che le persone siano spaventate di essere in un veicolo sul quale non possono esercitare alcun tipo di controllo”.