Hyundai Genesis 2015: prova su strada, prezzi e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]

Hyundai Genesis 2015: prova su strada, prezzi e scheda tecnica [FOTO e VIDEO]
da in Auto 2015, Auto nuove, Hyundai, Hyundai Genesis, Prove auto su strada
Ultimo aggiornamento: Martedì 26/05/2015 16:45

    La prova su strada di una vettura come la Hyundai Genesis è sempre un piacere. E’ l’ammiraglia della casa coreana. In sintesi: ha tutto ciò che si potrebbe chiedere ad un modello di questa categoria; è elegante; va forte; si può guidare efficacemente sia in modo rilassato che sportivo; è sicura; è infinitamente comoda; è piena di accessori; è raffinata dal punto di vista tecnologico; non costa nemmeno tanto, relativamente al suo segmento. La nuova versione di questa grande berlina, dopo gli interessanti riscontri commerciali ottenuti in Corea del Sud e negli Stati Uniti, arriva anche sul mercato italiano. Andiamo quindi ad osservare i dettagli della Genesis.

    Quando si progetta un’ammiraglia, è sempre in agguato il rischio di esagerare e ritrovarsi con un incrociatore. Non è il caso della Hyundai Genesis. Nonostante sia lunga e pesante (deve esserlo, altrimenti non sarebbe un’ammiraglia), la sua linea esprime una dinamicità elegante. E’ decisa ma non inutilmente aggressiva; sinuosa ma non sfacciata; morbida ma non “molle”; imponente ma non mastodontica. Il cofano è importante, allo stesso modo della griglia esagonale. La coda è sfuggente, relativamente corta per non intralciare l’aerodinamica; i doppi scarichi trapezoidali integrati nel paraurti ricordano che sotto c’è un cuore molto robusto. La Genesis segue in pieno la filosofia stilistica delle ultime Hyundai, chiamata “Fluidic Sculpture“: l’eleganza delle sue forme conferisce l’idea del movimento.

    Hyundai Genesis interni

    Scopriamo gli interni della Hyundai Genesis. C’è salotto e salotto. A volte nelle berlinone lussuose si tende ad eccedere nelle caratteristiche da “living room”, dimenticandosi che si tratta di automobili. La Genesis lo tiene ben presente. La funzionalità ha una preminente importanza: i comandi sono tutti al posto giusto. La posizione di guida corretta si trova immediatamente, grazie alle regolazioni elettriche sia del sedile che del volante. E’ di una praticità inestimabile il sistema di telecamere a 360 gradi, chiamato Around View Monitor: quando è inserita la retromarcia, il grande display si divide in due zone; a sinistra la ripresa della retrocamera, a destra le immagini di ciò che c’è ai lati e all’anteriore della vettura. Parcheggiare in spazi limitati diventa quindi facile e sicuro. Il sistema HUD, Head-Up Display, proietta sul parabrezza le informazioni essenziali: la velocità attuale e la prossima direzione da prendere se è impostato un percorso sul navigatore satellitare. Non viene occupato inutilmente lo spazio visivo del guidatore con informazioni eccessive, che oltre tutto distrarrebbero non poco. E’ necessario un po’ di tempo per farci l’abitudine, ma poi diventa naturale. Una manopola sul tunnel centrale consente di selezionare tutte le molte funzionalità offerte dal sistema d’infotainment. Trattandosi di ammiraglia, un complesso di comandi analogo è replicato sul bracciolo centrale tra i sedili posteriori. I materiali utilizzati per i rivestimenti sono ovviamente pregiati: sedili in pelle Nappa, inserti in alluminio satinato e vero legno che scorrono lungo l’intero perimetro dell’abitacolo. Lo spazio per le gambe è superlativo, davanti e dietro. Anche le persone alte e robuste potranno compiere viaggi estremamente rilassanti. Il divano posteriore è collocato in posizione ribassata e arretrata, proprio per offrire la migliore abitabilità possibile ai passeggeri.

    Il display ad alta definizione è di dimensioni generose: 9.2 pollici ed è collocato alla giusta altezza per un’agevole leggibilità. Il navigatore integrato è facile da usare. Il sistema multimediale integra una memoria fissa da 4,5 Gb per archiviare contenuti. L’impianto audio è firmato Lexicon, azienda americana specializzata nel sonorizzare le automobili di pregio in modo da assicurare un’eccellente qualità. L’amplificatore da 900 Watt pilota ben 17 altoparlanti.

    Hyundai Genesis dimensioni

    Parliamo di dimensioni: la Hyundai Genesis è grande ma non enorme. La lunghezza totale è di 4.990 mm; il passo misura 3.010 mm; l’altezza è di 1.480 mm, mentre la larghezza è di 1.890 mm. La massa a vuoto è di 1.980 Kg.

    Hyundai Genesis bagagliaio

    Il bagagliaio della Hyundai Genesis ha una capacità di 433 litri. Una finezza è il suo sistema di apertura a mani libere. Non serve avvicinare un piede o una mano. E’ sufficiente attendere dietro la vettura per tre secondi: la porta del bagagliaio si aprirà da sola, preceduta da un avviso acustico e lampeggiante.

    Hyundai Genesis motore

    Veniamo al possente motore che anima la Hyundai Genesis. Si tratta di un V6 3.8 aspirato, con blocco e testata in alluminio. 4 valvole per cilindro, iniezione diretta di benzina, fasatura variabile delle valvole in aspirazione e scarico (sistema D-CVVT). Il propulsore è stato interamente ridisegnato per offrire una curva d’erogazione di potenza e coppia molto piatta, in modo consentire una buona trazione a basso numero di giri. Questo motore raggiunge la potenza massima di 315 cavalli a 6.000 giri. La coppia massima è di 397 Newton metri, disponibile da 5.000 giri. Tutto ciò si traduce in prestazioni molto interessanti data la mole della vettura: accelerazione 0-100 in 6″5 e velocità massima di 240 Km/h. La casa dichiara consumi di 11,6 l/100 Km nel ciclo medio combinato, 8,9 nel ciclo extraurbano e 16,2 nel ciclo urbano. In Km/l i valori sono rispettivamente di: 8,6, 11,2 e 6,2. La Genesis incorpora interessanti dotazioni tecnologiche. Il cambio automatico sequenziale ad 8 rapporti con convertitore di coppia e paddles (levette) al volante. La funzione Drive Mode Select permette, premendo un pulsante, di selezionare tre diverse mappature della centralina: eco per risparmiare carburante, normal per privilegiare il comfort e sport per le massime prestazioni. La trazione integrale permanente HTRAC distribuisce elettronicamente coppia e potenza fra i due assali a seconda della situazione di guida. L’intero sistema della trasmissione pesa solo 75 Kg. Le sospensioni usano l’architettura multilink con barra stabilizzatrice sia all’anteriore che al posteriore; il dispositivo CDC, Continuous Damping Control, controllo continuo dello smorzamento, riduce il movimento ed il rollio della vettura. I dispositivi di sicurezza attiva e passiva sono numerosi. Oltre a quelli che si danno per scontati (Abs, Esc, controllo elettronico trazione in curva, 9 airbag), sono particolarmente da sottolineare: frenata autonoma d’emergenza (Aeb), dove fino a 80 Km/h la frenata automatica è completa e da 80 a 180 vengono emessi avvisi di collisione; Smart Cruise Control, mantenimento automatico della distanza di sicurezza; allarme di veicolo in avvicinamento quando si effettua la retromarcia; sistema di mantenimento della corsia; sistema di assistenza alla sterzata di emergenza.

    Hyundai Genesis prova

    Saliamo a bordo e iniziamo il nostro test drive. La Hyundai Genesis ti fa sentire importante. Gli infiniti automatismi contribuiscono a creare quell’effetto-astronave tipico delle ammiraglie più recenti, dove la tecnologia la fa da padrona. Il lusso che ti circonda quando entri nell’abitacolo regala una piacevole sensazione di benessere, prima ancora di avviare il motore. E la guida non è da meno. Dipende da quello che si vuole fare. Recarsi ad un appuntamento di alto livello, dove l’effetto rappresentanza ha il suo peso, magari portati da un autista? Nessun problema, la Genesis è abbastanza imponente, bella e lussuosa da conferire il giusto carico di prestigio. Una gita di piacere a velocità moderata in zone panoramiche e caratteristiche, come ad esempio le Langhe, in provincia di Cuneo, dove abbiamo condotto questa prova? Ancora meglio: cambio in modalità eco e ci si può abbandonare al lusso e alle mille funzioni che rendono il viaggio infinitamente comodo. E se si ha voglia di divertirsi un po’? Drive mode in modalità sport, giù l’acceleratore e la Genesis diventa un’auto dall’indole sportiva. I 315 cavalli del 3.8 V6 permettono di affrontare qualsiasi situazione; lo spunto è rapido, la tenuta di strada eccellente; anche nelle curve più strette la vettura si rivela agile nonostante la sua mole. La frenata è perfetta. Ci si diverte, senza ombra di dubbio.

    Hyundai Genesis, test drive

    La Hyundai Genesis è una vettura in unico allestimento. Il suo prezzo per il mercato italiano, chiavi in mano, Iva compresa, è di 65.000 euro. Gli equipaggiamenti di serie sono sterminati. Una valida alternativa alle blasonate tedesche con le quali può tranquillamente competere: si misura con Audi A6, BMW Serie 5 e Mercedes Classe E.

    1603

    ARTICOLI CORRELATI